Un successo oltre ogni più rosea aspettativa: il press tour su “San Valentino e il cuore del Gargano”, dal 12 al 17 febbraio, ha interessato e coinvolto migliaia di persone sui social. Sono state particolarmente apprezzate le tipicità enogastronomiche e agroalimentari: dalle arance all’olio extravergine d’oliva di Vico del Gargano, dai dolci tipici alla cucina proposta dai ristoratori vichesi. Un vero e proprio trionfo per la paposcia, il pan focaccia tipico di Vico, protagonista – assieme alla marmellata di agrumi - di un meraviglioso educational tour in un suggestivo aranceto del paese, condotto magistralmente da Francesco e Giovanni Canestrale. Ha suscitato emozioni e ammirazione l’arte di Maria Voto, una delle ultime tessitrici della Puglia a utilizzare gli antichi telai in legno. Le chiese del borgo, Palazzo della Bella, il centro storico di Vico, le tradizioni della Settimana Valentiniana, i laboratori e i mercatini di Terrarancia sono stati il cuore di un press tour durante il quale, in sei giorni, blogger e giornalisti arrivati da tutta Italia sono stati accompagnati a visitare anche Peschici, Carpino e Ischitella. Il press tour, promosso dal Comune di Vico del Gargano, è stato finanziato dal Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014-2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo”, Asse VI-Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche. In poco meno di una settimana, la pagina facebook ufficiale dell’evento (https://www.facebook.com/sanvalentinopresstour) ha ottenuto oltre 1300 follower, raggiungendo 53mila utenti, con più di 25mila interazioni tra commenti, like e condivisioni (14mila su twitter), riuscendo a promuovere il borgo e le località visitate attraverso foto e video.

I COMMENTI DI BLOGGER E GIORNALISTI. Qual è l’immagine di Vico del Gargano che blogger e giornalisti presenti al tour promuoveranno nei loro articoli? “Noi ricorderemo un borgo romantico e le persone dal gran cuore che lo popolano! Grazie per questi giorni felici”, hanno commentato i blogger di “Untrolleyperdue”, che attraverso i loro account ufficiali hanno raccontato la settimana valentiniana minuto per minuto. Roberta Isceri, di “Italiaterapia”: “Abbiamo particolarmente apprezzato il centro storico, vero e proprio gioiello, le eccellenze culinarie, il Castello e il trappeto. Indimenticabile il profumo delle arance di Vico”. Andrea Assenza, di Happily on the road: “Ricorderò la bellezza del centro storico, ma anche e soprattutto le persone che abbiamo incontrato”. Tra i blogger, anche il racconto eccentrico e originale di “Rivoglio la barbie”: “Il profumo degli agrumi è una sensazione davvero inebriante, difficile da descrivere, ma stupenda da vivere”.

Blogger e giornalisti hanno assistito alla processione della statua del Patrono di Vico del Gargano, San Valentino, per poi visitare il Vicolo del Bacio, gli stand della festa, le mostre e gli allestimenti all’interno di Palazzo della Bella, i produttori di arance e di olio di un paese che ha nel comparto agroalimentare una delle sue eccellenze riconosciute in tutto il mondo.

Non solo Rai Uno, le tv regionali e quelle provinciali, anche i social hanno raccontato l’evento. Su Twitter, Facebook e Instagram tantissimi utenti hanno rilanciato le foto scattate e le emozioni provate.

Pubblicato in Manifestazioni

Il collegamento con La Vita in diretta seguito da 1.800.000 spettatori. Il press tour “San Valentino e il cuore del Gargano” seguito da 25mila utenti su facebook. Ieri il borgo pieno di visitatori: tanti innamorati al Vicolo del Bacio.

Il San Valentino di Vico del Gargano è stato un successo, sia mediatico che in paese: mercoledì 13 febbraio, il collegamento della trasmissione di Rai Uno, La Vita in diretta, è stato seguito da 1.787.000 spettatori (dati Auditel). Il 14 febbraio, il giorno clou della Settimana Valentiniana, sono stati tantissimi i turisti giunti nel borgo per muoversi tra i mercatini, partecipare ai laboratori di Terrarancia, gustare i “menù dell’Amore” proposti dai ristoratori.

BLOGGER ENTUSIASTI. Blogger e giornalisti giunti da tutta Italia il 12 febbraio, nel giorno dedicato agli innamorati, hanno assistito alla processione della statua del Patrono di Vico del Gargano, San Valentino, per poi visitare il Vicolo del Bacio, gli stand della festa, le mostre e gli allestimenti all’interno di Palazzo della Bella, i produttori di arance e di olio di un paese che ha nel comparto agroalimentare una delle sue eccellenze riconosciute in tutto il mondo.

UN EVENTO SOCIAL. Non solo Rai Uno, le tv regionali e quelle provinciali, anche i social hanno raccontato l’evento. Su Twitter, Facebook e Instagram tantissimi utenti hanno rilanciato le foto scattate e le emozioni provate. La pagina facebook ufficiale del press tour “San Valentino e il cuore del Gargano” ha raggiunto 25mila persone e oltre 8mila utenti hanno interagito con essa attraverso condivisioni, like e commenti. L’account twitter ufficiale del press tour ha ottenuto 8.825 impressions, 167 retweet e 200 mi piace.

IL PRESS TOUR. Sono arrivati martedì 12 febbraio, i blogger e giornalisti da tutta Italia che, fino a domenica, racconteranno “San Valentino e il cuore del Gargano”: è questo il titolo del press tour promosso dal Comune di Vico del Gargano e finanziato dal Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014-2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo”, Asse VI-Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche. Per una settimana, oltre alle tradizioni che Vico il “paese dell’amore” dedica al suo Patrono, San Valentino, il press tour approderà anche a Peschici, Carpino e Ischitella, gli altri tre comuni che hanno aderito al progetto.

PESCHICI, CARPINO, ISCHITELLA. Domani, sabato 16 febbraio 2019, i giornalisti e i blogger del press tour visiteranno Peschici, Carpino e Ischitella. Uno dei momenti più suggestivi del progetto è stato quello vissuto negli aranceti di Vico del Gargano, con la merenda contadina a base di marmellata e paposce. Guida d’eccezione per questa meravigliosa e saporita esperienza il giovane imprenditore agricolo Giovanni Canestrale, cicerone di un educational sul presidio Slow Food degli agrumi del Gargano. I giornalisti hanno visitato Palazzo della Bella e visiteranno le Faggete secolari della Foresta Umbra, patrimonio Unesco. Oggi il gruppo, formato da blogger provenienti da ogni parte d’Italia, parteciperà ai laboratori di Terrarancia e continuerà il proprio percorso attraverso i luoghi d’interesse storico, architettonico e artistico di Vico del Gargano.

Pubblicato in Manifestazioni

Continua Terrarancia a Vico del Gargano, l’evento che racconta storia, tradizioni e tipicità del paese dell’amore. Ricco programma per la seconda giornata della manifestazione. Alle ore 11 ci sarà l’apertura del mercatino che vedrà protagonisti prodotti di eccellenza in Largo San Domenico, Piazza Fuori Porta, Piazza Castello e Palazzo della Bella. Alle 12.00 a Palazzo della Bella masterclass dedicata alla degustazione del Nero di Troia. Nel pomeriggio, sempre a Palazzo della Bella,  il cioccolato e gli agrumi saranno ancora protagonisti. Alle 18.00 appuntamento con Michele di Maria della pasticceria di Maria di Vico del Gargano. Seguirà alle 19.00 “Cioccolatando” con il maestro cioccolatiere Ciro Chiazzolino, della pasticceria Chiazzolino di Lucera, che preparerà cioccolatini ripieni con marmellata e liquore all’arancia e un lievitato con arancia e cioccolato. Durante Terrarancia, fino al 17 febbraio, la musica percorrerà i vicoli del borgo. Nei quattro giorni sarà possibile prenotare visite guidate ai siti di interesse culturale di Vico del Gargano (info 0884/994666).

Pubblicato in Manifestazioni

A Vico del Gar­gano è tutto pronto per festeggiare oggi San Valentino, patrono da 401 anni della cittadina garganica (da quando nel 1618 i vichesi lo sostituirono a San Norberto) e pro­tettore non solo degli innamorati ma anche degli agrumi. Quest’anno «Terrarancia», l’iniziativa che racconta storia, tradizioni e tipicità del paese dell’amore, parte proprio nel giorno di San Valentino. Questa mat­tina alle 11 ci sarà l’apertura del mer­catino che vedrà protagonisti prodotti di eccellenza in largo San Domenico, piazza Fuori Porta, piazza Castello e Palazzo della Bella. Il taglio del nastro della seconda edi­zione della manifestazione è in programma alle 18.30 in largo San Domenico. All’inaugurazione ufficiale di Terrarancia interver­ranno le autorità e Santino Caravella, che recentemente ha presentato «La tua tv», un nuovo progetto che mira a promuovere il territorio. «Crediamo che questo evento, come è già accaduto lo scorso anno, possa portare tu­risti nel nostro borgo, tra i più belli d’Italia, anche nel periodo invernale. Le nostre tra­dizioni, il buon cibo, il fascino dei luoghi autentici affascinerà tutti» ha detto l’as­sessore con delega alla promozione del ter­ritorio Raffaele Sciscio. «Amore di ciocco­lato» è il tema della seconda edizione di Terrarancia, organizzato da Regione Pu­glia, Parco del Gargano, Comune di Vico in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asemet, con il patrocinio di Symbola e Puglia Promozione e la partecipa­zione del consorzio di tutela dell’arancia e del limone del Gargano. «Protagonisti» gli agrumi. Durante la quattro giorni dell’iniziativa pasticceri e maestri cioccolatieri saranno protagonisti di masterclass in cui propor­ranno ricette che ruoteranno intorno al te­ma «amore di Cioccolato». Questa sera alle 19 a Palazzo della Bella, toccherà al pa­sticciere Luigi Giannotti con le «nuvolette» di arancia, cioccolato e ricotta. «Sono nato in pasticceria, ho masticato farina e zuc­chero fin da quando ero piccolo», racconta Luigi Giannotti, classe ’81, terza genera­zione di pasticceri che a novembre scorso si è aggiudicato il terzo posto nella categoria «Miglior panettone artigianale creativo al cioccolato» alla seconda edizione di «Ma­stro panettone» a Turi. A presentare il mae­stro pasticciere sarà la blogger romana Va­lentina Morena. Lei e Alessandro Pomponi, alias «Vale Ale Two Cookies in the world», compagni nel blog e nella vita, saranno a Vico del Gargano per raccontare Terraran­cia. Protagonista di Terrarancia anche l’ar­te con la mostra fotografica, che sarà questa sera, «Dolce Gargano» a cura di Matilde Di Pumpo, artista vichese che ha incentrato la sua ricerca sui colori del Gargano. La prima giornata di Terrarancia si chiu­derà con lo spettacolo teatrale - promosso dal Comune in collaborazione con Teatro i Pubblico Pugliese - «Sparla con me» di e con Dario Vergassola, in programma alle 21 al cinema Paris. Un monologo che Vergassola porta in giro da diversi anni, uno spettacolo momento ricco di risate, freddure e musica, che nasconde una malinconia e un amore per la propria terra. Ingresso gratuito (fino ad esaurimento posti) con prenotazione ob­bligatoria presso il cinema Paris. Dal 14 al 17 febbraio la musica percorrerà i vicoli del borgo e non mancheranno per­formance itineranti di artisti di strada. In occasione della festa di San Valentino sarà presente all’interno della villa comunale una pista di pattinaggio sul ghiaccio. Du­rante i quattro giorni sarà possibile pre­notare visite guidate ai siti di interesse culturale di Vico del Gargano (info 0884.994666 0 324.8820065)

Pubblicato in Manifestazioni

Blogger e giornalisti fino al 17 febbraio nel borgo per raccontare le tradizioni del Gargano. Il press tour “San Valentino e il cuore del Gargano” arriverà anche a Peschici e Ischitella.

Sono arrivati ieri sera, martedì 12 febbraio, i blogger e giornalisti da tutta Italia che, fino a domenica, racconteranno “San Valentino e il cuore del Gargano”: è questo il titolo del press tour promosso dal Comune di Vico del Gargano e finanziato dal Programma operativo Regionale FESR-FSE 2014-2020 “Attrattori culturali, naturali e turismo”, Asse VI-Tutela dell’ambiente e promozione delle risorse naturali e culturali – Azione 6.8 Interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche. Per una settimana, oltre alle tradizioni che Vico il “paese dell’amore” dedica al suo Patrono, San Valentino, il press tour approderà anche a Peschici e a Ischitella, gli altri due comuni che hanno aderito al progetto.

LE TELECAMERE DE “LA VITA IN DIRETTA”. Oggi, mercoledì 13 febbraio, alle 16.50, le telecamere e gli inviati de “La Vita in diretta”, programma televisivo di Rai Uno condotto da Francesca Fialdini e Tiberio Timperi, saranno a Vico del Gargano proprio per raccontare il paese e le tradizioni che questo borgo incantato, posto a 4 chilometri dal mare e a 3 dalla Foresta Umbra, dedica al suo santo patrono, San Valentino.

SAN VALENTINO A VICO DEL GARGANO. La “festa degli innamorati”, il 14 febbraio, è una ricorrenza ricca di momenti suggestivi, profumi e colori che la Regione Puglia ha inserito anche nel progetto “Patroni di Puglia”. Sono tante le peculiarità di questo grande evento popolare che unisce spiritualità, religione e tradizioni rurali. La Chiesa Matrice, il vicolo del bacio, le piazze e ogni casa del centro storico, per l’occasione, sono addobbati con meravigliose arance. Gli agrumi del Gargano, e in particolare le arance e il limone “Femminello” di Vico (la varietà di limone più antica d’Italia), sono un presidio Slow Food. Tutto l’antico borgo vichese è inghirlandato di arance, a cominciare dal “Vicolo del Bacio”, una strada strettissima, pittoresca, uno dei simboli del giorno di San Valentino in Puglia. I giorni che precedono la festa presentano un paese in fermento, con una partecipazione popolare che si respira in ogni casa, nelle sedi delle Confraternite e in quelle delle associazioni, ed è visibile in ogni strada, su ogni vetrina delle attività commerciali grazie ad allestimenti e addobbi del tutto caratteristici e originali.

IL GIORNO DEGLI INNAMORATI. La mattina del 14 febbraio, alle ore 11, prende il via la solenne processione di San Valentino. Dal primo pomeriggio dello stesso giorno, si svolge Terrarancia, con l’esposizione e la vendita dei tipici agrumi e dei prodotti alimentari che derivano dalla loro trasformazione, ma anche con laboratori, master class di cucina, mostre e musica. Dal 12 al 17 febbraio, nello stesso periodo del press tour, la Settimana Valentiniana è ricca di piccoli e grandi iniziative, concerti, mercatini e visite guidate. L’obiettivo del tour è utilizzare un evento così suggestivo per far conoscere cultura, tradizioni ed eccellenze produttive del Gargano, delineando una proposta che è coerente con la necessità di destagionalizzare i flussi turistici in una delle aree più attrattive della Puglia. Vico del Gargano, infatti, si trova nel cuore del Parco Nazionale del Gargano, a pochi chilometri dalle spiagge di San Menaio e a pochi minuti di cammino dalle faggete secolari della Foresta Umbra, recentemente dichiarate Patrimonio dell’Unesco.

Pubblicato in Manifestazioni
Martedì, 12 Febbraio 2019 10:34

Vico/ Dopodomani è San Valentino

C’è chi aspet­ta questo giorno con trepidazione, magari qualche adolescente al primo bat­ticuore. C’è chi lo aspetta con le farfalle nello stomaco, qualche giovane al primo amore impor­tante. Oppure con un po’ di ansia sperando che la maretta e la nu­voletta che minaccia la coppia sparisca al più presto lasciando spazio al sole più vivo. Chi aspetta questo giorno con la gioia di un amore maturo inatteso e quindi ancora più bello e profondo; chi per ridare un po’ di pepe ad mia relazione, una convivenza, un ma­trimonio ormai consolidato. Sono tanti i modi di declinare il giorno di San Valentino, però tutti con la stessa voglia di stupire il proprio o la propria partner, come farebbe un bambino o bambina con la fidanzatina o fidanzatino dell’età della fanciullezza. In Italia ogni anno sono nume­rose le iniziative dedicate alle cop­pie nel loro giorno speciale (si pen­si a Verona davanti al balcone di Giulietta e Romeo). Si può pre­notare un albergo vicino a casa con camera dotata di vasca idromassaggio. San Valentino è anche un oc­casione per fare brevi gite e pren­dere parte ad iniziative ed appun­tamenti appositamente per questa festività. Il più importante della nostra regione si svolge dal 14 al 17 febbraio. Ritorna per il secondo anno Terrarancia a Vico del Gar­gano, l’evento che racconta storia, tradizioni e tipicità del paese dell’amore. «Amore di cioccolato» è il tema della seconda edizione della ma­nifestazione - organizzata tra l’al­tro dalla Regione Puglia, Asses­sorato all’Agricoltura - che lega gli agrumi al cioccolato. Come sempre, in occasione dei festeggiamenti del patrono, Vico del Gargano, cittadina che rientra tra I Borghi più Belli d’Italia e sorge su un promontorio roccioso tra il mare e la Foresta Umbra mostrerà il suo volto più bello. Dal 14 al 17 a colorare Vico sa­ranno gli agrumi che, da tradi­zione, vengono utilizzati per rea­lizzare gli ornamenti della statua di San Valentino e per decorare la Chiesa Matrice, il centro storico di origine medievale, le vecchie case “a pujedd” (a schiera con scala esterna), archi, portoni e vicoli. A partire dal “Vicolo del Bacio”, stretta e pittoresca stradina sim­bolo del paese dell’amore, dove gli innamorati si promettono amore eterno. Terrarancia nasce dalla leggen­da legata a San Valentino - pa­trono da ben 401 anni della cit­tadina garganica (da quando nel 1618 i vichesi lo sostituirono a San Norberto) che protegge non solo gli innamorati ma anche gli agrumi - secondo cui mangiando le arance di Vico del Gargano o be­vendone il succo, ci sia la pos­sibilità di coronare il proprio so­gno d’amore.

 Francesca Ambruosi

Pubblicato in Manifestazioni

Promuovere un turismo di qualità e destagionalizzare, raccontando storia, tradizioni e tipicità del paese dell’amore. Sono le finalità di Terrarancia, l’evento in programma a Vico del Gargano dal 14 al 17 febbraio che, quest’anno, ruoterà sul tema “Amore di Cioccolato”.

La seconda edizione della manifestazione è organizzata da Regione Puglia, Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano, Comune di Vico del Gargano, in collaborazione con Di terra di mare, RedHot e Asernet, con il patrocinio di Symbola e Puglia Promozione e con la partecipazione del Consorzio di tutela dell’arancia e del limone del Gargano IGP.

“L’anno scorso Terrarancia ha portato risultati eccellenti. Vogliamo continuare ad investire, con l’impegno di tutti, alzando l’asticella della qualità, valorizzando i nostri prodotti e facendo scoprire a tutti Vico, che possiede uno dei centri storici più belli e ampi del Gargano” ha dichiarato il sindaco di Vico del Gargano Michele Sementino, che ha portato i saluti dell’assessore con delega alla promozione del territorio Raffaele Sciscio.

Dal 14 al 17 febbraio la cittadina garganica, già contraddistinta dalla bandiera arancione – è uno dei Borghi più Belli d’Italia – si vestirà a festa per celebrare San Valentino.

“Quest’anno festeggiamo i 401 anni del patrono che dal 1618 sostituisce San Norberto che si festeggiava in estate, il 6 giugno, insieme alla Madonna del Rifugio. Ma visto che spesso durante l’inverno i raccolti venivano danneggiati dagli agenti atmosferici, i cittadini di Vico chiesero di poter cambiare il santo protettore”, ha spiegato l’assessore con delega alle attività culturali Rita Selvaggio.

Ed infatti a Vico del Gargano San Valentino, prima di essere il protettore degli innamorati, è il protettore delle arance, vera ricchezza di questa terra. Gli agrumeti del Gargano sono tra i più antichi d’Italia, si estendono su un’area di circa 800-1000 ettari circoscritti nei territori di Vico del Gargano, Ischitella e Rodi e simboleggiano da sempre l’identità storica e culturale del Gargano settentrionale.

“Gli abitanti di Vico tengono davvero molto a San Valentino e questa festività, che lega gli agrumi all’amore, risuona ancora di più con Terrarancia”, ha affermato il consigliere con delega a eventi e manifestazioni Vincenzo Azzarone.

Dal 14 al 17 febbraio Vico del Gargano attende turisti e visitatori con un ricco programma di eventi.

Giovedì 14, giorno di San Valentino, alle 18.30 in Largo San Domenico ci sarà l’inaugurazione ufficiale di Terrarancia, in presenza delle autorità e di Santino Caravella, intervenuto in conferenza stampa perché, ha detto, “dobbiamo cercare insieme di promuovere il più possibile la nostra terra”.

Tutti i giorni sarà allestito il mercatino con artigiani, produttori e cibi di strada in Largo San Domenico, piazza Fuori Porta, Piazza Castello e Palazzo della Bella.

Le stanze di Palazzo della Bella ospiteranno anche le masterclass a cura di pasticceri e panificatori. A lavorare il cioccolato abbinandolo alle arance in tanti modi diversi saranno: Luigi Giannotti di Bovino, Michele di Maria di Vico del Gargano, Ciro Chiazzolino di Lucera, Pascal Barbato di San Marco in Lamis, Andrea Barile di Foggia. Enzo Scivetti, esperto di analisi sensoriale e tecniche di assaggio, curerà i momenti dedicati alla degustazione di distillati in abbinamento al cioccolato e ai sigari, mentre l’Associazione Vitivinicola Dauna curerà la degustazione del Nero di Troia.

Durante la conferenza di presentazione il pastry chef Ciro Chiazzolino ha mostrato tre sculture di arance e cioccolato, un piccolo assaggio di quello che sarà possibile vedere ed assaggiare a Vico durante Terrarancia.

A coordinare le masterclass, insieme alle organizzatrici dell’evento, è stata Ilenia Diana di Onlyfood. “Diamo valore alla rete, quella vera, tra professionisti, che permette di creare eventi che funzionino”, ha detto la project manager Maria Pia Liguori.

Terrarancia unisce enogastronomia, turismo e cultura. “La cultura e le tradizioni del posto”, ha spiegato l’ideatrice dell’evento Ester Fracasso che ha aggiunto: “abbiamo coinvolto, come sempre, gli abitanti, le associazioni del posto, i produttori e gli artigiani di questo bellissimo borgo dove le tradizioni si conservano. A Vico, infatti, sono presenti ancora tessitrici e liutai, figure che in altri luoghi stanno sparendo”.

Ci saranno laboratori dedicati ai bambini con racconti animati a base di arance, cioccolato e altri ingredienti, a cura della dottoressa Antonella Scillitani.

La musica percorrerà i vicoli del borgo e non mancheranno performance itineranti di artisti di strada.

L’evento si concluderà con la sfilata artistica a cura di Matilde Di Pumpo e con il ‘Premio Terrarancia 2019’.

Durante i tre giorni sarà inoltre possibile: prenotare visite guidate ai siti di interesse culturale di Vico del Gargano (info 0884.994666 o 324.8820065) e visitare la mostra fotografica “Dolce Gargano” a cura dell’artista Matilde Di Pumpo (presso il Palazzo della Bella).

A raccontare Terrarancia sui social saranno Andrea e Valentina de La cucina del fuorisede accompagnati da altri blogger: Valentina Previdi (da Piacenza), Profumo di cannella e cioccolato, che da sempre ha nel sangue l’amore per i dolci e la cucina; Alessandro Pomponi e Valentina Morena (da Roma), alias Vale Ale -Two Cookies in the world, compagni nel blog e nella vita. “Non a caso abbiamo scelto questi blogger, avremo una coppia e ben tre donne che portano il nome del santo patrono”, ha spiegato Andrea Pietrocola.

www.facebook.com/terrarancia

Pubblicato in Manifestazioni

400 anni San Valentino e i marchesi Spinelli un legame divino con Vico del Gargano

Con solenne Festa Liturgica  il 14 febbraio prossimo, Vico del Gargano si appresta a chiudere la celebrazione giubilare dei 400 anni di san Valentino prete e martire.   Durante questo anno, attraverso le diverse espressioni della ricerca storica, dell’arte, del teatro, della musica e senza mai perdere di vista gli orizzonti della Fede,  abbiamo cercato di  scoprire e far conoscere all’uomo contemporaneo, le ragioni che hanno portato gli uomini dell’epoca a scegliere il prete e martire romano Valentino come Santo Protettore. 
Tra storia e leggenda sappiamo che Vico aveva originariamente eletto a suo patrono San Norberto la cui “protezione” sul bene della città fu però ritenuta inefficace.  La rivoluzione della coltura agrumaria, oramai largamente affermata, aveva altresì generato nuovo benessere per gli abitanti ancorché scontasse le difficoltà climatiche degli inverni rigidi che si susseguivano: la così detta piccola glaciazione che interessò l’Europa a partire dalla fine del ’500  e durata fino al XIX secolo. 
Le stesse necessità erano avvertite da tutti gli strati della popolazione, siano essi i proprietari ovvero coloro che vi lavorano come salariati. Gli stessi signori feudali della famiglia Spinelli, insediatisi di recente con il matrimonio fra don Troiano, principe dell’Oliveto e duca di Aquara, e Maria Caracciolo, marchesa di Vico, che portava in dote alla famiglia la nostra terra, avevano  interessi nell’economia del territorio. 
Ancora una volta leggenda e storia s’incrociano nel trasmetterci come si arrivò a scegliere il Santo che, assicurasse sicuro patrocinio alla comunità. Al di là della veridicità del viaggio a Roma dove scegliere un nuovo protettore e dell’incipit casuale nelle catacombe, resta chiara la volontà di un popolo, espressa negli atti del Consiglio Decurionale, accompagnata dalla decisione di don Troiano Spinelli di donare il busto reliquiario di San Valentino, originariamente custodito dalla famiglia nella cappella del castello. Il decreto dell’Arcivescovo Annibale Ginnasio del 10 febbraio 1618 e l’atto notarile rogato il 14 febbraio 1618 dal notaio Alessandro de Pascarellis nella Chiesa  Madre di Vico fra i rappresentanti del Capitolo e i rappresentanti dell’Università, suggellano tali volontà. 
Santi e Nobili  -San Valentino e i marchesi Spinelli  un legame divino con Vico del Gargano-   vuole essere un tributo di riconoscenza al Santo Patrono, per chiudere questo Anno Centenario e di far conoscere come gli abitanti di Vico del secolo XVII, interessati in quel preciso periodo storico da cambiamenti umani e della natura, affrontarono gli eventi volgendo il loro sguardo verso il trascendente e vedendo “con gli occhi della  Fede” come autentico punto di riferimento il Divino.  Scoprire questa testimonianza ha grande valore, sia per noi oggi, sia, in particolare, per i giovani ai quali appartiene e da cui dipende il futuro. 

NICOLA PARISI

MERCOLEDI’ 13 FEBBRAIO SALA CONSILIARE – ORE 18,00 -

Pubblicato in Cultura
Mercoledì, 13 Febbraio 2019 15:14

Vico/ 15° Edizione de L’AMORE SECONDO NOI

                                                             “ Il Potere è Donna “

…per sciogliere i nodi più intricati della storia politica, i conflitti più aspri dei popoli e delle nazioni, la Diplomazia si è trovata a scegliere fra due strade: gridare, battere i pugni, qualche volta le scarpe sui tavoli delle Conferenze Mondiali ( Nikita Kruscev lo fece il 12 ottobre 1960, al Palazzo di Vetro dell’ONU gridando : ” Presidente, richiami all’ordine quel leccapiedi dell’imperialismo americano.” Il leccapiedi era il delegato filippino Lorenzo Sumulong.) Oppure, ricorrere al silenzioso fruscio delle sottane e alle lenzuola profumate di lavanda. La 15° Edizione de “ l’Amore secondo noi “ scopre, con una lectio magistralis del prof. Giuseppe d’Avolio, il grande ruolo che le donne hanno avuto…                                                                                

Michele Angelicchio

APPUNTAMENTO: mercoledì 13 febbraio, ore 19.30, Sala Consiliare – Vico del Gargano -

Pubblicato in Cultura

Giovedì 14 Febbraio 2019,
alle ore 10.30, in Chiesa Madre,
Santa Messa e a seguire la processione,
nella solennità del Santo Patrono.

...vi aspettiamo!
     
Dott. Michele Sementino
Sindaco di Vico del Gargano

Pubblicato in Manifestazioni
Pagina 1 di 25

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005