Il coordinatore regionale di Forza Italia, Gino Vitali, torna in Capitanata, inaugurata ieri la nuova sezione di Monte Sant'Angelo e annuncia i candidati alle prossime elezioni politiche. "C'è – ha sottolineato nel suo intervento - il consigliere regionale Gatta, c'è Micaela Di Donna, il nostro segretario provinciale Raffaele Di Mauro, il consigliere comunale di Lucera, Valerio, Rosa Caposiena di San Severo, il presidente del consiglio comunale di Foggia, Luigi Miranda. Tutti nomi importanti, c'è l'imbarazzo della scelta e la prossima settimana valuteremo le quote e la distribuzione dei collegi. Una cosa è certa, Forza Italia mai come questa volta ha in Capitanata uomini e donne capaci di rappresentare il territorio all'interno del Parlamento".

 

 

 

----------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.
Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfett
e per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!
Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Politica

Nello scorso fine settimana i Carabinieri Forestali dipendenti dal Reparto Carabinieri Parco Nazionale del Gargano affiancati dai Carabinieri Forestali della Sezione Operativa Antibracconaggio e Reati in danno degli animali (SOARDA) sono stati impegnati in un’intensa attività di antibracconaggio su tutta l’area Parco, al fine di garantire la tutela e la protezione del patrimonio faunistico quale bene ambientale di interesse internazionale, nazionale e regionale.
Tale azione coordinata ha portato al deferimento all’A.G. di nr. 05 soggetti per diverse violazioni sulle leggi ed i regolamenti che disciplinano l’attività venatoria, al sequestro di fucili, cartucce e richiami magnetici.
I fatti si sono verificati in loc. “Cauto” agro di Lesina, “Calenella e Gadescia” agro di Vico del Gargano e “Ippocampo” agro di “Manfredonia.
Nonostante l’implementazione di tali servizi di vigilanza venatoria e l’inasprimento delle sanzioni stabilite dalla recente legge regionale 59/2017, sono ancora diverse le persone che continuano imperterrite a violare scientemente le norme di tutela della fauna selvatica, le misure di
salvaguardia del Parco Nazionale e le misure di conservazione delle Zone di Protezione Speciale (ZPS) e dei Siti di Interesse Comunitario (SIC).
L’azione di contrasto a tali di forme illecite di esercizio dell’attività di caccia continuerà a cura dei carabinieri forestali con maggiore incisività nelle aree protette e nei boschi percorsi dal fuoco.

Pubblicato in Cronaca

Sulle dimissioni potremmo dire tante cose e dare credito ai “pettegolezzi”, ma, contrariamente al populismo tipico del PD, noi preferiamo che i diretti interessati spieghino cosa è accaduto, anche perché, come qualcuno dell’attuale Amministrazione ha sempre amato dire (sicuramente ricorderete!), IL TEMPO É GALANTUOMO!
Sono trascorsi 120 giorni dall’insediamento dell’Amministrazione CambiaMonte del Sindaco d’Arienzo e nulla si muove.
Oltre a non amministrare la città – quel poco che fanno lo devono a quanto la precedente Amministrazione ha lasciato già pronto e in cassa – il PD e CambiaMonte sono caduti in una profonda crisi politico-amministrativa che sembra ne stia già decretando, se non la fine, certamente l’allontanamento dalla realtà e dalla gente.
Voci di palazzo dicono che il Sindaco e gli assessori sono rinchiusi nelle loro stanze (quando ci sono) e che frequenti sono i malumori dei Consiglieri che non ricoprono cariche assessorili, non venendo assolutamente coinvolti nelle seppur poche e limitate scelte fatte dall’Amministrazione.
Nei mesi scorsi (sono passati quasi due mesi dal 2 novembre, giorno dell’annuncio) il PD ha voluto che passasse sottotono la notizia delle dimissioni del Consigliere Comunale Antonio Fusilli, uomo forte del PD di Monte, fratello dell’attuale Vicesindaco Michele Fusilli, e, cosa più importante, uomo che con i suoi circa 900 voti ha partecipato alla vittoria del PD e di CambiaMonte alle elezioni comunali scorse.
Da allora, se non fosse stato per uno scarno comunicato dello stesso ex Consigliere Fusilli, dal PD e da CambiaMonte nessuna comunicazione, nessuna notizia, niente di niente; eppure, quanto accaduto non è certo cosa da poco, per chi vuole fare politica e amministrare.
Sulle dimissioni potremmo dire tante cose e dare credito ai “pettegolezzi”, ma, contrariamente al populismo tipico del PD, noi preferiamo che i diretti interessati spieghino cosa è accaduto, anche perché, come qualcuno dell’attuale Amministrazione ha sempre amato dire (sicuramente ricorderete!), IL TEMPO É GALANTUOMO!
Pur rispettando la decisione e le motivazioni addotte dall’ex Consigliere Antonio Fusilli, noi chiediamo al Sindaco, al PD e a CambiaMonte se hanno intenzione di aprire una discussione seria sul passo indietro di Fusilli.
Tanti sono i motivi per parlarne:
- Antonio Fusilli, uomo forte del PD, ex (?) uomo forte dell’assessore regionale Piemontese, con i suoi circa 900 voti ha contribuito più di ogni altro candidato alla vittoria del PD e di CambiaMonte;
- grazie a quel risultato, Antonio Fusilli, contrapponendosi persino al Consigliere-assessore Giuseppe Totaro e alla Consigliera-assessora Agnese Rinaldi, ha imposto che il fratello, Michele, fosse scelto quale Vicesindaco con deleghe di un certo peso, come Lavori Pubblici, Urbanistica, Arredo urbano, Sport;
- l’attuale Vicesindaco, dopo le dimissioni del Consigliere Antonio Fusilli, suo fratello, a chi risponde politicamente o, meglio, da chi è sostenuto politicamente?;
- di tutto ciò cosa dicono gli ex big del PD montanaro, l’assessore Generoso Rignanese e, soprattutto, Giovanni Vergura, Presidente del Consiglio Comunale, che ha sempre tenuto acchè il Vicesindaco fosse un eletto e non un esterno? Può Vergura accettare che il Vicesindaco, non eletto (Vergura ricorda questa frase, sì?) non abbia più un Consigliere di riferimento?;
- è vero che, oltre alle motivazioni personali (che, ripetiamo, noi rispettiamo), l’ex Consigliere Fusilli, prima delle dimissioni, ha avuto degli scontri con il Sindaco e con parte dell’attuale Amministrazione su alcuni fatti importanti, vedi nomina dell’addetto stampa, che, peraltro, in concreto ha ridotto di molto il campo di azione dell’Assessore alla Cultura e Turismo, sostituendolo in toto?;
- quale sarà il futuro prossimo della compagine amministrativa? Secondo voci di corridoio ci sono Assessori già sulla linea di partenza per chiedere la testa del Vicesindaco;
- in tutto questo, qual è il ruolo del Sindaco?;
- in tutto questo, il PD e CambiaMonte sanno che hanno l’obbligo di garantire governabilità e clima sereno in Amministrazione e che i loro continui litigi e il loro continuo giocare ai ruoli di comando fanno male alla città?;
- il PD e CambiaMonte sanno che governano da più di sei mesi e che nulla si muove?
Ma, intanto, sul tavolo restano aperte tante questioni importanti, che riguardano il futuro di centinaia di famiglie montanare, questioni che la Politica, quella seria e concreta, ha l’obbligo si seguire fino a quando non troveranno le giuste soluzioni, come la questione RSSA, la questione “Sangalli Vetro”, il potenziamento dei servizi nell’ex Ospedale ecc.
GOVERNARE NON È DA TUTTI, COME ANCHE SAPER MEDIARE NELLE CONTROVERSIE POLITICHE: SE IL PD NON NE È CAPACE, MEGLIO CHE SI FACCIA DA PARTE!

Forza Italia – Sezione di Monte Sant’Angelo

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfett
e per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Politica

Domani pomeriggio alle ore 18.30, presso l’Auditorium delle Clarisse di Monte Sant’Angelo, la presentazione e proiezione dello short movie “Road to myself – Antichi cammini nell’Italia del Sud” di Alessandro Piva. Ingresso libero.
“Gli antichi cammini nell’Italia del Sud, dove la vera meta è il viaggio lento, potente antidoto alla frenesia di certi ritmi della vita contemporanea. Per avere l’occasione di farsi sorprendere da sfumature e dettagli altrimenti inosservati. E ritrovare pian piano la strada verso sé stessi.”
Alessandro Piva con questo suo breve film di viaggio su alcuni dei più suggestivi tra gli itinerari culturali di Basilicata, Calabria, Campania, Molise e Puglia ci guida con il suo sguardo profondo e insieme lieve tra inediti scorci di questi straordinari cammini. Riuscendo a farci emozionare e riflettere, muove il desiderio di tornare a viaggiare davvero.
L’evento è promosso dalla Città di Monte Sant’Angelo nell’ambito del programma “Monte Sant’Angelo Christmas festival” in collaborazione con l’Associazione Monte Sant’Angelo Francigena e la Fondazione Apulia Film Commission.
Interverranno: Pierpaolo d’Arienzo [Sindaco di Monte Sant’Angelo], Patrizio Giannone [Dirigente sezione turismo Regione Puglia], Fabio Prencipe [Componente Consiglio di Amministrazione Fondazione Apulia Film Commission], Matteo Rinaldi [Presidente Associazione Monte Sant’Angelo Francigena]; e gli interventi di della sceneggiatrice Annalisa Mentana, del direttore della fotografia Luciano Toriello e del regista ALESSANDRO PIVA. Coordina Biagio de Nittis [Monte Sant’Angelo Francigena].
Puglia, Basilicata, Campania, Calabria e Molise sono le Regioni del Sud Italia scelte dal regista pugliese Alessandro Piva per il suo docufilm “Road to Myself”, realizzato nell’ambito del progetto ‘South Cultural Routes’ per la valorizzazione e promozione degli itinerari culturali del Sud Italia in collaborazione fra Mibact e le Regioni coinvolte.

Pubblicato in Manifestazioni

Parco del Gargano verso la svolta. La Regione Puglia ha mosso il primo passo. Da fonti ministeriali si apprende che il presidente, Michele Emiliano, pare abbia scelto il nome da indicare al Ministro dell'Ambiente per la presidenza della più grande area protetta regionale. Si tratta dell'avvocato di Peschici, Gianni Maggiano, uomo vicino al parlamentare dell'Udc, Angelo Cera, e persona inserita nella terna fatta dai sindaci del Gargano insieme a Stefano Pecorella e Raffaele Vigilante. Nelle prossime ore ulteriori aggiornamenti.

Pubblicato in Ambiente
Giovedì, 14 Dicembre 2017 15:35

Delegazione balcanica in visita al GAL Gargano

Visita di tecnici ministeriali per conoscere le buone pratiche riguardanti finanziamenti europei nel settore rurale.

Nella mattinata del 14 dicembre, presso la Sala Meeting del GAL Gargano Agenzia di Sviluppo, dodici rappresentanti dei Ministeri dell’Agricoltura, Foreste e Sviluppo Rurale di Kosovo, Montenegro, Macedonia e Bosnia-Herzegovina hanno incontrato il Presidente del GAL Gargano, Biagio di Iasio, per un momento illustrativo sulle opportunità di sviluppo offerte dai finanziamenti europei in aree rurali e con vincoli naturalistici.
In particolare ci si è soffermati sugli strumenti a disposizione del Gruppo di Azione Locale, il Programma di Sviluppo Rurale (PSR) e il PAL (Piano di Azione Locale), e sul valore aggiunto di configurarsi come Agenzia di Sviluppo, strumento importante per moltiplicare le possibilità di crescita.Molto interessanti sono risultati gli interventi e i quesiti posti dai delegati nel question time, momento durante il quale gli ospiti hanno avuto modo di approfondire la propria conoscenza inerente il programma LEADER+, il processo di coinvolgimento delle comunità e il percorso che ha caratterizzato la crescita e la trasformazione del GAL Gargano negli anni.
“Siamo felici di ospitare l’Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari e le delegazioni ministeriali della Federazione Bosnia-Erzegovina, Kosovo, Montenegro, Macedonia” – dichiara il Presidente del GAL, Biagio Di Iasio – “Con gli interventi che abbiamo promosso negli anni si è riusciti a far nascere e crescere imprese valorizzando le aree rurali, anche dal punto di vista turistico mentre con la nuova programmazione appena partita il GAL si è arricchito delle aree costiere permettendo di attuare una strategia pluri-fondo gestendo anche risorse dedicate alla pesca” – aggiunge il Presidente – “Ma la sfida del GAL va oltre e siamo diventati anche Agenzia di sviluppo, per supportare cittadini, imprese, start up ed altri soggetti nella crescita, con attività che vanno dalla progettazione alla ricerca delle fonti di finanziamento più idonee”.
Il Presidente ha, infine, comunicato ai rappresentanti la completa disponibilità del GAL Gargano nell’offrire il proprio supporto tecnico e informativo in questa fase per loro preparatoria.
Il meeting si è concluso con i complimenti da parte degli ospiti per essere riusciti a creare opportunità di sviluppo intorno al settore agricolo e turistico tramite la partecipazione attiva della popolazione e la promozione delle peculiarità del territorio.
L’incontro è rientrato in un programma di visita organizzato dal CIHEAM, Istituto Agronomico Mediterraneo di Bari, organismo che si occupa di promuovere l’agricoltura sostenibile nel Mediterraneo attraverso la formazione, la ricerca e la cooperazione internazionale.

Pubblicato in Economia

E’ arrivata al suo quarto ed ultimo giorno la tappa invernale di FestambienteSud 2017, che a Monte Sant’Angelo si concluderà domenica all’insegna del tema scelto per questa edizione, “Il bene è culturale”. Il programma del 10 dicembre prenderà il via alle ore 9,00 con l’escursione filosofica “Come i pellegrini”, grazie al progetto Festambiente Filosofia a cura di Legambiente (inPuglia365 autunno). L’ appuntamento è a San Giovanni Rotondo dove, sulle tracce degli antichi pellegrini che per secoli hanno attraversato questi itinerari, si camminerà insieme lungo la Via Francigena da San Giovanni Battista a Sant’Egidio a Pantano. La partecipazione è gratuita su prenotazione. Alle ore 16.30 si potrà scoprire uno degli aspetti più autentici ed identitari dello splendido centro storico di Monte Sant’Angelo con la visita guidata “Le ultime botteghe artigiane dello Junno”, nell’ambito del progetto Gargano Inedito (InPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione.
Mentre alle ore 19,00 l’auditorium delle Clarisse ospiterà l’ultimo concerto della pregevole rassegna musicale curata dal direttore Paolo Fresu: si tratta di “Be Blind”, che vedrà sul palco Debora Petrina (pianoforte e voce). Cantante, pianista, compositrice e danzatrice, Petrina costituisce un unicum nel panorama italiano, sintetizzando con classe visionaria un obliquo e sensuale cantautorato con le sperimentazioni del pop-rock, con l’elettronica, con la musica d’avanguardia e con il jazz. Stimata da David Byrne, che ha spesso pubblicato i suoi brani nelle sue radio playlist di preferiti, ha registrato ora il suo quarto album come cantautrice, Be Blind, pubblicato da AlaBiancaGroup/Warner. Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per maggiori informazioni sul programma del festival: www.festambientesud.it
FestambienteSud ufficio comunicazione: tel. 3494597927 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Manifestazioni

E’ tutto pronto per la giornata clou della tappa invernale di FestambienteSud 2017, che oggi a Monte Sant’Angelo vedrà il ritorno del suo direttore musicale d’eccezione, Paolo Fresu. Da tre anni Fresu, il più grande trombettista italiano, porta avanti la direzione dei concerti jazz della rassegna garganica. Ma il programma di sabato inizia già alle ore 9, quando nella sala conferenze delle Clarisse si terrà l’incontro culturale “Il rilancio dei territori con Itinerari culturali, siti UNESCO e Paesaggio”, nell’ambito del progetto Festambiente Filosofia (inPuglia365 autunno). Ingresso libero. Assai qualificato il parterre degli ospiti: Rossella Muroni (presidente nazionale Legambiente), Aldo Patruno (Regione Puglia), Pierpaolo d’Arienzo (sindaco di Monte Sant’Angelo), Claudio Costanzucci (Parco Nazionale del Gargano), Fabio Renzi (Fondazione Symbola), Claudio Bocci (Federculture), Franco Milella (Fondazione Fitzcarraldo), Chiara Martinelli (Legambiente Verona), Dea Furii (Io sono Gargano), Franco Salcuni (Legambiente). A seguire un simposio per la presentazione del libro “Alla scoperta della Green Society”, con degustazione nella sala conferenze delle Clarisse, grazie al progetto Festambiente Filosofia (inPuglia365 autunno). Ingresso libero. Tra i relatori il sociologo Aldo Bonomi, Ledo Prato di Mecenate 90, Vittorio Cogliati Dezza di Legambiente, curatore del libro.

Nel pomeriggio, alle ore 16.30 visita guidata a Monte Sant’Angelo e alle sue chiese inedite al tramonto, nell’ambito del progetto Gargano Inedito (InPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. In serata, alle ore 19.15, seminario storico e archeocena “I Normanni e gli Svevi” presso il ristorante Medioevo, nell’ambito del progetto Agri.Cultura con Archeo Food. Ingresso gratuito su prenotazione.

Grande attesa per l’evento delle ore 21.15, quando l’auditorium delle Clarisse ospiterà l’imperdibile concerto Jazzy Christmas col Paolo Fresu Quintet e Daniele di Bonaventura. Sul palco Paolo Fresu (tromba, flicorno e multieffetti), Daniele di Bonaventura (bandoneon), Tino Tracanna (sax tenore e soprano), Roberto Cipelli (pianoforte), Attilio Zanchi (contrabbasso) ed Ettore Fioravanti (batteria). Ingresso con ticket (www.bookingshow.it e botteghino info 0884562299).

L’ultima giornata, quella di domenica 10 dicembre, prenderà il via alle ore 9,00 con l’escursione filosofica “Come i pellegrini”, grazie al progetto Festambiente Filosofia a cura di Legambiente (inPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. Alle ore 16.30 visita guidata “Le ultime botteghe artigiane dello Junno”, nell’ambito del progetto Gargano Inedito (InPuglia365 autunno). Partecipazione gratuita su prenotazione. Alle ore 19,00 l’auditorium delle Clarisse ospiterà il concerto Be Blind, sul palco Debora Petrina (pianoforte e voce). Ingresso libero fino a esaurimento posti.

Per maggiori informazioni sul programma del festival: www.festambientesud.it
FestambienteSud ufficio comunicazione: tel. 3494597927 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Manifestazioni

L’omaggio a Umberto Eco, il progetto speciale Agri.Cultura, la prima delle “archeocene”. E’ ricca la prima giornata della tappa invernale di FestambienteSud 2017, l’ecofestival di Legambiente per le questioni meridionali e la qualità culturale del territorio, che si svolge per il 13° anno a Monte Sant’Angelo, dal 7 al 10 dicembre. Si parte giovedì alle ore 17 col simposio di apertura “Agri.Cultura. Cultura e agro-gastronomia, connubio sociale ed economico”. L’evento si terrà nella sala conferenze delle Clarisse ed è a ingresso libero. Tra i relatori: Vanessa Pallucchi (segreteria nazionale Legambiente), Loredana Capone (assessore regionale all’industria culturale e turistica), Leonardo Di Gioia (assessore regionale alle risorse agricole), Pierpaolo d’Arienzo (sindaco di Monte Sant’Angelo), Rosa Palomba (assessore alla cultura del Comune di Monte Sant’Angelo), Maria Rosaria Lombardi (Vazapp), Salvatore Taronno (Slow Food), Valerio Calabrese (Museo Vivente Dieta Mediterranea), Valentina Passalacqua (produttrice vini naturali), Paolo Braconi (Archeofood). A seguire l’incontro “Cosa mangiavano i pellegrini?” con archeo degustazione.
“Per noi l'Agri.Cultura ha dei volti, che rappresentano un nuovo modo di pensare l'agricoltura e il cibo”, afferma Franco Salcuni, direttore del festival. “Siamo convinti anche che nell'arco di pochi anni l'Agri.Cultura sarà la prima industria italiana, per fatturato, occupati e reputazione sociale. Il Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pollica, l'agricoltura 2.0 di Vazapp, i vini naturali di Valentina Passalacqua, l'esperienza di Slow Food Italia sulla diffusione della cultura del cibo, l'approccio storico dell'associazione ArcheoFood, sono cinque racconti sul futuro dell'agricoltura italiana. Durante l'incontro degusteremo i vini naturali di Valentina Passalacqua e una serie di piatti e prodotti che probabilmente i pellegrini che raggiungevano il Gargano nei secoli passati portavano nella propria sacca”.
Alle ore 21 nell’auditorium delle Clarisse è da non perdere lo spettacolo “La misteriosa fisarmonica della Regina Loana” di e con Gianni Coscia, serata di parole e musica dedicata alla grande amicizia del veterano della fisarmonica con Umberto Eco. Data unica per il Centro Sud. Il titolo è collegato a filo doppio con il titolo di un (altro) piccolo-grande capolavoro di sua maestà Umberto Eco, pubblicato da Bompiani e intitolato “La misteriosa fiamma della regina Loana”. Del libro Coscia è parte integrante, visto che è l’anima nascosta del protagonista del romanzo di Eco, in virtù della grande amicizia che ha legato Coscia a Eco per tutta la vita. Gianni Coscia, alessandrino, ha suonato con musicisti americani come Joe Venuti, Bud Freeman e Sir Charles Thompson. Fortemente influenzato dalla musicalità e dal carisma di Gorni Kramer, ha collaborato con Rava, Minafra, Damiani, e con Azzola, Salis e Galliano in un quartetto di fisarmoniche e all’interno del Gramelot Ensemble di Simone Guiducci. Ha partecipato a dischi di De Andrè e Giorgio Conte. Ingresso con ticket acquistabile on line su www.bookingshow.it o nei punti vendita Bookingshow (infopoint 0884 562299).
Il festival continuerà venerdì 8 alle ore 19.15 col seminario storico e archeocena “Tra Bizantini e Longobardi”, e alle ore 21.30 col concerto dei giovani jazzisti che Paolo Fresu ha raccolto attorno al progetto Lumina. Sabato 9 appuntamento alle ore 9 col convegno su Itinerari culturali e beni Unesco e la presentazione del libro “Alla scoperta della Green Society”, curato da Vittorio Cogliati Dezza, alle ore 19.15 seminario storico e archeocena “I Normanni e gli Svevi” e alle ore 21.15 il concerto Jazzy Christmas del Paolo Fresu Quintet con Daniele di Bonaventura. Si chiude domenica con un’escursione filosofica, una visita guidata e alle ore 19 il concerto della bravissima Debora Petrina, con il suo ultimo lavoro Be Blind.

Per maggiori informazioni sul programma del festival: www.festambientesud.it
FestambienteSud ufficio comunicazione: tel. 3494597927 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Pubblicato in Manifestazioni

Si chiama “Agri.Cultura: terra, tavola e saperi” il progetto speciale dell’edizione 2017 di FestambienteSud, che si svolgerà a Monte Sant’Angelo dal 7 al 10 dicembre con la direzione musicale di Paolo Fresu. Il progetto è promosso dall’Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia e da Legambiente FestambienteSud, e vuole valorizzare un approccio storico educativo al tema del cibo in un festival che è tematizzato sui beni culturali. “Considerare cibo, paesaggio agricolo, saperi del contadino, sensibilità del consumatore come autentici patrimoni culturali è l’obiettivo di Agri.Cultura, che, trattando l’agroalimentare come questione culturale, non ne trascura le valenze economiche e ambientali”, spiega Franco Salcuni, direttore di FestambienteSud.
“L’agricoltura e l’agroalimentare sono un pretesto prezioso per parlare di storia, cultura e identità di un territorio”, commenta l’assessore alle Risorse agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia. “FestambienteSud, al pari di importanti manifestazioni dedicate ai prodotti della nostra terra, è occasione di valorizzazione delle eccellenze enogastronomiche pugliesi, derivanti da materie prime certificate e tracciate. Come anche una vetrina per i produttori, cui va il merito di tutelare e preservare la qualità e la salubrità dei prodotti della terra. Senza dimenticare”, conclude Di Gioia, “che un simile evento incoraggia e sostiene un tipo di turismo, quello rurale, che coniuga il buon cibo con la storia, l’architettura, il paesaggio e le tradizioni autentiche di una comunità”.
Gli eventi Agri.cultura a FestambienteSud sono: il Simposio di apertura, i Seminari Storici e le Archeocene (in collaborazione con l’associazione Archeo Food dell’archeostorico Paolo Braconi e dell’archeocuoco Marino Marini che, oltre a curare le cene storiche, porteranno nel festival il progetto Mo.Se.Um - Mostarde e Senapi dell’Umbria, per realizzare un vero gemellaggio storico gastronomico tra due regioni in nome del riconoscimento UNESCO dei siti Longobardi); il progetto Natale Made in Gargano, per portare la qualità a km zero sulle tavole delle festività.
Si parte giovedì 7 dicembre alle ore 17 col simposio di apertura “Agri.Cultura. Cultura e agro-gastronomia, connubio sociale ed economico”. L’evento è a ingresso libero senza limite di posti e si terrà nella sala conferenze delle Clarisse. Tra i relatori: Vanessa Pallucchi (segreteria nazionale Legambiente), Loredana Capone (assessore regionale all’industria culturale e turistica), Leonardo Di Gioia (assessore regionale alle risorse agricole), Pierpaolo d’Arienzo (sindaco di Monte Sant’Angelo), Rosa Palomba (assessore alla cultura del Comune di Monte Sant’Angelo), Maria Rosaria Lombardi (Vazapp), Salvatore Taronno (Slow Food), Valerio Calabrese (Museo Vivente Dieta Mediterranea), Valentina Passalacqua (produttrice vini naturali), Paolo Braconi (Archeofood). A seguire l’incontro “Cosa mangiavano i pellegrini?” con degustazione di un menu storico. Segue l’appuntamento delle ore 21 nell’auditorium delle Clarisse con lo spettacolo “La misteriosa fisarmonica della Regina Loana” di e con Gianni Coscia, serata dedicata alla grande amicizia di Coscia con Umberto Eco. Ingresso con ticket (www.bookingshow.it e botteghino info 0884562299).
Il secondo evento gastronomico del progetto Agri.Cultura di terrà nella serata di venerdì 8 dicembre, partirà alle ore 19.15 col seminario storico a cura del prof. Braconi e l’archeocena “Tra Bizantini e Longobardi”, presso il ristorante Medioevo. L’evento, organizzato in collaborazione con Archeo Food, è gratuito su prenotazione (320 2785853). Al termine il concerto Lumină, a ingresso libero nell’auditorium delle Clarisse.
Sabato 9 dicembre, dopo una giornata molto ricca di eventi culturali che culminerà con il concerto Jazzy Christmas del Paolo Fresu Quintet e Daniele di Bonaventura, l’appuntamento con la gastronomia storica è alle ore 19.15 con il seminario storico e l’archeocena “I Normanni e gli Svevi” presso il ristorante Medioevo. Ingresso gratuito su prenotazione (320 2785853).

Per maggiori informazioni sul programma del festival: www.festambientesud.it
FestambienteSud ufficio comunicazione: tel. 3494597927 - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

FestambienteSud è progetto ammissibile nell’ambito dell’ “Avviso pubblico per presentare iniziative progettuali riguardanti lo spettacolo dal vivo e le residenze artistiche” (ART. 45 DEL D.M. 1 LUGLIO 2014) della Regione Puglia – FSC Fondo di Sviluppo e Coesione 2014/2020 – “Patto per la Puglia”. Per l’anno 2017 gode inoltre del sostegno di Assessorato all’Agricoltura della Regione Puglia, Parco Nazionale del Gargano, Comune di Monte Sant’Angelo, Agritre, e di sostenitori privati, con l’assistenza tecnica di ArcheoFood e SlowLand Travel.

Pubblicato in Manifestazioni
Pagina 1 di 7

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005