La Green Cave per tutto l’inverno organizza una scuola di teatro con laboratori per adulti e ragazzi cui si aggiungono quattro appuntamenti con opere e attori: una stagione di formazione del pubblico in collaborazione con la Piccola Compagnia Impertinente di Foggia.

Due mesi di intenso lavoro sul teatro attendono adulti e ragazzi nella Green Cave di FestambienteSud. Nell’ambito di Winter Cave, la stagione invernale del centro culturale di Legambiente, partirà una scuola di teatro, infatti, con un laboratorio per adulti, dai 15 ai 99 anni, tenuto da Pierluigi Bevilacqua e un laboratorio per i piccoli, fino a 14 anni, tenuto da Michela Delli Carri. Entrambi i formatori sono animatori della Piccola Compagnia Impertinente di Foggia. Questo percorso formativo, di dieci date ciascuna che inizieranno a febbraio, sarà arricchito con quattro incontri con il teatro, ulteriori appuntamenti, aperti a tutti, in cui incontreremo opere e attori. Un percorso articolato che parla a tutte le generazioni e che vuole aiutare ad apprezzare ed innamorarsi dell’arte teatrale e, nel contempo, ad addentrarsi nelle tecniche della recitazione e della messa in scena.

Per informazioni e per iscriversi ai corsi per adulti e per i piccoli chiamate 379 177 5345, o recatevi direttamente presso Green Cave, via Garibaldi, 27 a Monte Sant’Angelo. Scadenza iscrizioni 5 febbraio.

Programma Scuola di Teatro

Laboratorio di teatro per adulti

10 incontri, uno a settimana, con Pierluigi Bevilacqua, Piccola compagnia impertinente – inizio a febbraio – contributo minimo 8 € a lezione. Il corso sarà attivato se si raggiunge un numero minimo di partecipanti.

Laboratorio di teatro per ragazzi

10 incontri, uno a settimana, con Michela Delli Carri, Piccola compagnia impertinente – inizio a febbraio – contributo minimo 8 € a lezione. Il corso sarà attivato se si raggiunge un numero minimo di partecipanti.


Il Programma

Venerdì 25 gennaio, ore 21 – INCONTRO CON IL TEATRO

Bianca come i Finocchi in insalata

regia Silvia Marchetti

con Andrea Ramosi

produzione Compagnia del Calzino

Bianca non è più giovanissima. Non è bella. Non è ricca. E probabilmente non è mai stata particolarmente amata o capita. Oggi però si sente amata dal Signor Direttore, il suo Antonino, Preside della scuola elementare in cui Bianca insegna. È grazie a lui che Bianca sta vivendo una seconda giovinezza fatta di entusiasmi, farfalle nello stomaco, rinnovata passione per l’insegnamento. Tuttavia fin dalle primissime battute del testo si avverte che qualcosa non va, che qualcosa di morboso aleggia nell’animo di Bianca e cresce di ora in ora, alimentato dall’interminabile attesa dell’amante che tarda a raggiungerla o dalla mancanza di rispetto che la sua classe sembra riservarle.

Ingresso contributo minimo 8 €

Domenica 3 febbraio, ore 17.30 – INCONTRO CON IL TEATRO FAMIGLIA

Oceano Madre

Laboratorio-spettacolo

a cura di Michela Delli Carri

con Michela Delli Carri, Annalisa Formiglia

produzione Piccola Compagnia Impertinente

OCEANO MADRE è ispirato al libro "La signora degli abissi", di Chiara Carminati, che racconta di Sylvia Earle, donna determinata e tenace, biologa marina che ha inseguito con passione il proprio sogno di difendere il "cuore blu del pianeta". L'oceano è un simbolo di avventura che affascina l'uomo, ma è anche risorsa necessaria alla sua sopravvivenza. E’ alla base del sistema ecologico della terra. La sua alterazione provocherebbe danni irreparabili al pianeta. Racconteremo la storia di Sylvia ricostruendo le tappe del suo viaggio verso gli abissi. Risolvendo indovinelli impareremo anche a riconoscere gli abitanti del mare. Scopriremo i comportamenti dannosi per l'oceano e le azioni necessarie per salvarlo.

Ingresso contributo minimo 5 €

Venerdì 1 marzo, ore 21 – INCONTRO CON IL TEATRO

Frichigno!

di e con Pierluigi Bevilacqua

Produzione Piccola Compagnia Impertinente

Cos’hanno in comune Zemanlandia e la Società? E cosa c’entra il cantante dei Nirvana? Frichigno! è un monologo teatrale ad alta voce, come quando urli allo stadio, perché sta giocando la squadra del Foggia e sta dando spettacolo. Frichigno! è il racconto di una città abituata a indossare la maglia nera del Sole24ore. Quindi Frichigno! parla di Foggia ma anche delle peripezie di una generazione, chiamata generazione X, delle sue paure e delle sue sfide, passando attraverso due leggende degli anni ’90, Zdeněk Zeman e Kurt Cobain, e le storie della mafia foggiana, che da decenni detta legge in città, al di fuori della legge.

Ingresso contributo minimo 8 €

Domenica 3 marzo, ore 17.30 – INCONTRO CON IL TEATRO FAMIGLIA

Up and Down. Dalla testa ai piedi

Laboratorio-spettacolo

A cura di Michela Delli Carri

con Michela Delli Carri, Michele Correra

produzione Piccola Compagnia Impertinente

“APP and down. Dalla testa ai piedi” è un laboratorio–spettacolo ispirato al libro ironico ed invitante dal titolo “Dalla testa ai piedi” di Andrea Valente e Gek Tessaro ed ha debuttato in occasione dell’VIII edizione del BUCK – Festival della letteratura per ragazzi di Foggia. Nel suo laboratorio medico, il dottor Òmero detto Omèro, accompagnato dalla sua distratta assistente, ci aiuterà a compiere un viaggio sopra, sotto, dentro, fuori il corpo umano. Giochi e indovinelli ci aiuteranno a conoscere scheletro, muscoli e organi e tramite una APP esploreremo apprendendo. Un modo divertente ed interattivo per conoscerci meglio.

Ingresso contributo minimo 5 €

Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., telefono 379 177 5345, o direttamente presso Green Cave, via Garibaldi, 27 a Monte Sant’Angelo.

Pubblicato in Cultura

Wine Tasting Experience nell’ambito di Winter Cave, la programmazione invernale del centro culturale di Legambiente

Addentrarsi nei colori, nei sentori e nel gusto della bevanda simbolo del nostro paese, il vino. Non solo assaporare, scoprire cosa c’è nel nostro calice è una esperienza unica. La degustazione di un buon vino è un viaggio che parte dal bicchiere e arriva dritto al cuore. Soprattutto se guidata da esperti, Il corso “Wine Tasting Experience” è rivolto a chi si vuole avvicinare all’affascinante mondo del vino e distinguere un ottimo vino da un vino mediocre. In ogni seminario, della durata di due ore, i partecipanti potranno immergersi nella tecnica di assaggio dei vini attraverso l’esame visivo, l’esame olfattivo e l’esame gustativo. Il corso è composto da tre seminari dove si degusterà il rosso nel primo incontro, il rosato nel secondo, e le bollicine e il bianco nel terzo. Ciascun incontro comprenderà una parte teorica, seguita da degustazioni pratiche guidate, ad ogni appuntamento saranno degustati tre diversi vini. I seminari si terranno sabato 2 febbraio, sabato 9 febbraio e domenica 17 febbraio, alle ore 18.30. Il calendario degli incontri successivi al primo potrà comunque essere modificato per venire incontro alle esigenze dei partecipanti. E’ necessario un contributo minimo di partecipazione di 50 euro per tutte e tre gli incontri o 20 euro per singolo incontro (il contributo sostiene le spese dell’iniziativa e la raccolta pubblica di fondi per il completamento dell’allestimento della Green Cave). Le iscrizioni al corso devono pervenire entro mercoledì 30 gennaio 2019. Il corso, che sarà attivato se si raggiunge un numero minimo di partecipanti, è guidato dal giornalista Gennaro Tedesco esperto di prodotti enogastronomici e impegnato nella valorizzazione dei prodotti tipici del territorio, in modo particolare del vino. Autore di guide enogastronomiche e del volume “Marketing sensoriale e enogastronomico”.

 Per informazioni Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo., telefono 379 177 5345, o direttamente presso Green Cave, via Garibaldi, 27 a Monte Sant’Angelo.

Pubblicato in Avvisi

Ecco il programma del primo weekend, presto la programmazione generale.

Il primo weekend di Winter Cave, la programmazione di eventi della Green Cave di FestambienteSud per i mesi di gennaio, febbraio e marzo, con presentazioni di libri, incontri con il teatro e la musica, corsi di formazione e laboratori per ragazzi. Ecco il programma del primo weekend, presto la programmazione generale.

Sabato 19 Gennaio 2019

Presentazione del volume

La Capitanata al crepuscolo del settecento. Le proposte “eversive” sulla Regia Dogana di Domenico Maria Cimaglia

di Michele Eugenio Di Carlo

Presentano, con l’Autore, Matteo Fidanza e Girolamo Arciuolo.

Il testo descrive l’economia agricola e pastorale del Settecento nel Regno di Napoli, soggetta nel Tavoliere alla Regia Dogana di Foggia. Domenico Maria Cimaglia aveva acquisito i natali a Foggia nel momento stesso in cui l’intera famiglia vi si era trasferita da Vieste. Avrebbe compiuto gli studi di economia e diritto a Napoli, dove era stato introdotto dal fratello Natale Maria nei circoli culturali illuministici, formandosi nell’ambiente dei riformatori economici del tempo. Nel 1766 succede al fratello Natale Maria nella carica di Avvocato dei poveri presso il tribunale della Dogana e svolge la professione a Foggia. Come avvocato dei poveri, difende i locatari più piccoli dei pascoli del Tavoliere dagli abusi e dai soprusi ai quali erano soliti soggiacere, diventando fine conoscitore e estimatore delle problematiche pastorali e agricole connesse all’antiquato regime fiscale legato all’istituto della Regia Dogana di Foggia.

INGRESSO LIBERO

 

Domenica 20 Gennaio

VENT’ANNI SENZA FABER, mostra e reading sulla poetica di Fabrizio De André a cura di Lorenzo Vaira.

A 20 anni dalla sua scomparsa, un piccolo omaggio a Fabrizio De Andrè, alla sua poesia, alla sua musica. Un Reading e una Mostra di dischi, foto, riviste e immagini per ricordarlo insieme.

Apertura mostra ore 11, reading ore 19.

INGRESSO LIBERO

Domenica 20 Gennaio, ore 17.30

Laboratorio di lettura per bambini e ragazzi a cura di Anna Maria Rinaldi.

Il laboratorio, in parte di lettura in parte pratico, verte sul libro LA MAGIA DELLA FORESTA, di Laila Campobasso, Andrea Pacilli editore.

Il viaggio di Aurora nella foresta, la foresta Umbra sul Gargano. La descrizione della foresta, e dei personaggi che la popolano, la bellezza del luogo, il suo fascino, la sua magia, accolgono Aurora che si perde nella foresta e fa conoscenza con gli animali, con le piante, con se stessa.

Alcune delle faggete della Foresta Umbra sono state riconosciute Patrimonio Mondiale dell’Umanità dall’UNESCO.

INGRESSO LIBERO

Legambiente FestambienteSud
Via Balduino 2371037 Monte Sant'angelo (FG)Tel: 379 177 5345Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

www.festambientesud.it

Pubblicato in Manifestazioni

Entra nel vivo la X edizione del Teatro Civile Festival con la giornata clou della programmazione a Monte Sant'Angelo: un seminario sull'Antropologia della Fiaba con la prof.ssa Laura Marchetti; un laboratorio sulla narrazione e uno spettacolo collettivo, il Filatoio della Comunità, che ci ricorda come la fiaba rappresenti ancora un rito collettivo fatto di racconto, ascolto partecipante, memoria collettiva e rielaborazione incessante. Poi il Teatro Civile festival si sposterà a Gravina in Puglia per due giornate conclusive il 3 e 4 gennaio. Tutti gli eventi sono a ingresso libero. 

Programma 29 dicembre 2018


ore 10.30 – ANTROPOLOGIA DELLA FIABA seminario con LAURA MARCHETTI (Green Cave).

Laura Marchetti è antropologa e autorità in materia di fiaba. Numerose le sue pubblicazioni in materia, ci spiegherà gli elementi strutturanti delle fiabe, che ci ricordano come le fiabe in fondo narrano sempre una stessa storia e vivono, come i miti, una loro vita indipendente da chi le racconta e le ascolta perché, come diceva Levi Strauss l'antropologia può raccontare "non come gli uomini pensano nei miti, ma come i miti operano nelle menti degli uomini senza che loro siano informati di questo fatto".

ore 15.30 – “Progettare un filatoio sulla narrazione” (Green Cave).

Un laboratorio per grandi e piccini per avvicinarsi alla narrazione delle fiabe come un rito collettivo che attraversa i tempi e le stagioni senza mutare nella sua funzione. Ingresso libero
laboratorio a cura del Centro Studi Enzo Marchetti di Gravina.


ore 18 – IL FILATOIO DELLA COMUNITA’ (sala conferenze delle Clarisse).  

E' uno spettacolo collettivo, in cui il pubblico partecipa alla narrazione di fiabe della tradizione, sulla matrice del "serpente a sette teste", una fiaba che si ritrova in tutta l'area neridionale e narra dell'eterna lotta tra bene e male. Il Filatoio è curato dall'associazione Centro Studi Enzo Marchetti di Gravina. 

Pubblicato in Spettacolo

la novità di quest'anno è la collaborazione con il Centro Studi Enzo Marchetti di Gravina in Puglia sul tema della Fiaba, che ha portato a una programmazione che coinvolge Gravina in Puglia e Monte Sant'Angelo e con loro i territori protetti del Gargano e dell'Alta Murgia.

Parte da Monte Sant'Angelo il 27 dicembre, con l'inaugurazione dell'Antro della Fiaba e della Memoria nella Green Cave di FestambienteSud, la decima edizione del Teatro Civile Festival di Legambiente intitolata "Parchi da Fiaba". La scelta del tema nasce dall'incontro tra FestambienteSud e il Centro Studi Enzo Marchetti di Gravina e in particolare con la professoressa Laura Marchetti, animatrice del progetto regionale "Le strade della Fiaba". Il programma prevede tre giornate, 27-28-29 dicembre a Monte Sant'Angelo, e due giornate, il 3 e 4 gennaio, a Gravina in Puglia.

Il mondo della Fiaba attraversa la storia e le culture dell'umanità, e nel contempo le vite e le età di ogni individuo. Il racconto c'insegna a maneggiare le emozioni, ma anche a gestire con efficacia il rapporto con gli altri, con la comunicazione, con la memoria. La narrazione popolare poi rappresenta ancora un fenomeno culturale interessante per comprendere le identità locali nei loro caratteri distintivi, come in quelli comuni.

Il progetto artistico prevede: teatro, con "Il Fantasma di Canterville" di Oscar Wilde messo in scena il 28 dicembre da "La Piccola Compagnia Impertinente",  e "Il Filatoio della Comunità" del 29 dicembre a Monte Sant'Angelo e del 3 gennaio a Gravina; laboratori sulla fiaba, come quelli del 27 dicembre nella Green Cave e del 29 dicembre sulla progettazione di un filatoio; formazione, come il seminario sull'Antropologia della Fiaba del 29 dicembre che replicherà a Gravina il 4 gennaio; cinema, con la proiezione del film di animazione "La Gatta Cenerentola", a Gravina il 4 gennaio.

Il festival è coordinato da Legambiente festambienteSud e dal Centro Studi Enzo Marchetti, sostenuto dai Comuni di Gravina in Puglia e Monte Sant'Angelo e rientra tra le attività del progetto triennale FestambienteSud, sostenuto da Regione Puglia e Fondi di Coesione 2014-20.

Ecco il programma completo

TEATRO CIVILE FESTIVAL
X edizione

PARCHI DA FIABA

27-28-29 dicembre 2018 - Monte Sant’Angelo, Parco del Gargano

27 dicembre - ingresso libero
ore 17.30 - inaugurazione dell'Antro della Fiaba e della Memoria
con racconto di fiabe e altre storie (Green Cave).

28 dicembre - ingresso libero
ore 17.30 - spettacolo teatrale: “IL FANTASMA DI CANTERVILLE”
della PICCOLA COMPAGNIA IMPERTINENTE (auditorium Peppino Principe).

29 dicembre - ingresso libero
ore 10.30 - “ANTROPOLOGIA DELLA FIABA” seminario con LAURA MARCHETTI (Green Cave).
ore 15.30 - “Progettare un filatoio sulla narrazione”
laboratorio a cura del Centro Studi Enzo Marchetti di Gravina (Green Cave).
ore 18 - “IL FILATOIO DELLA COMUNITA’” (sala conferenze delle Clarisse).

3-4 gennaio 2019 - Gravina in Puglia, Parco dell’Alta Murgia

3 gennaio - ingresso libero
ore 18.00 - piazzetta Vito d’Agostino
“IL FILATOIO DELLA COMUNITA’ CONTINUA”
a cura del Centro Studi Enzo Marchetti di Gravina

4 gennaio - Officine Culturali - ingresso libero
ore 17.00 - “ANTROPOLOGIA DELLA FIABA” seminario con LAURA MARCHETTI
a seguire - “LA GATTA CENERENTOLA”
Film di animazione di Alessandro Rak

Tutti gli eventi sono a ingresso libero

Pubblicato in Spettacolo

Con “Libro e Moscato” sabato 22 una serata all’insegna della spiritualità e della visione cosmica con un diario di viaggio del camminatore Michele del Giudice e con la fiaba di Donato di Bari illustrata da Maddalena Gatta.

Dopo la giornata d’inizio con Vincenzo Santoro di “Libro e Moscato, piccolo festival del libro”, sabato 22 dicembre dalle ore 18, nella Green Cave, la grotta centro culturale di FestambienteSud è la volta di Donato di Bari e Maddalena Gatta che presentano la fiaba “Così tutto cominciò”, edita da quorum, con la proiezione delle magnifiche illustrazioni del volume. Segue il libro “Il Cammino di Dio”, un diario di un viaggio particolare, tenuto da Michele del Giudice durante il lungo cammino da Mont Saint Michel a Gerusalemme.

“All’inizio tutto era formato da particelle di energia e da onde vibranti, ogni cosa si trovava, in modo disordinato, in un grande spazio chiamato Universo. Tutto si muoveva senza mai fermarsi in ogni dove: verso l’alto e verso il basso, a destra e a sinistra, di qua e di là”. Queste le prima parole della fiaba di Donato di Bari e Maddalena Gatta.

“Il pellegrinaggio inteso come cammino verso un luogo ritenuto sacro per la presenza del divino è una pratica devozionale molto diffusa dall’antichità sino ai nostri giorni. Quello cristiano affonda le sue radici nella prassi religiosa dell’antico popolo d’Israele, che secondo la Legge doveva recarsi a Gesusalemme tre volte l’anno”. Così comincia “Il cammino di Dio” di Michele del Giudice.

Libro e Moscato continua e si conclude il 23 dicembre con Gennaro Tedesco, autore del libro “Giuseppe Limosani, maestro partigiano”, e Silvia Ortuso Mazzone con “Ho mangiato pane verde”. Entrambi editi da Andrea Pacilli Editore i due libri raccontano due storie vere, di un maestro di San Giovanni Rotondo che ha vissuto da protagonista la guerra partigiana e la vicenda personale di una donna, l’autrice, che intreccia il suo destino di bambina e ragazza con una Monte Sant’Angelo difficile.

PROGRAMMA di VINO E MOSCATO

 

22 dicembre

ore 18 – MADDALENA GATTA e DONATO DI BARI

"Tutto così cominciò", quorum edizioni.

presenti gli autori, introduce Antonio Giardino.

ore 19,30 – MICHELE DEL GIUDICE

"Il cammino di Dio"

presente l’autore introduce Franco SALCUNI.

23dicembre

ore 18 - SILVIA ORTUSO MAZZONE

“Ho mangiato pane verde”, Andrea Pacilli Editore

presente l’autrice, introduce Andrea PACILLI.

ore 19.30 - GENNARO TEDESCO

“Giuseppe Limosani, il maestro partigiano”, Andrea Pacilli Editore

presente l’autore, introduce Felice Sblendorio.

Tra i due libri @GIOVANNI FURII presenta l’Agenda del Mare di Legambiente, edita da Coccole books per sostenere il Centro Recupero Tartarughe Marine di Manfredonia.

 

Altri eventi natalizi della Green Cave

27-28-29 dicembre – TEATRO CIVILE FESTIVAL - X edizione. PARCHI DA FIABA

30 dicembre – REGGAE PATRIMONIO

2 gennaio – LA MUSICA DELL’ANNO NUOVO

 

 

La Green Cave di FestambienteSud si trova a Monte Sant’Angelo, in via Garibaldi 27.

Pubblicato in Manifestazioni

Nel weekend dal 21 al 23 dicembre incontri con autori ed editori per la prima edizione del piccolo festival del libro della Green Cave. Attenzione anche al Moscato, come anteprima di un corso di avvicinamento al vino. Sempre visitabili la mostra di Palena e lo shop.

“Vino e Moscato, piccolo festival del libro” parte venerdì 21 dicembre, alle ore 17, con Vincenzo Santoro, responsabile culturale Anci, che presenta la scena musicale popolare pugliese e l’esperienza editoriale di Squilibri editore. Nella stessa serata, il giornalista del gusto Gennaro Tedesco presenterà un corso di avvicinamento al vino con una degustazione guidata sul vino moscato. Vincenzo Santoro così presenta il seminario di apertura: “L’idea è di rappresentare una delle caratteristiche peculiari del “movimento” musicale che si è sviluppato in Puglia negli ultimi anni: il fatto di avere stimolato una ricchissima produzione di pubblicazioni specializzate, da parte di editori locali e non, soffermandosi in particolare sull’esperienza di Squilibri, piccola ma molto attiva casa editrice romana specializzata in particolare sui temi legati alla musica e alla cultura di tradizioneIl sabato 22 dicembre è la volta di Donato di Bari e Maddalena Gatta che presentano la fiaba “Così tutto cominciò”, edita da quorum, con la proiezione delle magnifiche illustrazioni del volume. Segue il libro “Il Cammino di Dio”, un diario di un viaggio particolare, tenuto da Michele del Giudice durante il lungo cammino da Mont Sant Michel a Gerusalemme. Il 23 dicembre invece è la volta di Gennaro Tedesco, autore del libro “Giuseppe Limosani, maestro partigiano”, e Silvia Ortuso Mazzone con “Ho mangiato pane verde”. Entrambi editi da Andrea Pacilli Editore i due libri raccontano due storie vere, di un maestro di San Giovanni Rotondo che ha vissuto da protagonista la guerra partigiana e la vicenda personale di una donna, l’autrice, che intreccia il suo destino di bambina e ragazza con una Monte Sant’Angelo difficile.

PROGRAMMA di VINO E MOSCATO

21 dicembre

ore 17 - VINCENZO SANTORO

"Editoria e movimento musicale popolare della Puglia, l’esperienza di Squilibri Editore". Introduce Franco Salcuni.

segue "Alla scoperta del moscato", degustazione guidata a cura di GENNARO TEDESCO

(presentazione corso di avvicinamento al vino che si terrà nella Green Cave a fine gennaio).

22 dicembre

ore 18 – MADDALENA GATTA e DONATO DI BARI

"Tutto così cominciò", quorum edizioni.

presenti gli autori, introduce Antonio Giardino.

ore 19,30 – MICHELE DEL GIUDICE

"Il cammino di Dio"

presente l’autore introduce Franco SALCUNI.

23dicembre

ore 18 - SILVIA ORTUSO MAZZONE

“Ho mangiato pane verde”, Andrea Pacilli Editore

presente l’autrice, introduce Andrea PACILLI.

ore 19.30 - GENNARO TEDESCO

“Giuseppe Limosani, il maestro partigiano”, Andrea Pacilli Editore

presente l’autore, introduce Felice Sblendorio.

Tra i due libri @GIOVANNI FURII presenta l’Agenda del Mare di Legambiente, edita da Coccole books per sostenere il Centro Recupero Tartarughe Marine di Manfredonia.

Altri eventi natalizi della Green Cave

27-28-29 dicembre – TEATRO CIVILE FESTIVAL - X edizione. PARCHI DA FIABA

30 dicembre – REGGAE PATRIMONIO

2 gennaio – LA MUSICA DELL’ANNO NUOVO

La Green Cave di FestambienteSud si trova a Monte Sant’Angelo, in via Garibaldi 27.

Pubblicato in Manifestazioni
Mercoledì, 19 Dicembre 2018 10:13

Parco/ Finalmente il corso per le guide esclusive

La giunta esecutiva dell’ente Parco ha deliberato lo scorso 4 dicembre di realizzare il percorso formativo di "Guida esclusiva del Parco Nazionale del Gargano” così come ri­conosciuto dalla Regione Puglia e di prevedere, a tal fine, la spesa complessiva di 50mila euro, omnicomprensiva. E’ stata delegata alla direttrice facente funzioni Carmela Strizzi l’adozione di tutti gli atti necessari e conseguenti a dare piena attuazione al provvedimento. In questi anni, l’Ente Parco ha avviato vari in­terventi tesi a qualificare il turismo sostenibile nell’area di in­teresse. La qualificazione complessiva dell’offerta turistica del territorio implica anche interventi in campo formativo destinate alle figure di maggiore rilievo. Ora la deliberazione della giun­ta.

Pubblicato in Ambiente

Indivi­duata la tema dei candidati da proporre al ministro Sergio Costa, per la nomina del direttore dell’en­te Parco nazionale del Gargano. Stavolta la seduta del consiglio di­rettivo - vicepresidente Claudio Costanzucci, Pasquale Coccia (as­sessore ente Parco e membro di nomina ministeriale su designa­zione del ministro delle Politiche agricole alimentari e forestali), Luigi Di Fiore (sindaco di Rignano Garganico), Michele Merla (sin­daco di San Marco in Lamis), Mi­chele Sementino (sindaco Vico del Gargano), Marco Lion (designato dalle associazioni di protezione ambientale), Massimo Monteleo- ne (designato dal Ministero dell’Ambiente) e Francesco Riga (designato dall’istituto superiore per la protezione e la ricerca am­bientale) - è risultata fruttuosa. In via Sant’Antonio Abate a Monte Sant’Angelo, sede dell’en­te, è stata fumata bianca, dopo il nulla di fatto di due settimane fa. Questo il trittico dei nomi: Car­mela Strizzi, di Cagnano Varano, 52 anni, attuale direttore (dal set­tembre 2015) facente funzioni (ha già svolto negli anni passati tale ruolo), capo area del settore “ge­stione delle risorse naturali” del Parco, Life e Unesco Faggete gli obiettivi raggiunti nel frattempo dall’ente sotto la sua direzione; Maria Villani, 37 anni di San Ni­candro Garganico, ambientalista, membro dello staff di Federparchi a Roma in qualità di responsabile dell’organizzazione e comunica­zione; ed infine Lorenzo Gaudiano, 33 anni, nativo di Foggia, giovane ricercatore con trascorsi nel gruppo di ricerca del Dipartimen­to di Biologia dell’Università di Bari, costituito dai dottori Rocco Sorino, appunto Lorenzo Gaudiano, Manuel Marra e Serena Scor­rano, coordinati da Giuseppe Cor­niero, gruppo che si occupò della ricerca sulla fauna vertebrata ter­restre (lupi). La terna ha incassato ben cin­que voti su otto a disposizione del consiglio direttivo. A favore ben 4 sindaci (Costanzucci di Cagnano Varano, Merla di San Marco in Lamis, Di Fiore di Rignano Gar­ganico, Sementino di Vico del Gar­gano) e l’assessore ente Parco Coc­cia di Monte Sant’Angelo (di no­mina ministeriale su designazio­ne del Ministro delle politiche agricole alimentari e forestali). I restanti tre membri - Lion, Riga e Monteleone - di nomina “romana” hanno invece annullata la scheda di votazione, confermandola spac­catura esistente tra territoriali e ministeriali, con i primi che alla fine hanno prevalso sui secondi.

Francesco Trotta

Pubblicato in Ambiente

Club Alpino Italiano - Sezione di Foggia, WWF Foggia, Legambiente San Giovanni Rotondo – Circolo “Lo sperone”, Italia Nostra e Federazione Nazionale Pro Natura uniti nel contestare le modalità di nomina della terna

Il Gargano e il suo Parco è quello stesso territorio che ha visto negli ultimi anni due comuni sciolti per infiltrazioni mafiose, stragi di mafia, abusivismo e illegalità più o meno diffusa.

Oggi il suo Ente territoriale più importante, il Parco, sceglie con un voto a maggioranza del suo Consiglio Direttivo, la terna direttoriale da inviare al Ministero dell’Ambiente, fuori dalle procedure, dalle competenze e da una logica meritocratica; uno schiaffo a quanti vorrebbero vedere e lottano per vedere segnali di cambiamento che possano dare a tutti speranza e futuro.

“Noi siamo con la minoranza del Consiglio Direttivo. Speravamo in un chiaro segnale di cambiamento nella scelta del Direttore del Parco Nazionale del Gargano, un scelta di ecologia morale che spazzasse via clientelismi, appartenenze, familismi e amoralità”.

Non sono stati tenuti in conto le competenze nei 42 Curriculum Vitae valutate anche da Massimo Monteleone (docente Unifg designato dal Ministero dell’Ambiente), che su mandato dello stesso Consiglio Direttivo aveva proposto una valutazione meritocratica, restringendo in una rosa di 15 nomi i potenziali aspiranti alla direzione che, guarda caso, non comprendeva due dei tre nomi prescelti poi dalla maggioranza dello stesso Consiglio Direttivo.

Un’arroganza della maggioranza, certamente impropria, a cui con un pubblico comunicato si sono opposti lo stesso Monteleone, Marco Lion (designato in Consiglio dalle associazioni ambientaliste) e Francesco Riga (designato dall’Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale - ISPRA).

“Esprimiamo il nostro sdegno e la nostra delusione e chiediamo ai tre rappresentanti che si sono opposti e hanno messo a verbale una nota che arriverà all’organo di controllo (il Ministero dell’Ambiente), di continuare ad affermare la giustizia e la verità, in nome di una scelta che dovrebbe solo indicare alla direzione del Parco una persona con competenza e professionalità”.

Quanto è accaduto il 14 dicembre scorso per l'individuazione della terna di candidati a direttore dell'Ente Parco Nazionale del Gargano si configura “come una forzatura inaccettabile delle procedure e, assieme, una manifestazione di dittatura della maggioranza che non trova riscontro nelle norme e nella prassi relative alle modalità di elezioni e/o di nomina negli organi sia elettivi che amministrativi” (dalla dichiarazione a verbale del C.D. dei tre consiglieri in minoranza).

Il Parco Nazionale del Gargano ha bisogno di efficienza ed efficacia per dimostrare alle popolazioni garganiche che lo Stato c’è e si afferma nella propria capacità di azione e decisione propositiva e a favore dell’ambiente e di chi di questo ambiente fruisce; non può e non deve essere il Parco un distributore di potere e prebende.

Club Alpino Italiano - Sezione di Foggia, WWF Foggia, Legambiente San Giovanni Rotondo – Circolo “Lo Sperone”, Italia Nostra e Federazione Nazionale Pro Natura.

Pubblicato in Ambiente
Pagina 1 di 17

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005