Dopo l’apertura viestana del 25 luglio, con il concerto di Paolo Fresu in duo con il pianista iberico Chano Dominguez, dal 26 al 29 luglio il festival si sposta a Monte Sant’Angelo con gli Avion Travel, Greta Panettieri, Francesco Bearzatti Tinissima 4th, che tributa un omaggio rock a Thelonius Monk, e i vespri musicali di Marco Bardoscia e Alberto Parmegiani.

A questi s’aggiungono il concerto del gruppo napoletano La Famiglia, come progetto speciale, e tanti eventi culturali fino al 29 luglio.

Dopo la già annunciata apertura di Vieste con il duo inedito di Paolo Fresu con il pianista flamenco-jazz Chano Dominguez, andranno in scena dal 26 al 28 luglio a Monte Sant’Angelo gli altri concerti scelti da Paolo Fresu, direttore musicale del festival: il 26 luglio con “Privè”, il nuovo tour degli Avion Travel, il 27 luglio con Greta Panettieri che esegue i brani del suo “Shattered-sgretolata”, il 28 luglio con Francesco Bearzatti Tinissima 4th per l’omaggio rock al grande jazzista Thelonius Monk, intitolato Monk’roll. Tutti i pomeriggi una novità: il vespro musicale alle ore 18 con i concerti nel museo multimediale “il Sentiero dell’Angelo” di Marco Bardoscia e Alberto Parmegiani che dialogheranno con l’animazione di Studio Azzurro sulle apparizioni di San Michele Arcangelo.

Il 28 luglio il gruppo napoletano La Famiglia terrà un concerto in seconda serata, come evento speciale di Urban Regeneration Jam, il progetto di FestambienteSud che prevede azioni di rigenerazione urbana con le 4 arti hip hop. Il concerto sarà aperto dal No Fang e da Totò Nasty & Untouch.

Saranno numerosi anche gli eventi culturali che, dalle ore 19 alle ore 24 si susseguiranno nella tre giorni, fino alla chiusura del 29 luglio con la presentazione pubblica dei risultati della Summer School sulla rigenerazione culturale: da una mostra di acquerelli a un itinerario di prodotti di qualità nel centro storico, dai forum delle ore 19 fino alla programmazione tardo serale nel Chiostro delle Clarisse, animato quest’anno dal Museo Vivente della Dieta Mediterranea. Presto il programma completo di tutti gli eventi culturali.

Coerentemente con l’impegno di diventare festival di territorio FestambienteSud prevede di concludere il festival con la realizzazione di altri due eventi, il 1 agosto a Cagnano Varano e il 5 agosto a San Giovanni Rotondo, di cui a breve comunicheremo il programma.

Per aggiornamenti sul programma www.festambientesud.it

FestambienteSud 2018 è il festival nazionale di Legambiente per il Sud Italia, sostenuto dall’assessorato all’industria culturale e turistica della Regione Puglia nel’ambito del bando triennale per lo spettacolo dal vivo (FSC 2014-20). La programmazione musicale è curata da PAOLO FRESU, i progetti speciali, gli eventi culturali, formativi e i progetti speciali sono a cura di Legambiente, che è l’ente promotore e organizzatore. Il partenariato comprende anche la Regione Puglia, assessorato all’Agricoltura, il Parco Nazionale del Gargano, i Comuni di Monte Sant’Angelo, Vieste, San Giovanni Rotondo, Cagnano Varano, il Gal Gargano, la società Agritre, il Museo Vivente della Dieta Mediterranea di Pollica, AzzeroCO2 e Welcoming Europe, le società Axis Mundi ed Ecogargano.

PROGRAMMA MUSICALE DI FESTAMBIENTESUD E SCHEDE ARTISTICHE

Giovedì 26 Luglio – Centro Storico di Monte Sant’Angelo

Ore 18 – vespro musicale nel museo multimediale “il Sentiero dell’Angelo”

MARCO BARDOSCIA contrabbasso solo

evento a prenotazione con ticket d’ingresso e visita al museo

Un dialogo musicale con il mito di fondazione di Monte Sant’Angelo, le apparizioni di San Michele Arcangelo, visualizzate in una sorprendente video animazione dal celebre Studio Azzurro. Marco Bardoscia è uno dei contrabbassisti più promettenti dell’attuale scena musicale Jazz italiana, dopo aver realizzato due lavori a suo nome ‘Opening’ (2007) e ‘The Dreamer’ (2011), ha suonato e collabora con i maggiori nomi della scena Jazz nazionale ed internazionale: Paolo Fresu, Maria Pia De Vito, Raffaele Casarano, Gianluca Petrella, Daniele Di Bonaventura, Boris Savoldelli, Rita Marcotulli, Antonello Salis, Luca Aquino.

Ore 21.30 – Concerto in piazza De Galganis

AVION TRAVEL “privé” (ingresso libero)

Peppe Servillo voce / Mario Tronco tastiere / Ferruccio Spinetti contrabbasso / Peppe d’Argezio / Mimì Ciaramella / Duilio Galioto tastiere

Gli Avion Travel si sono ricongiunti in formazione originale per quello che è stato il Retour nel 2014, poi protrattosi fino agli inizi del 2017; tre anni in cui la band è stata protagonista di più di 100 concerti, riscoprendo l’intesa e l’affiatamento, ma soprattutto ritrovando un pubblico sempre affezionato e in attesa di nuova musica. Nell’estate del 2017 dopo la scomparsa di Fausto Mesolella e un periodo di esitazioni e riflessioni, il tour è ripreso in quintetto con la new entry di Duilio Galioto alle tastiere. A distanza di 15 anni dal loro ultimo album di inediti “Poco Mossi gli altri Bacini”, risalente al lontano 2003, gli Avion Travel tornano con “Privé”, un disco fedele allo spirito di produzione indipendente e alle atmosfere della trilogia composta da “Bellosguardo”, “Opplà”, “Finalmente Fiori” e realizzato dopo aver ricostruito lo staff operativo dei loro inizi, con Mario Tronco nel ruolo di produttore artistico e supervisore, oltre che di arrangiatore e musicista.

Venerdì 27 Luglio – Centro Storico di Monte Sant’Angelo

Ore 18 – vespro musicale nel museo multimediale “il Sentiero dell’Angelo”

MARCO BARDOSCIA contrabbasso solo

evento a prenotazione con ticket d’ingresso e visita al museo

Un dialogo musicale con il mito di fondazione di Monte Sant’Angelo, le apparizioni di San Michele Arcangelo, visualizzate in una sorprendente video animazione dal celebre Studio Azzurro. Marco Bardoscia è uno dei contrabbassisti più promettenti dell’attuale scena musicale Jazz italiana, dopo aver realizzato due lavori a suo nome ‘Opening’ (2007) e ‘The Dreamer’ (2011), ha suonato e collabora con i maggiori nomi della scena Jazz nazionale ed internazionale: Paolo Fresu, Maria Pia De Vito, Raffaele Casarano, Gianluca Petrella, Daniele Di Bonaventura, Boris Savoldelli, Rita Marcotulli, Antonello Salis, Luca Aquino.

Ore 21.30 – Concerto in piazza De Galganis

GRETA PANIETTIERI “shattered-sgretolata” (ingresso libero)

Greta Panettieri voce,/ Gaetano Partipilo sassofono / Andrea Sammartino piano / Giuseppe Bassi Contrabasso / Alessandro Paternesi batteria

Cresciuta artisticamente a New York, Greta Panettieri è una musicista dalla personalità vulcanica stimata sulla scena internazionale. Non solo cantante e compositrice ma anche multistrumentista - suona il violino, la chitarra, il pianoforte - ed autrice di testi. Il JAZZIT AWARD 2015 la consacra come una delle migliori cantanti jazz italiane. Attualmente è in tour con il multiforme disco “SHATTERED-SGRETOLATA”, al quale tra gli altri ha collaborato anche Larry Williams, celebre producer e arrangiatore per Al Jarreau, Michael Jackson e Quincy Jones. Nell’ultimo anno impegnata in un ciclo di concerti tra Russia, Cina e Spagna e collabora al tour del cantante e chitarrista brasiliano Toquinho.

Sabato 28 Luglio – Centro Storico di Monte Sant’Angelo

Ore 18 – vespro musicale nel museo multimediale “il Sentiero dell’Angelo”

MARCO BARDOSCIA & ALBERTO PARMEGIANI duo di contrabbasso e chitarra

evento a prenotazione con ticket d’ingresso e visita al museo

Un dialogo musicale con il mito di fondazione di Monte Sant’Angelo, le apparizioni di San Michele Arcangelo, visualizzate in una sorprendente video animazione dal celebre Studio Azzurro. Marco Bardoscia è uno dei contrabbassisti più promettenti dell’attuale scena musicale Jazz italiana, dopo aver realizzato due lavori a suo nome ‘Opening’ (2007) e ‘The Dreamer’ (2011), ha suonato e collabora con i maggiori nomi della scena Jazz nazionale ed internazionale: Paolo Fresu, Maria Pia De Vito, Raffaele Casarano, Gianluca Petrella, Daniele Di Bonaventura, Boris Savoldelli, Rita Marcotulli, Antonello Salis, Luca Aquino.

Alberto Parmegiani comincia i suoi studi presso il Conservatorio Niccolò Piccinni di Monopoli (Bari) con il Maestro Roberto Lambo ma consegue il diploma in chitarra jazz nel 1992 studiando al Mannes College of Music di New York City. Negli anni ha la possibilità di studiare con: Pat Metheny, John Scofield, Vic Juris, Ed MacEachen, Phil Grenadier, Tommaso Lama, Pietro Condorelli, Peter Bernstein e lavorare a lungo nella scena newyorkese.

percorso di tipicità e degustazioni (aperto fino alle ore 24)

Ore 21.30 – Concerto in piazza De Galganis

FRANCESCO BEARZATTI TINISSIMA 4TH “monk’n roll” (ingresso libero)

Francesco Bearzatti sax clarinetto effetti / Danilo Gallo basso / Zeno De Rossi batteria / Mauro Ottolini trombone

Francesco Bearzatti è, senza dubbio, uno dei migliori musicisti del jazz italiano, con certamente i progetti più creativi e abbondanti. Dopo l’omaggio a Tina Modotti e Malcolm X, ampiamente acclamati da critica e pubblico, in Italia e all'estero, ora celebra il genio musicale di THELONIOUS MONK con un progetto di adrenalina pura, in cui tutta l'energia e la potenza di famosi pezzi rock (da Led Zeppelin, Pink Floyd, Lou Reed, Michael Jackson, Police, Aerosmith ...) si intersecano con i famosi temi del compositore scomparso 30 anni fa; uno dei personaggi più straordinari che il jazz abbia mai conosciuto. Negli ultimi anni, Monk è stato oggetto di un'attenta rivalutazione da parte della critica, mentre la "new wave" del jazz, basata principalmente sull'improvvisazione, lo colloca in posizione ideale come punto di riferimento.

Ore 22.45 – Progetto speciale Urban regeneration jam – concerto in Largo Dauno

LA FAMIGLIA (ingresso libero)

Open NO FANG e TOTÒ NASTY & UNTOUCH

La Famiglia nasce a Napoli nel 1993. Il trio fa parte della K.T.M., storica crew di writers partenopea, nata nel 1992 dagli stessi Polo e ShaOne insieme a Zemi. Sia Polo che ShaOne sono considerati tra i migliori writer italiani, quest’ultimo addirittura tra i precursori del genere. Dopo alcune collaborazioni con diversi esponenti della scena (quali Chief e Soci e Neffa) il trio debutta nel 1998 con l’album 41º Parallelo, rappato quasi completamente in napoletano. Dopo un periodo di distacco, nel quale i tre affinano altre doti (quali la recitazione e la grafica), la Famiglia torna nel 2004 con il disco “Pacco”, pubblicizzato dal singolo “Amici”. Attualmente impegnati in progetti solisti, i membri de La Famiglia si riuniscono periodicamente per mettere in scena dei live entusiasmanti.

Pubblicato in Manifestazioni

Pochi giorni a quella che viene celebrata come una data storica per Monte Sant’Angelo: il 25 giugno di sette anni fa il Santuario di San Michele Arcangelo ricevette il massimo riconoscimento mondiale dedicato ai Beni culturali, il riconoscimento UNESCO. "Solo 53 siti italiani sono inseriti nella prestigiosa Lista e con la rete dei Longobardi in Italia siamo stati il primo Sito seriale – dichiara il Sindaco Pierpaolo d’Arienzo, che aggiunge – Monte Sant’Angelo Longobarda, quindi, vuole celebrare questo immenso patrimonio culturale e metterlo a disposizione dell’intero territorio. Un importante lavoro di valorizzazione e promozione in rete per far scoprire i nostri tesori perché la bellezza va condivisa”.
"Dopo l’International Jazz Day e il Festival Michael
- fa sapere l'assessore comunale alla cultura Rosa Palomba - ci apprestiamo a celebrare le date dei due riconoscimenti, il 25 giugno delle tracce longobarde e il 7 luglio delle faggete vetuste della Foresta Umbra. Due eccellenze fondamentali per rilanciare il nostro territorio e la nostra economia”.

Il programma degli appuntamenti comincerà venerdì 22 giugno dalle ore 18: al Santuario UN CAMMINO DI LIBERTÀ, partenza del pellegrinaggio Monte Sant’Angelo-Roma-Gerusalemme dell’Agesci Zona Daunia.
Sabato 23 giugno _ dalle ore 19 _ NOTTE BIANCA DEL PATRIMONIO CULTURALE. Apertura straordinaria fino alle ore 23 dei musei e dei monumenti con visite guidate gratuite su prenotazione (ore 19-20-21-22, per massimo 40 persone).
I musei/monumenti: Musei TECUM del Santuario, Castello Normanno-Svevo-Aragonese, Battistero di San Giovanni in Tumba (detto Tomba di Rotari), MeTA (Museo Etnografico Tancredi) e l’Abbazia di Santa Maria di Pulsano. Info e prenotazioni: t. 0884 562062 _ @: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.%22">Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Sempre sabato 23, alle ore 17 nella Sala conferenze Biblioteca “C. Angelillis”, Leggo un libro con mamma e papà: PICCOLE STORIE LONGOBARDE, per bambini dai 6 anni (progetto “Nati per leggere”, UDI Gargano).
Lunedì 25 giugno, doppio appuntamento: alle ore 17, al Chiostro delle Clarisse, METTITI IN GIOCO CON I LONGOBARDI, un viaggio alla scoperta della storia, delle tradizioni e dei monumenti che i Longobardi hanno lasciato nella penisola italiana (gioco educativo per bambini dai 6 anni). Alle ore 19.30 al Castello la proiezione film documentario “L’ITALIA DEI LONGOBARDI”.  

“Monte Sant’Angelo Longobarda” è il terzo appuntamento (dopo l’International Jazz Day e il Festival Michael) degli eventi del progetto di promozione “La Città dei due Siti UNESCO” ed è promosso dall’Assessorato alla cultura e al turismo della Città di Monte Sant’Angelo, dall’Ente Parco Nazionale del Gargano, dall’Associazione Italia Langobardorum, in collaborazione con: Padri Micheliti del Santuario di San Michele Arcangelo, Comunità Monastica di Pulsano, Club per l’UNESCO di Monte Sant’Angelo, Ecogargano, Pro Loco, UDI Gargano e Agesci Zona Daunia.

Sabato 7 luglio il quarto appuntamento sarà dedicato alle faggete vetuste della Foresta Umbra Patrimonio UNESCO. 

Pubblicato in Turismo

Dopo il successo dell’evento internazionale tenutosi saba­to scorso 9 Giugno presso la “Sala Convegni” del Santua­rio San Michele Arcangelo, sede legale dell’Associazione Internazionale “Acceptus Mundi Onlus”, nell’ambito di “ Music and Faith”, il festival giunto alla terza edizione e che attraverso la musica si occupa di pace. In questa edi­zione il festival ha unito due Paesi: l’Iran con Yalda Abbasi che con la sua calda e stu­penda voce, accompagnata dal suo strumento tradizionale, il “Dutta“, ha deliziato in pre­senti in sala; e l’Afghanistan con AtaiWalimohammad che ha sensibilizzato il pubblico con la sua testimonianza di rifugiato. Sono intervenuti al­la manifestazione l’assessore alla Cultura Rosa Palomba e l’Assessore alle Politiche So­ciali Agnese Rinaldi, il Ret­tore del Santuario Padre La­dislao Sucki, il Presidente del­la commissione cultura del Comune di Foggia, Antonio Vigiano, nonché Segretario generale dell’Acceptus Mundi Onlus. Il Presidente dell’assocazione “Amici della Mu­sica“, Tommaso Di Padova di Monte S.Angelo, l’Associazio­ne “Viola Dauna” di Foggia (Presidente, e Vice Presiden­te: Michele Zamboni. - Comandante di Stazione Mar. Vincenzo Pugliese di San Gio­vanni Rotondo - il Presidente Carlo Miscio Associazione Sa­maritana Pubblica Assistenza di San Giovanni Rotondo). L’Acceptus Mundi Onlus, come anticipato dal presiden­te Michele Cocomazzi, si ap­presta a scendere in campo con un 2° appuntamento di Solidarietà Internazionale con protagonista la Repubbli­ca di Moldova, con “Adriana de la Roma”. L’evento è fi­nalizzato alla violenza sulla donna e tra le mura dome­stiche e questa volta sarà ospi­tato (Venerdì 29 Giugno ore 19:30) presso “Sala Rosa” di Foggia. Il 4 Luglio invece, il pre­sidente dell’associazione in­sieme alla vice presidente Annarita Stanco e la vice pre­sidente onorario, il soprano polacco Dominika Zamara, sa­ranno in Vaticano per fissare una data per l’Associazione Acceptus Mundi Onlus che ha chiesto udienza a Papa Bergoglio per presentare le at­tività sociali.

 Paolo Troiano

Pubblicato in Società

Il «perdono del Gargano»: così è stata denominata l’iniziativa del «cammino penitenziale» lun­go circa 25 chilometri e che uni­rà Monte Sant’Angelo a San Gio­vanni Rotondo nella notte tra il 30 giugno ed il 1 luglio. Si partirà a Monte Sant’Angelo dalla ba­silica di San Michele Arcangelo alle 15.30 del 30 giugno: il rettore del santuario, padre Ladislao Suchy, presiederà il rito della consegna dello spadino di san Michele. Quindi i pellegrini si metteranno in cammino verso San Giovanni Rotondo, dove ar­riveranno alle 23 in piazza Padre Pio e saranno accolti dal sindaco Costanzo Cascavilla. Poi, alle 23.30, nel piazzale antistante la chiesetta di santa Maria delle Grazie, saranno ricevuti dal ret­tore del santuario, frate Fran­cesco Dileo, che li accompagne­rà all’interno della chiesa ove per 50 anni Padre Pio celebrò messa. A mezzanotte, il guardia­no del convento, frate Carlo Laborde, celebrerà la messa. Il giorno dopo, alle 11.30 del 1 luglio sarà il segretario generale dei gruppi di preghiera, frate Luciano Lotti, a celebrare la messa nella nuova chiesa di San Pio, dove alle 18 un’altra messa sarà celebrata da padre Ladislao Suchy. Dal 2002 l’antica chiesa dedicata a Maria SS. delle Gra­zie il 5 luglio 1676, è diventata un luogo di misericordia, di ricon­ciliazione e di pace per tutti co­loro che come pellegrini hanno pregato ed hanno chiesto, per intercessione di San Pio e di tut­ti i santi, di essere perdonati e sollevati dai propri peccati. In­fatti, nel 2002, anno della cano­nizzazione del frate cappuccino, papa Giovanni Paolo E, conces­se alla chiesetta di San Giovanni Rotondo l’indulgenza plenaria «alle solite condizioni (confes­sione, comunione, preghiere se­condo l’intenzione del papa), con l’animo completamente di­staccato dall’affetto a qualsiasi peccato, da lucrarsi dai fedeli che visitano piamente la chiesa ed ivi o partecipano a qualche celebrazione in onore di padre Pio da Pietrelcina o almeno re­citano devotamente il Padre No­stro e il simbolo della fede, ag­giungendo una preghiera legit­timamente approvata: nella so­lennità del titolare della stessa chiesa (9 settembre), E 23 set­tembre, nella memoria liturgica di San Pio da Pietrelcina, una volta all’anno, in un giorno liberamente scelto dai singoli fe­deli ogni volta che, spinti dalla devozione, ivi accedono in grup­po come pellegrini».           

F.B.

Pubblicato in Manifestazioni

Oggi ricorre il 204° anniversario della fondazione della Benemerita: all’Arma dei Carabinieri vada l'augurio di ognuno di noi e il continuo sostegno di tutta quella gente che, ogni giorno, si sente protetta dalle donne e dagli uomini che, scegliendo quella divisa, hanno giurato fedeltà alla Repubblica.
E, intanto, oggi abbiamo appreso che mercoledì 11 luglio è prevista l'istituzione/inaugurazione ufficiale della sede dei "Cacciatori di Puglia" nella base di Jacotenente, in Foresta Umbra! Grazie a quanti si sono prodigati perché questo sia stato possibile, dal Prefetto al Comandante Generale al Comandante Provinciale dell'Arma, dal Comandate di Compagnia di Manfredonia al Comandante della Stazione di Monte Sant'Angelo. Come già abbiamo detto in altre occasioni, è, questa scelta, una grande opportunità per Monte e per il Gargano che, certamente, vedranno il Corpo speciale presente e operativo per dare speranza alla nostra terra che, assolutamente, vuole riscattarsi dalle atrocità che, nel tempo, l'hanno colpita. Ancora auguri all'Arma!

Forza Italia – Monte Sant’Angelo

Pubblicato in Società

Sono state 47 le aree protette interessate dalla 18° giornata nazionale dei sentieri indetta dal «Cai» e dalla sesta edizione dell’iniziativa «In cammino nei parchi», indetta da FederParchi. «Abbiamo trascorso una splendida giornata nella Foresta Umbra, nel parco nazionale del Gargano, in una pace infinita, tra alberi di cerro, castagni e faggete millenarie, giustamente entrate a far parte dal 2017 dei siti Unesco, patrimonio naturale dell’umanità» sotto- linea il presidente del Cai Foggia, Ferdinando Lelario. La giornata ha avuto il patrocinio dell’ente parco del Gargano, che ha messo a disposizione due pullman in partenza da Foggia, con 50 persone a bordo, in direzione Foresta Umbra e ritorno.
Tra i partecipanti anche molti bambini che molto più instancabili dei grandi hanno allegramente vivacizzato la giornata. «Anche la partecipazione di bambini, ragazzi e giovani tra cui tante donne ci dà speranza per il futuro» aggiunge il presidente Cai. La «commissione centrale tutela ambiente montano» che coordina le iniziative, ha invitato i partecipanti «a camminare in libertà per scoprire paesaggi e meraviglie di montagne e parchi d’Italia». L’escursione organizzata dal Cai Foggia si è snodata all’interno della Foresta Umbra, che rappresenta il cuore del parco Nazionale del Gargano, da località “coppa del sacramento” sino al lago d’Umbra per circa 12 chilometri e 4 ore di cammino, tra le faggete entrate a fare parte del patrimonio Unesco. L’escursione è terminata al lago d’Umbra e alla riserva dei daini per la felicità dei più piccoli.

Pubblicato in Ambiente

Nell’ambito della XIV edizione di FestambienteSud avrà luogo la SUMMER SCHOOL “PROGETTISTI DELLA RIGENERAZIONE CULTURALE E TERRITORIALE”. A Monte Sant'Angelo dal 26 al 29 LUGLIO 2018.

Sono aperte le iscrizioni per la seconda edizione della scuola estiva di FestambienteSud sulla rigenerazione urbana, dopo la fortunata esperienza di due anni fa. La novità di quest'anno è che le aule saranno due, una per i tecnici della progettazione e una per gli animatori della rigenerazione, educatori e operatori culturali. Le due aule lavoreranno in sessioni parallele in piena sinergia tra loro. La scuola, promossa da Legambiente Scuola e Formazione, si colloca nella XIV edizione di FestambienteSud, la festa nazionale di Legambiente per il Sud Italia, festival sostenuto dalla Regione Puglia, nell'ambito del bando per lo spettacolo dal vivo, e da un ampio partenariato locale.
A chi è rivolta la summer school:

1. EDUCATORI, DOCENTI, OPERATORI CULTURALI

2. TECNICI E PROGETTISTI (architetti, ingegneri, agronomi, paesaggisti, geometri, urbanisti, liberi professionisti, funzionari della pubblica amministrazione e tutte le emergenti professionalità che si occupano di sviluppo urbano e territoriale, marketing territoriale, innovazione socio-culturale, startup d’impresa)
Che cosa intendiamo per rigenerazione culturale

Rigenerare un territorio è un processo complesso che va affrontato in maniera interdisciplinare, integrando l’ottica della progettazione tecnica con quella della “manutenzione” dei processi sociali e culturali che possano innescare il cambiamento nelle comunità attraverso processi educativi e di cittadinanza. Parlare della rigenerazione urbana o territoriale solo dal punto di vista tecnico è riduttivo, come lo è pensarla solo in chiave socio-culturale senza che la trasformazione dei luoghi accompagni quella delle persone e delle comunità.
Il corso, per un totale di 25 ore, si articolerà in momenti comuni ai tecnici e agli animatori e momenti laboratoriali separati. Saranno affrontati i nodi metodologici e culturali dei due diversi approcci alla rigenerazione e nel laboratorio si costruirà una struttura di piano di rigenerazione.

Direzione Scientifica

Vanessa Pallucchi – Vicepresidente Nazionale di Legambiente, responsabile scuola e formazione

Carlo Patrizio – Università Sapienza di Roma

Validità
Il corso è valido ai fini dell’aggiornamento del personale docente (presente sulla piattaforma S.O.F.I.A.), degli educatori iscritti all’albo di Legambiente e per gli architetti è stato richiesto il riconoscimento dei crediti all’ordine professionale.

Costi
Per i docenti di ruolo della scuola italiana (possibile pagamento anche con la Card del Docente) e professionisti non iscritti a Legambiente: 60 €
Per gli educatori dell’albo di Legambiente e tutti gli iscritti all’associazione: 30 €
Il costo comprende iscrizione e materiali, non comprende spese di viaggio, vitto e alloggio.

Per aggiornamenti su FestambienteSud: www.festambientesud.it

Pubblicato in Manifestazioni

Si è rimessa in moto la macchina organizzativa della CorriMonte, gara podistica giunta all' ottava edizione; la manifestazione ideata ed organizzata dal Gruppo Podistico Montanari DOC presieduto dal vivace ed intraprendente Raffaele Rinaldi si è guadagnata negli anni l’apprezzamento dei podisti provenienti da ogni parte d’Italia, grazie alla cura dei particolari, all’accoglienza riservata agli atleti, al calore dei Montanari oltre che alla bellezza di un percorso di 10 km, sicuramente tecnico ma che è un connubio tra arte, fede, storia e natura. Anche questa edizione è tappa del circuito provinciale CorriCapitanata2018 a testimonianza dell’elevato livello organizzativo della gara e della solidità del Gruppo Podistico Montanari Doc.
Immutato il programma della manifestazione con le gare giovanili a precedere la gara competitiva, anche quest’anno è prevista la non competitiva sulla distanza di 10km. Anche in questa edizione sarà ricordato un amico, maestro di vita e di sport che troppo presto ci ha lasciati, con il Memorial.

 

Vito Prezioso.

Pubblicato in Sport

Il Parco Nazionale del Gargano incassa il ‘si’ del Ministero dell’Ambiente per il cofinanziamento richiesto per la ristrutturazione di un’ala della Scuola “G.T. Giordani” di Monte Sant’Angelo, da adibire a Comando Stazione dei Carabinieri forestali e ad alloggi per il reparto. Il contribuito è pari a 500 mila euro complessivi, 250 mila euro per l’anno finanziario in corso ed altri 250 mila per il successivo.

“L’intervento – come si legge nella nota del Ministero - si rileva in linea con le disposizioni del decreto ministeriale del 5 luglio 2002 che ha previsto la dislocazione dei Coordinamenti Territoriali per l’Ambiente presso gli Enti Parco. Con questo provvedimento il Parco Nazionale del Gargano si fa carico di trovare la soluzione più adeguata per assicurare l’efficienza e l’efficacia dell’azione di sorveglianza”.

La somma stanziata dal Ministero andrà ad aggiungersi ai 250 mila euro messi già a disposizione dall’Ente di Monte Sant’Angelo, consentendo così di raggiungere l’importo complessivo previsto per la spesa di ristrutturazione dell’immobile, pari a 750 mila euro.

“Il nostro Parco - dichiara il vicepresidente dell’Ente Claudio Costanzucci Paolino - è tra i più antropizzati in Italia e con un’estensione di oltre 120 mila ettari. Ecco perché il Coordinamento Territoriale per l’Ambiente Carabinieri ha davvero un ruolo strategico nel controllo del territorio e nella prevenzione dei reati ambientali in un contesto già fortemente segnato da numerosi fatti di sangue. Pertanto ringraziamo il Ministero dell’Ambiente per aver dato seguito alla nostra richiesta e il Comune di Monte Sant’Angelo per aver donato al nostro Ente parte della scuola Giordani”.

I lavori di ristrutturazione partiranno a breve e consentiranno di offrire un servizio atteso da anni e che potrebbe risolvere anche la gravosa carenza di organico, inevitabilmente legata all’assenza di strutture.

Pubblicato in Ambiente

La terza edizione del Cammino della Memoria, della Verità e della Giustizia organizzato dal Sindacato Autonomo di Polizia (Sap), partito da Piazza San Pietro a Roma lo scorso 6 maggio, è giunto alla sua conclusione.
E’ stato un percorso emozionante che, tappa dopo tappa, lungo la cosiddetta via Micaelica, ha segnato forte in ogni pellegrino e in ogni comune visitato, i valori e l’importanza della memoria. Infatti, lungo ogni tappa sia dei camminatori che delle staffette, si sono tenuti degli eventi e delle commemorazioni ai caduti durante l’adempimento del proprio dovere. Il tutto è stato anche occasione per incontrare i famigliari delle vittime e portare loro un saluto e la nostra vicinanza. In tutto questo è racchiuso il senso del Memorial Day, che ogni anno torna nei luoghi della memoria per onorare il sacrificio di chi ha pagato con la vita il sogno di un Paese migliore.
I pellegrini hanno affrontato il sole cocente, il vento e anche la pioggia, ma non sono stati mai soli perché durante il loro cammino tra le bellezze della natura, da altre parti d’Italia, Friuli, Sicilia, Puglia, Calabria e Abruzzo, sono partite staffette di ciclisti mosse dagli stessi valori e che, dopo aver commemorato le vittime di mafia e terrorismo nei luoghi simbolo delle stragi, hanno proseguito fino a Monte Sant’Angelo (Foggia), sede del Santuario di San Michele Arcangelo, Santo Patrono della Polizia di Stato, dove sabato 19 maggio si terrà l’evento conclusivo del Cammino con il “Concerto della Memoria”.
Alle ore 9.00 ci si ritroverà presso il Santuario di Monte Sant’Angelo, per attendere le staffette dei ciclisti il cui arrivo è previsto alle ore 9.10.
Alle ore 10.15 sarà celebrata una Santa Messa animata da un quintetto della Banda della Polizia di Stato.
Alle ore 11.00 si terrà il “Concerto della Memoria”, presso l’Auditorium “Beato Bronislao Markiewicz”, con l’esibizione di ARTeM Gospel Choir e un breve saggio del coro “Crescer...Cantando” dell’Istituto Comprensivo “Giovanni XIII” di Monte Sant’Angelo. Presenti all’evento autorità civili e religiose locali e la signora Marisa Grasso, moglie dell’Ispettore Filippo Raciti.
Il Cammino della Memoria, lo ricordiamo, si inserisce nel progetto “Memorial Day”, nato subito dopo le stragi di Capaci e Via D’Amelio e che si concluderà il 24 maggio a Roma, presso l’Altare della Patria, con una commemorazione al sacello del milite ignoto.

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 10

Ondaradio consiglia...

DEL SAPIO_TAXI

Reporter della tua città

14 Giugno 2018 - 09:45:47

Reporter della Tua Città/ Vieste e il bullismo: “Non è il Pizzomunno a renderci ricchi, ma la solidarietà e il rispetto”.

Ciao a tutti, sono un ragazzo Viestano e mi piacerebbe raccontarvi ciò che accade ultimamente nella mia vita e che, da quanto ho visto in giro, accade a molti altri ragazzi, nel…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005