La Madonna la sera del 7 ottobre, nella sua festa del Santo Rosario, ha camminato con noi lungo le nostre strade per portare a tutti la speranza di un mondo nuovo.

Ha benedetto e ha pregato per noi e con noi per tutte le nostre famiglie, soprattutto per i nostri bambini, i nostri giovani e i nostri ammalati.

Ha asciugato le lacrime di tante persone che vivono disagi e sofferenze. Su tutti ha invocato la benedizione del Signore Gesù indicandoci che solo facendo tutto ciò che Egli ci dice potremo trovare sollievo ai nostri dolori e risposte alle nostre tante domande.

Meditando i misteri del Santo Rosario contempliamo con Maria l'amore infinito che il Signore ha per questa nostra umanità e sentiremo il respiro di una vita nuova che ci rasserena nonostante le tante tribolazioni che il mondo stesso presenta a noi poveri peccatori.

Con il Rosario, catena dolce che ci rannoda a Dio, davvero potremo sconfiggere il tanto male presente in questo nostro tempo. Sento il dovere di ringraziare tutti coloro che hanno contribuito alla riuscita di questa Festa, sempre tanto bella: Il Consiglio Pastorale Parrocchiale, il gruppo Liturgico e il gruppo delle pulizie, i tre Cori della Parrocchia, adulti, giovani e bambini, il Gruppo dei Ministranti, l’Azione Cattolica Parrocchiale, le educatrici che con i bambini e i ragazzi hanno realizzato i due recital e la mostra espositiva dei lavoretti a mano, il Gruppo delle ragazze della scuola parrocchiale per i balletti dei “nastri e ritmi”, i tanti bambini che le hanno fatto corona, le congreghe della Madonna del Rosario e di Santa Maria di Merino, della Trinità, di San Giorgio e di Sant’Antonio, la Pegaso e il motor Club per il servizio d’Ordine, Ondaradio e Gargano Tv per la diffusione del programma della festa e per i servizi televisivi, la Gargano Music per il bellissimo concerto di domenica 30 settembre sotto la direzione artistica del Maestro Andrea Vescera, i fotografi per i servizi fotografici, il Comitato di Santa Maria di Merino che ha offerto le cassette dei fuochi d’artificio, i giovani che hanno realizzato il tronetto di esposizione della statua, chi ha addobbato con l’ illuminazione il cortile della parrocchia, chi ha offerto i fiori e… soprattutto il Signore e la Vergine Santa. Grazie di cuore a tutti!                                              

 

Don Tonino Baldi - Parroco

Pubblicato in Società

Ad appena tre giorni dallo spettacolare avvicinamento della nave Costa Luminosa, lo specchio marino antistante il porto di Vieste torna ad essere lo scenario per prestare i soccorsi al partecipante ad una crociera. Questa volta l’intervento dei militari della Guardia Costiera di Vieste è servito per portare a terra un turista tedesco di 81 anni, colto dal riacutizzarsi di problemi di natura gastrica.

20181008 aidablu 1All’incirca per le 14:30, infatti, la nave Aidablu proveniente da Venezia e diretta a Corfù è stata costretta ad avvicinarsi alla costa viestana per consentire il trasbordo del passeggero in difficoltà. Con il coordinamento dell’agenzia Galli (che si occupa del traffico crocieristico nelle nostre zone), l’equipaggio della motovedetta CP880 è andata incontro alla nave dalla quale hanno fatto scendere il turista. Il mare spinto dal vento di maestrale ha costretto la Aidablu ad una rotazione di 90 gradi puntando verso est in modo da smorzare il moto ondoso per agevolare le operazioni. Sul molo del porto di Vieste il signore tedesco è stato preso in cura dal personale del 118 che lo sta trasferendo all’ospedale di Manfredonia, dove lo aspettano nel reparto di gastro-enterologia.

La Aidablu è lunga oltre 250 metri e larga 32, è composta da 25 ponti che ospitano 1096 cabine, sei ristoranti, 10 bar, un teatro ed il più grande centro benessere su una nave da crociera di questa portata. Inoltre a bordo c'è anche una birreria dove viene prodotta birra che viene servita ai clienti.E' in grado di ospitare 2050 passeggeri e 607 membri dell'equipaggio.

Impeccabile ancora una volta l’operato dei soccorritori, sia i militari della Guardia Costiera e sia il personale del 118, che hanno garantito le cure agli sfortunati crocieristi in tempi brevissimi e con la massima professionalità. Alle 15:30, una volta ritornato a bordo l’ufficiale della nave da crociera che aveva accompagnato a terra il paziente, la Aidablu ha ripreso la sua rotta verso la Grecia.

 

Pubblicato in Cronaca

Raptuna, imbarcazione di Vieste Tuna Fishing (capo equipaggio Giampiero Cariglia) ha vinto la prima edizione del Big Game Drifting, trofeo Open Fipsas Città di Trani, gara di pesca sportiva (con rilascio obbligatorio) organizzata dalla sezione di Trani della Lega navale sotto l'egida della Federazione Italiana Pesca Sportiva e Attività Subacquee e con il patrocinio del Comune di Trani.

La prima edizione della competizione ha richiamato equipaggi provenienti da tutta la Puglia. Ricco il bottino di gara: pescati (e rilasciati) 7 tonni rossi dai 50 ai 90 chili, oltre 40 gli alletterati catturati. Dietro il team di Vieste (primo con 10.698 punti), si è classificato Il Gatto e La Volpe, imbarcazione del Fishing Game di Mola di Bari (capo equipaggio Saverio Ardegna, punti finali 8.372). Mola ottiene anche il terzo posto con Mapapi (del locale circolo della Lega Navale, con capo equipaggio Pasquale Marchionna, punti 5.588). La città barese e quella garganica si confermano anche a Trani come piazze storiche del Big Game Drifting e della pesca sportiva italiana. Ai piedi del podio, un'altra barca del Gargano Tuna Fishing, con capo equipaggio l'esperto Michele Coda.

Perfetta l'organizzazione dell'evento da parte della sezione di Trani della Lega Navale: l'obiettivo è di far crescere nel corso degli anni l'appuntamento.

 

traniviva.it

Pubblicato in Sport

La Provincia di Foggia – Settore Gestione del Patrimonio Servizio Politiche Educative, intende affidare la gestione gratuita dell’impianto di calcio sito all’interno della struttura denominata "OMNISPORT" - di proprietà dell’ente - sito in Località Macchia di Mauro di VIESTE e, a tal proposito, apre un confronto con le associazioni e/o società sportive del territorio in modo da accogliere progetti per la rigenerazione, la riqualificazione e l'ammodernamento e la successiva gestione dell'impianto sportivo per una durata proporzionalmente corrispondente al valore dell'intervento, comunque per un periodo di tempo non inferiore a cinque anni.
Pertanto, nell'ottica dei principi di trasparenza e di parità di trattamento, si intende avviare la presente procedura finalizzata ad individuare le associazioni e/o società sportive che siano in grado di realizzare interventi di rigenerazione ed ammodernamento degli impianti sportivi e di riqualificare la struttura mediante progetti di attività sportive, volti a favorire l'aggregazione sociale, che coinvolgano i giovani della città. Il presente avviso è da intendersi finalizzato esclusivamente alla ricezione di manifestazioni di interesse per favorire la partecipazione e la consultazione del maggior numero di soggetti potenzialmente interessati, non vincolante per l'Amministrazione.
Con il presente avviso non è indetta alcuna procedura di affidamento e pertanto non sono previste graduatorie, attribuzioni di punteggi o altre classificazioni di merito.
Il presente avviso non costituisce un invito ad offrire né un'offerta al pubblico ai sensi dell'art.1336 c.c. o promessa al pubblico ai sensi dell'art.1989 c.c..
L'Amministrazione si riserva la facoltà di non procedere al successivo iter per l'affidamento della gestione.

Bando completo pubblicato sul sito del Comune di Vieste

Pubblicato in Avvisi

La Bisanum Viaggi Vieste riprende il cammino in campionato come aveva finito, con una vittoria. Una vittoria meritata su un campo che già nella passata stagione aveva portato fortuna e che conferma l’ottima predisposizione dei ragazzi nel giocare ottime prestazioni fuori casa. Nel complesso la partita ha mostrato un sostanziale equilibrio tra le formazioni anche se quando la squadra viestana ha avuto modo di schiacciare il piede sull’acceleratore dava l’impressione di avere la situazione gara sotto controllo. Primo quarto appannaggio Sunshine concluso sul +6 sul punteggio 11-17 mentre nel secondo quarto Mola rientra in partita e inchioda all’intervallo lungo sul 34 pari. La ripresa viene giocata punto a punto con continui cambi nel vantaggio della squadra in testa al match e partita risolta dalla maggiore esperienza in campo mostrata dai giocatori viestana con il canestro del vantaggio di Compagnoni siglato a 6 secondi dal termine. Compagnoni© 16 pt 8 reb 6 ass, Lauriola 13 pt 6 reb 4 steal, Samija 19 pt 5 reb 2blk, Markovic 17 pt 6 reb 2 blk, Simeoli 6 pt 7 reb 7 assist, Castriotta 2 pt 3 reb. Tutto sommato buona prestazione considerato che si parla del primo incontro della stagione regolare e che arrivava dopo una preparazione fisica in cui gli allenamenti tutti assieme son stati pochissimi causa infortuni e che alle defezioni preannunciato si è aggiunta quella di Hoxha che ha avuto problemi di tesseramento.

Appuntamento a domenica prossima nel nuovo Omnisport con la prima gara casalinga di questa C Gold contro Monteroni, ore 18 non mancate!

Pubblicato in Sport
Mercoledì, 10 Ottobre 2018 09:17

Vieste/ Oggi scuole in festa

Si svolgerà questo pomeriggi nei giardini di Marina Piccola la prima edizione di “Scuola in festa”, organizzata dall’Istituto Comprensivo “Rodari – Alighieri – Spalatro” di Vieste in collaborazione con il Comune di Vieste – Assessorati alla Pubblica Istruzione e allo Sport.

L’iniziativa, dedicata agli studenti ed alle loro famiglie, sarà l’occasione per presentare al territorio il nuovo Istituto Comprensivo, operativo dal primo settembre e salutare l’inizio dell’anno scolastico.
A partire dalle ore 15.00 gli alunni di tutte le istituzioni scolastiche di Vieste parteciperanno ad una gara sportiva di orienteering che, partendo dai giardini di Marina Piccola, si snoderà per le vie del centro storico.

Per i più piccoli sono previste attività ludiche, con giochi in legno, proposte dai “Ludo-bus Legnogiocando”, che stazioneranno fino alle ore 18.00 in prossimità dei giardini.

Alle ore 17.00, nell’anfiteatro “Carlo Nobile”, ci sarà il momento dei saluti istituzionali, della premiazione della gara di orienteering e dell’esibizione del gruppo folk “R’denn e zumbann” che chiuderà la manifestazione.

La cittadinanza è invitata a partecipare.

Pubblicato in Società

Sa di beffa per l’Atletico Vieste il pareggio maturato questo pomeriggio sul sintetico del ”Riccardo Spina” contro il Brindisi. Una gara quasi perfetta quella condotta dai ragazzi di mister Bonetti, brutalmente feriti però nell’ultimo dei cinque minuti di recupero finale dal gol di Andrea Antenucci, fratello di Mirko attaccante della Spal.Avvio forte del Vieste che sfiora subito il vantaggio dopo otto giri di lancette con Raiola che al termine di una grandissima giocata conclude a rete sfiorando di poco il secondo palo. Un minuto più tardi però l’esterno di Torre del Greco si fa perdonare con l’azione che termina col meritatissimo gol del vantaggio. Reazione del Brindisi al 16′ con un tiro di Procida che si spegne clamorosamente sul fondo. Al 27′ ancora ospiti, questa volta con Pignataro, che tenta la rovesciata: blocca Tucci. Dieci minuti più tardi lo stesso Tucci è vittima di un infortunio muscolare e abbandona il campo sostituito da Innangi. Chiude il primo tempo la conclusione di Pignataro che termina alta. In avvio di ripresa garganici subito vicini al gol: Raiola scambia con Pipoli che impegna severamente Pizzolato, costretto a deviare in angolo. All’8′ ancora Raiola, protagonista indiscusso del match, conclude a rete ma complice una deviazione la palla colpisce il palo esterno prima di terminare in corner. Sul seguente tiro dalla bandierina, calciato da Colella, Caruso anticipa tutti ma Pizzolato è ancora bravo a salvare la propria porta. Quattro minuti più tardi occasione anche per i brindisini con Quarta che da buona posizione spreca mandando alto, con Innangi in uscita. Più clamorosa è la palla gol che capita al 21′ sui piedi di Salamina che fa tutto bene ma la palla si stampa sulla traversa. Il Brindisi avanza, spinto dalle motivazioni, ed al 23′ si divora un altro gol con Marino, fermato da un superlativo Innangi. Funaro, in panchina al posto dell’esonerato Rufini, manda in campo Peinado e Antenucci per dare maggior vivacità al reparto avanzato; Bonetti risponde con Sadat e Sebastio. E proprio Sebastio, poco prima del fischio finale, si divora clamorosamente il gol del possibile 2-0 non inquadrando lo specchio della porta seppur da buona posizione. Le leggi non scritte del calcio sono però fatali e pochi istanti dopo: gol fallito, gol subito. Batti e ribatti all’interno dell’area del Vieste, Antenucci va alla conclusione trovando l’opposizione del palo, ma sul tap-in seguente lo stesso centravanti è lesto ad insaccare la rete del pareggio che gela tutto lo ”Spina”. Il match termina così in parità, con l’Atletico che sale a quota 6 punti, il Brindisi ad 11. Sarà una settimana di riflessioni quella dei brindisini, duramente contestati durante e dopo la partita, che dovranno trovare il sostituto di Rufini in vista della prossima gara casalinga contro il Molfetta Calcio, Atletico Vieste che invece sarà di scena in trasferta a Mesagne.

IL TABELLINO DEL MATCH

Stadio comunale ”Riccardo Spina” – Vieste (FG)

ATLETICO VIESTE-BRINDISI 1-1

RETI: 9′ p.t. Raiola (AV); 50′ s.t. Antenucci (B).

ATLETICO VIESTE: Tucci (37′ p.t. Innangi), Lucatelli, Pipoli (19′ s.t. Ranieri), Gogovski, Sollitto, Caruso, Raiola (37′ s.t. Sadat), Di Nardo, Mosca (14′ s.t. Russo), Colella, Dimauro (26′ s.t. Sebastio). A disposizione: Basanisi, Prencipe, Gallo, Vulcano. Allenatore: Francesco Bonetti.

BRINDISI: Pizzolato, Salamina (45′ s.t. Serti), De Fazio, Cordisco (19′ s.t. Peinado), Ianniciello, Fruci, Procida (13′ s.t. Girardi), Marino, Pignataro (26′ s.t. Antenucci), Quarta, Santoro (6′ s.t. Giunta). A disposizione: Costantini, Boualam, Battista, Scarcella. Allenatore: Gian Marco Funaro.

ARBITRO: Dario Acquafredda della sezione di Molfetta.

ASSISTENTI: Antonio Alessandrino di Bari – Federico Peloso di Barletta.

AMMONITI: Lucatelli, Di Nardo, Mosca (AV); Fruci (B).

RECUPERO: 3′ p.t.; 5′ s.t.

Ignazio Silvestri 

Pubblicato in Sport

LA 5° GIORNATA ( h 15.30)

 

Atl. Vieste-Brindisi 1-1

9' Raiola (AV), 90+4' Antenucci (B)

Barletta-Casarano 1-2

30' Caputo (C), 70' Palma (C), 74' Negro (B)

Corato-T. Altamura 1-2

30' Logrieco (A), 34' Manzari (C), 87' Rana (A)

Gallipoli-San Severo 3-1

33' Battista (AT), 55' e 70' Iurato (G), 90+6' Stifani (G)

Molfetta C.-Avetrana 2-1

6' Ventura (M), 20' Alemanni (A)

Otranto-Molfetta S. 2-0

15' Palazzo, 30' Villani

UC Bisceglie-Mesagne 2-1

11' Caprioli (B), 22' Marti (M), 90' Degiosa (B)

Vigor Trani-Terlizzi 0-0

 

 CLASSIFICA

12 - ALTAMURA

11 – GALLIPOLI

11 – TERLIZZI

10 – BRINDISI

10 – CASARANO

9 – MOLFETTA Calcio

7 – OTRANTO

6 – ATLETICO VIESTE

6 – BISCEGLIE

5 – BARLETTA

5 – CORATO

5 – TRANI

4 – ALTO SALENTO

3 – MOLFETTA Sp

3 – ALTO TAVOLIERE

2 – MESAGNE

 

 

Prossimo turno (14.10.2018 h 15.30 – giornata n. 6)

AS Avetrana-Gallipoli

San Severo-V. Trani

Brindisi-Molfetta C.

Casarano-UC Bisceglie

F. Altamura-Otranto

Mesagne-Atl. Vieste

Molfetta S.-Barletta

Terlizzi-Corato

 

Il ristorante Pizzeria Bella Napoli vi ricorda che i nostri piatti per fare gol non hanno bisogno di tanti passaggi.

A Vieste, di fronte al Faro:

Ristorante Pizzeria Bella Napoli.

Pubblicato in Sport

Una nuova avventura ha preso avvio dall’Ipssar “E. Mattei” di Vieste e vede coinvolte tutte le scuole del territorio, I.I.S.S. “Fazzini-Giuliani” e Istituto Comprensivo Rodari-Alighieri-Spalatro.

Questa tappa porta il nome di Presidio scolastico di Libera, nato oggi 5 ottobre 2018 all’insegna dell’entusiasmo e della forza coinvolgente della comunità che ha riempito l’Auditorium del “Fazzini-Giuliani”, sede della manifestazione inaugurale.

Presenti il segretario provinciale di Libera, dott. Salvatore Spinelli, il vicepresidente nazionale di Libera e referente della memoria, dott.ssa Daniela Marcone, il vice-sindaco, dott.ssa Rossella Falcone, i Dirigenti scolastici Costanzo Cascavilla, Pietro Loconte e Paolo Soldano, il Tenente dei Carabinieri, dott. Nicola Porrari, il comandante delle forze della Finanza , dott. Benedetto Asciuti , il maresciallo della Finanza Leonardo Buoncristiano, le parrocchie nelle persone di don Gioacchino Strizzi, don Maurizio Guerra, don Celestino Iervolino, le Associazioni, Antiracket con il presidente Giuseppe Mascia e “Nordic Walking Gargano” con il presidente Valentino Dirodi.

Assente per sopravvenuti impegni istituzionali , il Procuratore della Repubblica del tribunale di Foggia, dott. Ludovico Vaccaro.

Temi ricorrenti, l’impegno della comunità per una rinascita civile e per un rinnovato atteggiamento rivolto all’antimafia sociale.

Il cambiamento è affidato all’opera costruttiva dei giovani e dei docenti in una progettualità comune i cui token sono: coltivare, raccontare, custodire, impegnarsi, partecipare, contagiare accomunati dalla forza rivoluzionaria del coraggio.

Il Presidio intitolato ad Hyso Telharay e a tutte le vittime innocenti del caporalato mafioso vuole proporsi come una nuova torre di avvistamento contro l’assedio dei promotori dell’illegalità, del disimpegno, dell’omertà e della morte.

Il giovane esempio di Hyso resta lo sprone per tutti affinché non ci si arrenda di fronte ai caporali di ogni tempo e con orgoglio e a testa alta si combatta per una vita all’insegna della dignità e della libertà.

Tutti noi siamo chiamati a dare il nostro impegno e la nostra forza perché la comunità cambi e la memoria di chi è morto per essa si conservi e renda fertili le terre che sono state macchiate dal loro innocente sangue.

Le scuole operanti nella cittadina sono disposte a muoversi in rete per raggiungere le mete fissate ed operare il cambiamento mostrando così la fiducia e la speranza che anima le nuove generazione a cui è affidato il PRESIDIO.

Anna Maria Russo

Pubblicato in Società

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005