banner_Edicola Mastromatteo

Un infermiere in servizio nell'ospedale Casa Sollievo della Sofferenza a San Giovanni Rotondo è stato arrestato e posto ai domiciliari con l'accusa di violenza sessuale aggravata nei confronti di una paziente della stessa struttura sanitaria.
    L'uomo, le cui generalità non sono state rese note per tutelare la vittima, è stato sospeso dal lavoro e nei suoi confronti è in atto la pratica di licenziamento. La vittima, subita la violenza, ha immediatamente chiesto aiuto ai medici di San Giovanni Rotondo che hanno informato dell'accaduto i militari.
    Gli inquirenti sostengono che l'infermiere avrebbe effettuato pratiche sanitarie non di sua competenza e, tra le altre cose, molto invasive.

Pubblicato in Cronaca

Duecento podisti provenienti da tutta la Puglia, hanno preso parte alla 5° tappa del circuito regionale "CrossinPuglia", circuito di gare di corsa campestre che il Comitato Regionale Fidal Puglia ha voluto per promuovere questa disciplina coinvolgendo tutte le province con una tappa ciascuna. Domenica 2 dicembre, presso la Tenuta Antica Posta, in agro di San Giovanni Rotondo, in una struttura ricettiva che ha messo a disposizione degli atleti tutti i confort possibili, con un percorso che si snodava tra un uliveto e un campo aperto è stato disegnato il percorso di circa un chilometro sul quale gli atleti si sono dati battaglia, in gare su diversa distanza in base alla loro età, per la conquista di preziosi punti per il circuito regionale e per il campionato provinciale di corsa campestre riservato agli atleti della provincia di Foggia. La tappa è stata organizzata dall'ASD Gargano 2000 Onlus, con la collaborazione del Comitato Provinciale Fidal Foggia. Nella gara riservata alle categorie Senior/Promesse la vittoria è andata a Yassine Nazih (Daunia Running) che ritorna al successo in una corsa campestre dopo i fasti della carriera giovanile. Nelle categorie maggiori (da SM50 in su) è andata a Giuseppe Miglietti (Montedoro Noci) che ha impresso un ritmo importante sin dalla partenza, correndo in solitaria e chiudendo in 15 minuti netti.

Pubblicato in Sport

“Una valutazione di fattibilità per l’istituzione di un Distaccamento permanente VV.F. nel comune di San Giovanni Rotondo da noi ritenuto indispensabile e strategico anche per la tutela boschiva della Foresta Umbra”. Questa la richiesta che Francesco De Vito, componente dell’esecutivo nazionale UILPA VVFF, ha inviato al Ministro dell’Interno, Matteo Salvini,
al Sottosegretario all’Interno con delega per i Vigili del Fuoco, Stefano Candiani,
al Capo Dipartimento dei Vigili del Fuoco, del Soccorso Pubblico e della Difesa Civile, Bruno Frattasi, al Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco,Fabio Dattilo, al Presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, al Presidente della Provincia di Foggia,Nicola Gatta, al Sindaco di San Giovanni Rotondo, Costanzo Cascavilla, al Sindaco di Manfredonia, Angelo Riccardi, al Comandante Provinciale Vigili del fuoco Foggia, Serafino Vassalli.
“Il Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Foggia, garantisce il servizio tecnico urgente presso la città di San Giovanni Rotondo, nota in tutto il mondo per i pellegrinaggi a Padre Pio, oltre che per un presidio Ospedaliero d’eccellenza. Il servizio prestato dal Corpo Nazionale dei Vigili del fuoco nella città di San Giovanni Rotondo è garantito dal Distaccamento di Manfredonia, distante circa 25 km con un dislivello di circa 570 metri, sguarnendo un territorio popolato e caratterizzato dalla presenza di attività a rischio incidente rilevante, superfici boschive, porti merci e turistici con presenze importanti. Di recente, in occasione di alcune ricorrenze religiose, il Comando ha istituito un Presidio fisso a San Giovanni Rotondo, impiegando personale in turno ordinario con la conseguente riduzione operativa del distaccamento di Manfredonia”, spiega De Vito che prosegue: “istituire un distaccamento permanente permetterebbe di uscire dalla fase di emergenza garantendo interventi più efficienti sul territorio e decongestionando l’attività delle altre strutture operanti sul territorio di Capitanata”.
A corollario della lettera con la richiesta ufficiale, il componente della segreteria nazionale UILPA VVFF ha allegato un corposo dossier sul comprensorio di San Giovanni Rotondo e sui potenziali benefici che deriverebbero dall’istituzione di un distaccamento permanente dei Vigili del Fuoco nella città di San Pio.

Pubblicato in Società

Il Coordinamento delle Associazioni Animaliste di Foggia (CAA-FG) diffida il Comune di San Giovanni Rotondo in merito al possibile spostamento a Bari dei cani del canile comunale da parte della società  M.A.P.I.A. srl. che gestisce il canile comunale. Tale azione infatti, é  in contrasto con le leggi vigenti che vietano gli spostamenti di animali in ASL diverse da quella di competenza e in canili con oltre 200 cani. "Non é moralmente accettabile trattare gli animali come pacchi postali, spostandoli dopo aver vinto i bandi. Spostandoli inoltre, per le associazioni locali diventa impossibile fare le adozioni e questo reca danno al Comune stesso. Inconcepibile anche che nella gara d'appalto si preveda un incentivo economico al gestore per le adozioni  anche quando a farle sono le associazioni animaliste che lo fanno a titolo gratuito. Siamo certi che la ASL si esprimerà  negativamente in merito.", affermano i referenti del Coordinamento. Il coordinamento ha chiesto un tavolo tecnico al Comune di San Giovanni  R. al fine di illustrare possibili soluzioni di contrasto  al randagismo in alternativa allo spostamento a Bari.

Pubblicato in Ambiente

Il Quadro della Madonna del Rosario di Pompei sarà pellegrino a San Giovanni Rotondo. L'immagine venerata da milioni di fedeli in tutto il mondo sarà esposta nel Santuario "Santa Maria delle Grazie" della città pugliese dal 16 al 25 novembre. La peregrinatio Mariae, guidata dall'équipe della Missione Mariana del Rosario, concluderà le celebrazioni del 50/o anniversario della morte di San Pio e del primo centenario della sua stimmatizzazione. L'evento è atteso dai devoti di Padre Pio che potranno così venerare l'immagine della Madonna di Pompei di cui il santo francescano fu devotissimo. Il frate di Pietrelcina aveva, inoltre, una particolare predilezione per la Novena alla Madonna, composta dal Beato Bartolo Longo, e recitava quotidianamente non meno di cinque rosari. Fu, inoltre, pellegrino al Santuario mariano almeno tre volte, nel 1901, quando da ragazzo vi andò con alcuni compagni di scuola; nel 1911, accompagnato da padre Evangelista, superiore del Convento di Venafro; nel 1917, in una licenza militare.

Pubblicato in Società

San Giovanni Rotondo, 9 novembre 2018 - "Siamo estremamente preoccupati per le voci che da giorni danno per imminente il trasferimento di un gran numero di cani randagi dal canile comunale di San Giovanni Rotondo (gestito da Mapìa srl) a Bari. Trasferirli in un'altra provincia è non solo ingiusto, ma anche contrario alle previsioni della legge regionale in materia di randagismo". Lo dichiara Gloria Capodilupo, presidente della Sezione Enpa di San Giovanni Rotondo.
"Non abbiamo conferme - aggiunge - ma stranamente non abbiamo nemmeno smentite. Secondo le informazioni in nostro possesso, il gestore del canile comunale starebbe per trasferire a Bari un gran numero di cani. Non conosciamo i motivi di questo possibile, illegittimo trasferimento".
Secondo la Sezione Enpa di San Giovanni Rotondo, che questa mattina ha fatto partire un mail bombing al Comune, "I nostri cani devono restare nel territorio perché devono essere quotidianamente seguiti dai  volontari e perché si deve, per ciascun randagio, fare ogni sforzo possibile per trovare la giusta adozione. I randagi non sono pacchi da spostare secondo le convenienze di chi gestisce i rifugi".
Enpa chiede al Sindaco (è lui, lo ricordiamo, il responsabile dei randagi del territorio) di bloccare il trasferimento dei cani in un'altra provincia e di attivarsi invece per costringere il gestore del canile a fare ogni sforzo per incentivare le adozioni.

Pubblicato in Ambiente

Da venerdì 16 a domenica 18 novembre 2018 il Santuario di San Pio da Pietrelcina di San Giovanni Rotondo ospiterà “Together – Fuoco Comune”: il primo Festival di Cultura Cattolica, nato dalla collaborazione dell’Associazione “Ingannevole come l’amore” con i Frati Minori Cappuccini.

 Un ricco programma che permetterà a ciascun partecipante di vivere momenti di formazione, di spiritualità, di convivialità e di creatività con l’obiettivo di “ritrovare il proprio ritmo” e scoprirsi parte fondamentale di un Tutto ordinato e desiderato.

 Together – Fuoco Comune è l’occasione per provare a “dire Dio” con la ragione e con tutti i linguaggi dell’umano. Perché la Bellezza in cui è immerso l’Uomo, a partire dal proprio corpo, passando per la poesia, l'architettura, l’ingegneria, la letteratura, fino ad arrivare alla fisica e alla biologia è scandita da un ritmo, da un ordine, da un Logos! Il venerdì pomeriggio il Festival sarà aperto da musica e spettacoli per “riscaldare” l’atmosfera ed entrare nel vivo dell’appuntamento.

 Il sabato mattina sarà dedicato ad una “staffetta” di conferenze, organizzate per aree tematiche e trattate da sedici prestigiosi relatori, provenienti da tutta Italia. Si avvicenderanno docenti universitari, imprenditori, giornalisti, fisici, ingegneri, psicologi ed esperti in vari ambiti del sapere, i quali offriranno la loro esperienza e le loro conoscenze.

 Inoltre, nel pomeriggio, Together offrirà la possibilità di mettersi in gioco in prima persona sperimentando il “ritmo” attraverso laboratori esperienziali e creativi, tra musica, colori, emozioni, danza e meditazione.

 In serata, un momento di adorazione eucaristica animato dalla corale Pugliese del Rinnovamento nello Spirito concluderà la seconda giornata.

 La domenica, incentrata sul “ritmo” nella spiritualità, si aprirà con una testimonianza sulla vita di San Pio da Pietrelcina e sarà seguita da una conferenza biblica dal taglio esistenziale-formativo. La mattinata offrirà spazi di riflessione e preghiera per poi concludersi con la celebrazione della Santa Messa.

 

Per informazioni ed iscrizioni al Festival visita il sito: www.ingannevolecomelamore.it

O chiama i numeri : 351 9232051 - 342 056 6683

Pubblicato in Manifestazioni

Si terrà a San Giovanni Ro­tondo, dal 16 al 18 Novembre, il primo festival di cultura catto­lica dal titolo: “Together- Fuo­co comune, ritrova il tuo rit-mo”, che contempla conferen­ze, spettacoli, workshop ed ov­viamente, preghiera. L’ even­to si svolgerà presso il conven­to dei Cappuccini con il loro pa­trocinio ed è organizzato dall’ Associazione “Ingannevole come 1’ amore”. Tale sodalizio è nato dalla brillante intuizione dei coniugi Mimmo e Cinzia Ar- miento di Mafredonia e si occu­pa di temi di stringente attuali­tà come la promozione della fa­miglia, la nuzialità, lo sviluppo umano. Tiene corsi per coppie di fidanzati (ingannevole ba­sic) e per giovani ( ingannevole young). Inoltre, sta ottenendo successo l’iniziativa delle dodi­ci cene, incontri conviviali e di preghiera per discutere di tali temi in ottica cristiana. E ve­niamo al festival di San Giovan­ni Rotondo del 16 - 18 Novem- bre. Ce lo illustra la segretaria organizzativa dell’ evento Paola Mastropasqua.

Mastropasqua, che cosa è esattamente questo festival?

“E’ un momento di riflessio­ne su argomenti delicati e an­che molto seri, come appunto la famiglia, la nuzialità, la genito- rialità, sapendo trovare un giu­sto ritmo e percorso di vita”. Lo fate col patrocinio e la collaborazione dei Cappuccini. “Li ringraziamo e siamo fe­lici di questo. Intendiamo far capire ai partecipanti che tut­ to è mosso da ritmo e armonia, anche nelle relazioni personali e nella famiglia”. Come si svolgeranno le giornate? “Il 16 pomeriggio apertura con le procedure di accoglienza dei partecipanti, e poi un con­ eerto”.

Il giorno dopo?

“Si entra nel vivo con i re­latori che si avvicenderanno. Si parlerà di fisica, letteratura con Manuela Antonacci, terran­no tesi Jamek Lodovici del Ti­mone e Avvenire, Michele Illiceto, Gigi De Paolo del Forum del­le Famiglie, l’imprenditore agri­colo Giuseppe Savino. Ciascun partecipante potrà interagire liberamente, scegliendo un re­latore di suo gradimento e ogni relatore avrà una stanza per ri­cevere. Si svolgeranno anche dei workshop e laboratori”. Quando si chiude? “Il 18 Novembre con una messa, e subito dopo una lec- tio nella quale sarà letto e com­mentato un brano biblico sui temi trattati. Il corso ha una bella finalità motivazionale”.

Bruno Volpe

Pubblicato in Manifestazioni

Il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano è stato oggi a San Giovanni Rotondo, in provincia di Foggia, per visitare l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza.

“Abbiamo appena finito – ha detto Emiliano uscito dai reparti che ha visitato - un briefing con tutti i primari, i capi dipartimento e il direttore dell’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Abbiamo fatto così il punto sulle cose che funzionano e su quelle che dobbiamo migliorare. Abbiamo discusso del rapporto tra l’ospedale,  la medicina del territorio e gli altri ospedali della provincia di Foggia. 

Insomma, abbiamo fatto una necessaria precisazione del chi fa che cosa, abbiamo approfondito  cosa fa la sanità del territorio, cosa deve fare la rete dell’emergenza-urgenza, ma soprattutto il ruolo dei grandi ospedali di eccellenza che ormai sono diventati  necessari per la salute dei pugliesi. Più in generale questo è un luogo nel quale chiunque può accedere come in un ospedale pubblico. E’ vero, qui c’è un’origine religiosa, ma è un ospedale pubblico di proprietà privata che fa parte del sistema sanitario regionale della Puglia”. 

Emiliano ha poi spiegato che “oggi è successo anche qualcosa di imprevedibile: in un corridoio abbiamo incrociato un paziente accompagnato dalla moglie. Questo paziente veniva da Mantova perché solo qui a San Giovanni Rotondo in Puglia si fanno delle terapie con le cellule staminali molto innovative.  Solo qui c’è una sala operatoria ibrida nella quale è possibile alternare la cardiochirurgia classica con la cardiochirurgia a basso impatto e questo accelera la guarigione postoperatoria dei pazienti”.

 Solo in questa struttura è possibile infatti fare cure sperimentali sulla sclerosi multipla con cellule staminali neurali, una terapia innovativa disponibile solo nella nostra regione. Ed è disponibile una sala operatoria ibrida della Cardiochirurgia, che consente di eseguire interventi mininvasivi e microinvasivi con degli accessi molto piccoli in alternativa alla sternotomia. 

 “La nostra volontà è quella di essere sempre di più parte integrante del Servizio Sanitario Regionale – spiega Domenico Crupidirettore generale dell’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza – e in quest’ottica abbiamo instaurato con la Regione Puglia dei rapporti costruttivi, serrati e franchi. Nel corso di quest’ultimo anno la Regione ci ha dato come obiettivo l’aumento della complessità delle prestazioni al fine di bloccare l’emorragia dei pazienti verso altre regioni, un campo in cui stiamo avendo risultati significativi. In merito all’attrattività extraregionale, invece, in cui siamo il primo Ospedale della Puglia, voglio sottolineare che chi sceglie di venire in Casa Sollievo per curarsi lo fa soprattutto per l’efficacia dei nostri processi clinici e per la qualità della nostra ricerca scientifica. Così facendo contribuiamo a ridurre il saldo negativo della mobilità della Regione Puglia”.

Pubblicato in Società

Ci sono concrete possibi­lità che la prossima edizione del Giro d’Italia possa tornare in provincia di Foggia con una tappa d’arrivo a San Giovanni Rotondo proveniente da Maddaloni. Ci sarebbe anche la da­ta: il 16 maggio. Manca solo l’ufficialità, ma ormai ci siamo o quasi. La tappa successiva, però, non partirebbe da San Giovanni Rotondo bensì da Va­sto per raggiungere L’Aquila.

Pubblicato in Sport
Pagina 1 di 10

Ondaradio consiglia...

Lilly Frutta

Reporter della tua città

09 Dicembre 2018 - 10:30:01

IL LIBRO DELLE FESTE/ Tanineidi. Vieste, i viestani, le storie, le tradizioni in versi, di Gaetano Dellisanti – IMPERDIBILE -

Gaetano Dellisanti ha messo a disposizione di intere generazioni e di molte altre che verranno un patrimonio inestimabile, fotografando in modo mirabile un periodo della nostra…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005