Vari gli appuntamenti in calendario e sabato 2 giugno dalle ore 20,00 PODOLICA IN FESTA.

Pubblicato in Manifestazioni

Sarà sepolto oggi ad Altamura, dove era nato il 14 gennaio del 1952, monsignor Michele Castoro, deceduto lo scorso 5 maggio 2018 all’età di 66 anni dopo una lunga malattia presso l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza, di cui era presidente. Ieri alle ore 16 si sono svolti i funerali a San Giovanni Rotondo presso la chiesa di san Pio da Pietrelcina, officiati dal segretario di Stato, cardinale Pietro Parolin. La salma è arrivata in città alle ore 13 proveniente da Manfredonia, presso la cui cattedrale è stata esposta dalle ore 16 di sabato 5 maggio e fino all’una di ieri. “Un pastore degno della chiesa di san Pio” lo ha ricordato nell’omelia Parolin, che ha presieduto alla funzione religiosa, a nome del Pontefice. Pontefice accolto in città non più tardi di cinquanta giorni fa (lo scorso 17 marzo) proprio dallo stesso Castoro. La venuta di Parolin viene ritenuta dal mondo religioso alla stregua di un gesto di grande attenzione del Santo Padre per la diocesi di Manfredonia – Vieste - San Giovanni Rotondo privata della sua guida dopo la morte del suo“pastore”. Ieri la chiesa di San Pio da Pietrelcina era stracolma in ogni ordine di posto. Centinaia i fedeli, oltre a decine di vescovi e sacerdoti, accorsi a rendere l’ultimo omaggio ad un uomo che, con il suo sorriso, ha conquistato tutti. Numerosi anche sindaci della Capitanata, tutti bardati con la fascia tricolore ed i rappresentanti regionali. Non sono mancati momenti di autentica commozione, quando è stata ricordata la bontà di Castoro. Numerosi gli applausi dai banchi a salutare gli interventi in ricordo dell’amato monsignore. Toccante il saluto finale sulla bara dei numerosi religiosi presenti e la lettura della lettera della nipote di Castoro. Passaggio chiave della cerimonia la lettura, da parte di don Stefano Mazzone, vicario generale di Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo, del testamento spirituale di Castoro datato 2 maggio scorso, nel quale il vescovo indica Altamura come luogo di sepoltura nella nuda terra tra i comuni mortali, raccomanda una lapide sobria - data nascita, vescovo e data di morte - e soprattutto autorizza i medici, qualora qualche suo organo dovesse risultare ancora intatto, all’espianto pur di aiutare chi ne ha bisogno. Dopo la cerimonia eucaristica la bara con sopra un bastone del buon pastore, il libro sacro ed un mazzo di fiori contenente la salma del vescovo morto lo scorso 5 maggio, è partita alla volta di Altamura, in provincia di Bari, dove oggi alle ore 16, in cattedrale monsignor Giovanni Ricchiuti celebrerà la messa esequiale prima della sepoltura. Castoro sarà inoltre ricordato anche ad Oria, nel brindisino, dove è stato vescovo dal 2005 al 2009: infatti monsignor Vincenzo Pisanello lo ricorderà in una messa che celebrerà, con il presbiterio e l’intera comunità diocesana, lunedì 14 maggio, nel tredicesimo anniversario dell’elezione di Castoro a vescovo di Oria, alle 20.30, nel santuario di San Cosimo alla Macchia in Oria.

Francesco Trotta

Pubblicato in Personaggi

Alle ore 13.00 il feretro del Vescovo Michele Castoro verrà portato dalla Cattedrale di Manfredonia a San Giovanni Rotondo presso la Chiesa nuova di San Pio da Pietrelcina, alle ore 16.00 vi si celebreranno le esequie.

Pubblicato in Personaggi

Tra tante gare in calendario, domenica 29 aprile si è corsa la 4° edizione della Mezza del Santo, gara nazionale di Mezza Maratona organizzata dalla Banca di Credito Cooperativo di San Giovanni Rotondo con la collaborazione tecnica dell'Atletica Padre Pio. In occasione del Centenario della Banca di Credito Cooperativo, la Banca ha concesso l'iscrizione gratuita alla gara. Come nelle precedenti edizioni, ampio il calendario degli eventi di avvicinamento alla mezzamaratona, con incontri culturali e soprattutto con "La Corsa dei Peter Pan" manifestazione promozionale che ha coinvolto 600 bambini e ragazzi in una serie di gare su distanze diverse in base alla loro età, disputatasi nel pomeriggio di sabato 28 aprile.
Dopo due edizioni con pioggia e freddo, temperatura quasi estiva, per questa 4° edizione, organizzazione impeccabile, con la possibilità di ritirare i pettorali e il pacco gara già dal sabato pomeriggio, servizio navetta per raggiungere la partenza della gara presso la Chiesa Nuova, dove riposa il Frate delle Stimmate, ampi parcheggi e servizio docce presso il campo sportivo. Impeccabile come sempre "la voce del podismo pugliese" Paolo Liuzzi che ha accolto i podisti e incitato gli atleti oltre a gestire le premiazioni.
Partenza alle 9:30 in punto dopo un momento di preghiera, passaggio nel giardino di Casa Sollievo della Sofferenza, poi giù in discesa fino al 8° poi 5 km pianeggiante in località "Pantano" prima dell'unica vera asperità di giornata, una salita di 2 km che ha fatto selezione costringendo molti temerari a rallentare se non a camminare, per poi arrivare al traguardo dopo un passaggio nella zona nuova di San Giovanni Rotondo.
Impeccabile la macchina organizzativa messa in piedi dall'Atletica Padre Pio, con in testa Nicola Placentino, ottimo ed abbondante il ristoro finale, con tanto di gelato, diversi i ristori e gli spugnaggi lungo il percorso, da segnalare il gradito ristoro con birra fresca ideato dal "birrologo" Stefano Cirella, come sempre efficente il servizio di cronometraggio della Icron con il buon Onofrio Quitadamo e signora.
A fronte dei 1200 iscritti, hanno concluso la gara in 800, come la scorsa edizione si è imposto Dario Santoro (Caivano Runners) su Emanuele Capasa (Atl. Amatori Corigliano) e Michele Uva (Free Runners Molfetta) mentre tra le donne la vittoria va a Paola Bernardo (Atl. Amatori Corigliano) che precede Raffaella Filaninno (Atletica Disfida di Barletta) e Lorella Buzzelli ( ASD Pietro Mennea Atletica).
Premiati inoltre 6 donatori AVIS e 5 dipendenti della Banca di Credito Cooperativo.
Un bilancio sicuramente positivo per una manifestazione in crescita, che sta riscuotendo il gradimento dei podisti di tutta Italia.

Pubblicato in Sport

“Bambini, fermi nel loro letto per le conseguenze della malattia, bambini che giocano nell'apposita sala del reparto, senza capelli, ciglia e sopracciglia per gli esiti della chemioterapia”

”Visitare il reparto di oncologia pediatrica ci fa riflettere sulla vita di tutti i giorni, e ci offre la possibilità per dare una dimensione più reale ai nostri problemi. Problemi che, a volte, ci sembrano enormi così come le nostre sofferenze che, in determinate circostanze, pensiamo di essere i soli a patire in modo particolarmente intenso”.

Lo dice il presidente dell’associazione nazionale dei Carabinieri di Manfredonia, Dott. Michele Trotta, a margine della visita odierna della citata associazione, con i propri rappresentanti delle sedi di Manfredonia, e di Aprilia, nel reparto di oncologia pediatrica di Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Nel corso della giornata si è svolta una discesa degli operatori del gruppo di speleologia della sezione Laziale e con le esibizioni dell’associazione “Il Cuore” di Foggia e dell'Associazione di Clown terapia di Ortanova. Presente l’Ispettore regionale della ANC "Puglia" e una rappresentanza ANC della città di San Pio. Collaborazione dell’associazione “La Pelandra”di Manfredonia.
A tutti gli ospiti ricoverati è stato donato uno zainetto con immagini di super pigiamini (Super Eroi del momento), un uovo di pasqua e un pelusche. Tutti i doni sono stati portati dal Gruppo S.A.F vestiti da (Spiderman e Batman).
Presenti tra l’altro :
Dr. Domenico Crupi Direttore Generale C.S.S,
Dr. Raffaele Ciuffreda, Direttore Dipartimento Risorse Umane
Dr. Michele Giuliani Direttore Amm.vo C.S.S.
Capitano Andrea Miggiano Comandante Compagnia Carabinieri di Manfredonia
Lgt Paolo Narducci Com/te Stazione Carabinieri Manfredonia
Lgt Vincenzo Pugliese Com/te Stazione Carabinieri di San Giovanni Rotondo
Dott. Salvatore Costa Ispettore Regionale ANC Puglia
Ing. Pio Gandolfi Servizio di Prevenzione e Protezione CSS
Ing. Alberto Maiorana Servizio di Prevenzione e Protezione CSS
Dott. Marcello Ventura Direttore UBI/BANCA Manfredonia
Rappresentanti dell’ANC di ManfredonaiAntonio Gatta, Lazzaro Sante De Finis, Gaetano Calvio, Achille Infante, Antonio Di Bari
Rappresentanti dell’ANC di San G.R.(Michele Longo ed altri)
Gruppo di volontariato ANC di Manfredonia (C Cinquepalmi, T. Ciuffreda, G. D’Isita, M. Falcone, A.Fanelli, R. Meloro, M. Prencipe,R.Quitadamo, M. Rinaldi, V. Santoro, R. Tivieri,E. Vairo,A.Zammarano
Coordinatore Prov.le ANC M. Trotta
Dr.S. Ladogana Primario Oncologia Pediatrica,
Dr. A.Ciliberti Reparto Oncologia Pediatrica
D.ssa C. Ricciardi
Altri medici ed infermieri.
Hanno ravvivato la mattinata:
Il Gruppo S.A.F.(Speleo-Alpino-Fluviale) della Sezione A.N.C. di Aprilia(Roma)
L’Ass. Rebylandia(Ludoteca di Ortanova)
Ass. “Il Cuore” Clown terapia di Foggia
Associazione “LA PELANDRA” di Manfredonia.

“Bambini, fermi nel loro letto per le conseguenze della malattia, bambini che giocano nell’apposita sala del reparto, senza capelli, ciglia e sopracciglia per gli esiti della chemioterapia. Bambini che giocano e vomitano per gli effetti collaterali delle medicine. Bambini con il cappello per coprire la testa completamente pelata”, continua il presidente dell’Anc Michele Trotta.
A San Giovanni Rotondo i ricoverati hanno la fortuna di incontrare persone fantastiche, che oltre ad esercitare professionalmente e con discrezione il loro lavoro, donano il loro sostegno e conforto con affetto nei momenti più difficili, ma che li insegnano anche a sperare sempre e a godere dei momenti più semplici .....i più belli.
“Certo, a volte traspare ,come è umano che sia, la loro tristezza per la situazione che l’intera famiglia vive. Però, contrariamente a quanto si potrebbe pensare , il clima intorno a questi bambini è gioviale, vivo, pieno di iniziative.I volontari, le mamme , i papà e anche i nonni che si danno da fare, giocando con i bimbi e inventando nuovi giochi. E poi, il loro impegno nella lotta , giorno dopo giorno, insieme all’equipe di medici, contro la malattia. E poi stupisce la grande speranza di guarigione che vive costantemente nei genitori, nei nonni , in tutta la famiglia dei bimbi malati. La nostra associazione ci mette l’amore nel dare alcuni momenti ai bambini/e ricoverati in alcuni reparti speciali”, conclude Trotta.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

È stato dimesso, dopo l’attentato e il ferimento dei giorni scorsi, ed è ora a casa sua, Marco “faccia d’angelo” Raduano, 34enne di Vieste, ritenuto a capo del gruppo degli scissionisti dopo l’azzeramento del clan Notarangelo. Raduano, ha lasciato l’ospedale Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo nelle scorse ed è tornato a Vieste nella sua abitazione in contrada Scialara. Proprio nella zona dove è rimasto vittima di agguato la sera del 21 marzo scorso, atteso da almeno due sicari. Secondo i carabinieri ci sarebbe un legame tra l’agguato del 21 marzo scorso e l’omicidio di Giuseppe Silvestri avvenuto il 21 marzo del 2017. Su quest’ultimo caso di cronaca potrebbero emergere delle novità riguardanti la faida che da anni si sta consumando sul Gargano.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.

La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

Nuovo appuntamento con InnovAttiva Talk, il talk dedicato al mondo del digital ideato e diretto dalla web school dei Laboratori Urbani Artefacendo per fare formazione non convenzionale sui temi del web marketing.

Seconda tappa del format giovedì 5 aprile, ore 21.00, presso la nuova sede dell'associazione Provo.Cult, in via Cocle 28/32, a San Giovanni Rotondo.

Super ospiti del secondo talk due autentici talenti digital di Capitanata: Fabrizio Giornetti e Andrea Rabbaglietti.

Fabrizio “Giornet”, classe 1984, è un imprenditore digitale sangiovannese, consulente web marketing, e-commerce addicted. È fondatore della “Rock & ROI” Srl e co-fondatore della startup Manjoo, il primo social per gli appassionati del food.

Il foggiano Andrea Rabbaglietti è Senior Systems/Software Engineer - IT Arch. Dopo aver diretto il reparto tecnologico di diverse startup, oggi si occupa di imprenditoria digitale in prima persona.
È stato CTO & co-founder di Bauzaar, eCommerce, creato e poi venduto, attivo nell'industria del pet-food & pet-care (https://bauzaar.it). AdWords API specialist budget PPC di 280k/mese per Preventivi.it, una delle più importanti piattaforme di lead-generation nel mercato italiano (https://preventivi.it ).
Founder & product manager di Stikerpanda, eCommerce per la vendita B2B di sticker personalizzati (https://stickerpanda.it).

InnovAttiva Talk è un’occasione piacevole e informale per approfondire gli aspetti più interessanti della digital transformation, scoprire buone pratiche e storie di successo e fare domande ai diretti protagonisti della rivoluzione informatica. Ingresso libero.

www.innovattiva.com

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Economia

Manca un mese esatto alla chiusura delle iscrizioni della Mezza del Santo 2018 e un’importante traguardo è stato già raggiunto, gli iscritti a questa quarta edizione hanno superato quota mille!
La manifestazione, voluta e sostenuta dalla BCC di San Giovanni Rotondo con il supporto tecnico dall’ASD Atletica Padre Pio si svolgerà nell’omonima cittadina pugliese Domenica 29 Aprile 2018, con partenza dal suggestivo Sagrato della Chiesa di San Pio ed arrivo nell’elegante polmone verde, il Parco del Papa. Il percorso omologato Fidal si fregia del livello nazionale Bronze.
L’eccellente successo di adesioni che sta raccogliendo quest’anno la mezza della Città di San Pio, è avallato dalla straordinaria promozione che il comitato organizzatore ha deciso di mettere in piedi, ISCRIZIONE GRATUITA PER TUTTI, pacco gara per i primi 900 Iscritti e medaglia, appositamente coniata per l’evento, riservata ai primi 900 arrivati.
Ricco anche il Montepremi, oltre 1200€ messi in palio per i vincitori. Sono previste premiazioni speciali riservate ai dipendenti, dirigenti, amministratori e sindaci delle BCC aderenti al costituendo Gruppo Bancario – CASSA CENTRALE BANCA ed ai donatori di Sangue appartenenti all’Avis.
Imponente servizio pacemaker attivo per tutti coloro che andranno alla ricerca del personal time, 14 accompagnatori vi seguiranno passo passo tra i tempi delle 1h30m e 2 ore.
Le iscrizioni, gratuite, chiuderanno Domenica 22 Aprile 2018 e dovranno essere effettuate esclusivamente sul sito www.Icron.it .
Come consuetudine, una gara promozionale, riservata alle categorie giovanili, si svolgerà Sabato 28 Aprile 2018.
Per info ed iscrizioni: www.correreinpuglia.it – www.mezzadelsanto.it

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.

La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

Evidentemente i frati cappuccini sapevano che a Papa Francesco la cripta della nuova chiesa ricoperta d'oro fuso dagli ex voto non l'avrebbe mai visitata, e pertanto hanno pensato bene nel novembre scorso a trasferire la salma di Padre Pio nella chiesa di Santa Maria delle Grazie, anche per consentire ai fedeli di visitarla in inverno quando il ghiaccio rende impraticabile il lungo viale che porta alla nuova chiesa. Passato l'inverno e archiviata la visita del Papa, le spoglie del Santo del Gargano sono state traslate nella cripta spesso criticata per l'eccessivo lusso. E in tanti scorgono in questa coincidenza temporale una chiara strategia per evitare a Papa Francesco la vista di tanto lusso ostentato, da lui sempre contestato. Tuttavia, ieri, a San Giovanni Rotondo si è vissuta un'altra giornata densa di spiritualità.
La teca, arricchita dalla stola donata da Papa Francesco, è stata trasportata a spalla dai confratelli di S.Pio fino alla grande aula liturgica per la celebrazione della Santa Messa. Dopo la celebrazione eucaristica del pomeriggio la teca è stata trasportata nella chiesa inferiore e ricollocata nell’urna ricavata nel pilastro centrale della cripta.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Personaggi

"San Pio ha offerto la vita e innumerevoli sofferenze per far incontrare il Signore ai fratelli. E il mezzo decisivo per incontrarlo era la Confessione, il sacramento della Riconciliazione. Lì comincia e ricomincia una vita sapiente, amata e perdonata, lì inizia la guarigione del cuore". Così papa Francesco nella messa a San Giovanni Rotondo. "Padre Pio è stato un 'apostolo del confessionale' - ha detto -. Anche oggi ci invita lì; e ci dice: 'Dove vai? Da Gesù o dalle tue tristezze? Dove torni? Da colui che ti salva o nei tuoi abbattimenti, nei tuoi rimpianti, nei tuoi peccati? Vieni, il Signore ti aspetta. Coraggio, non c'è nessun motivo così grave che ti escluda dalla sua misericordia'". Prima di celebrare la messa sul sagrato della chiesa di San Pio da Pietrelcina, il Papa ha visitato i bambini malati del reparto di oncoematologia pediatrica e poi, nel santuario di Santa Maria delle Grazie, si è raccolto in preghiera davanti al corpo di Padre Pio e al "crocifisso delle stimmate".

Gli anziani, patrimonio mondiale dell'umanità. Lo propone Papa Francesco oggi in visita nei luoghi di Padre Pio, tra Pietrelcina e San Giovanni Rotondo. Il Papa, per la prima volta sul Gargano, è stato accolto da almeno 30 mila fedeli provenienti da tutta Italia, ma anche da alcuni Paesi lontani come Argentina e Brasile. Bergoglio è giunto a San Giovanni Rotondo a 50 anni dalla morte e a 100 dall'apparizione delle stimmate di Padre Pio. Il Santo Padre arriva puntuale, atterrando nel campo sportivo. Da qui a bordo della papa mobile percorre alcune vie cittadine prima di fermarsi nel Poliambulatorio dove si trova il reparto di oncologia pediatrica. Un momento toccante con il Papa che abbraccia i tanti bambini malati. "Chi si prende cura dei piccoli sta dalla parte di Dio, e vince la cultura dello scarto che al contrario predilige i potenti e reputa inutili i poveri". Poi una preghiera sul corpo di Padre Pio nel santuario di Santa Maria delle Grazie, infine la santa messa sul sagrato della nuova chiesa dove il Papa ha voluto i govani e i bambini in prima fila, e non le autorità, relegate dietro. Ed è proprio ai bimbi e agli anziani che Bergoglio ha dedicato il suo incontro. Oggi con tanta crudeltà, si scartano bambini e anziani, perchè evidentemente non servono ai potenti. Nell'omelia, il Papa, punta l'indice contro la cultura dello scarto."Noi facciamo lo stesso, quello che non serve va scartato". Ed ancora parole belle sugli anziani. "Sono la saggezza, non vanno emarginati. Sarebbe bello che una volta si desse a loro il Premio Nobel".

Pubblicato in Personaggi
Pagina 1 di 7

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005