L’amore verso la propria terra, il senso di appartenenza ad una comunità e la voglia di riscatto. Questo e tanto altro nel videoclip “Io mi sento Gargano”: un inno al Gargano, alle sue bellezze paesaggistiche ma anche alle persone che vivono in questa terra, che la rispettano e che non vogliono lasciarla.
Protagonisti del videoclip e portatori di questi messaggi 40 bambini dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano, la scuola dove questo progetto è nato grazie all’idea del suo docente di educazione musicale Rocco Iocolo. Un’iniziativa, partita circa un anno fa, che ha finito per coinvolgere l’intero istituto garganico attirando l’attenzione e l’apporto degli altri docenti e delle famiglie degli allievi.
Il progetto, che gode del Patrocino dei Comuni di Cagnano Varano e Rodi Garganico, dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, nonché delle Ferrovie del Gargano, è stato presentato lo scorso 2 maggio presso la Sala Consiliare del Comune di Cagnano Varano, alla presenza di tutti i soggetti coinvolti: i bambini; il docente Rocco Iocolo; il regista del videoclip, Niki dell’Anno; le due docenti referenti del progetto, Maria Grazia Coccia e Libera Polignone; il sindaco di Cagnano Varano, Claudio Costanzucci (presente anche in qualità di Presidente f.f. del Parco Nazionale del Gargano); l’assessore alla Cultura del Comune di Cagnano Varano, Mariella Scanzano; il consigliere del Comune di Rodi Garganico, Gianluca Merolla, e il dirigente dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito”, Damiano Francesco Iocolo. Ospiti della conferenza stampa anche Napoleone Cera, consigliere regionale - Presidente Gruppo Popolari, e Giorgio Lovecchio, Portavoce M5S Camera dei Deputati, Commissione Bilancio.
Nel corso della conferenza stampa, moderata dalla giornalista Pina D’Errico, è stato proiettato il videoclip “Io mi sento Gargano” che in 24 ore ha ottenuto oltre 12mila visualizzazioni su YouTube. Un ottimo risultato per un progetto didattico che promuove una cultura della responsabilità individuale che parte da una più matura consapevolezza delle proprie azioni perché per educare alla legalità, nella sua accezione più ampia, è necessario partire dalle nuove generazioni e quindi dalla scuola.
Un obiettivo che per il docente Rocco Iocolo è diventato una sfida: “Ho voluto lanciare questo messaggio realizzando un progetto discografico che vedesse protagonisti i nostri bambini e la nostra meravigliosa terra. Una missione difficile perché sappiamo quanto nelle scuole sia difficile portare avanti progetti del genere”.
“Quando il docente Iocolo all’inizio dell’anno disse ‘ho in mente un progetto’, mai avremmo immaginato che il risultato sarebbe stato questo” ha raccontato la docente Maria Grazia Coccia. “La scuola di Cagnano Varano è sempre stata aperta alle nuove iniziative, ma questo progetto davvero ha superato ogni aspettativa”.
“Grazie alla proposta del docente Iocolo abbiamo sperimentato un nuovo approccio metodologico con i nostri allievi” ha aggiunto la docente Libera Polignone. “Abbiamo visto i bambini totalmente coinvolti. Ma il progetto ha catturato l’attenzione di tutti sia per la tipologia del suo prodotto, un videoclip musicale, sia per l’importante tematica trattata, il Gargano, niente di più vicino ai nostri bambini”.
Soddisfazione anche nelle parole del regista del videoclip, Niki dell’Anno, che ha subito ringraziato la troupe della sua casa di produzione audiovisiva “Wild Rat Film”: l’operatore di ripresa Fabiano Casparrini, l’operatore del drone Michele Pesante e l’assistente operatore Gaetano Valenzano: “Mi sono occupato di molti progetti riguardanti il Gargano – ha detto il filmaker foggiano – ma questo progetto parte dalla scuola, dai bambini, e quindi ha un valore diverso. Le nuove generazioni si sentono protagonisti di prodotti audiovisivi. E con questo progetto si sono sentiti davvero partecipi”.
Il videoclip ritrae alcuni dei tanti straordinari paesaggi del Gargano, ma anche immagini dolorose come quelle degli incendi che hanno colpito il Gargano, immagini che fanno da cornice al brano, composto dal prof. Iocolo ed interpretato dagli alunni, destinato a fare memoria.
La visione del videoclip ha subito suscitato il plauso di tutti i presenti a cominciare dal Consigliere regionale Napoleone Cera, che è anche componente della Commissione Criminalità della Regione Puglia. Cera ha sottolineato l’importante funzione della scuola nella diffusione della cultura della legalità, ma non ha nascosto un pizzico di rammarico: “Mi dispiace solo che in quel video non c’è il logo della Regione Puglia. Ma cercherò di portare la vostra testimonianza a tutto il consiglio regionale che oggi io rappresento. Voglio che vedano questo video. Oggi avete reso questo territorio più bello e più importante”.
Parole di elogio anche da parte di Giorgio Lovecchio, Portavoce M5S Camera dei Deputati, Commissione Bilancio: “Un applauso va ai docenti dell’istituto che riescono a portare avanti questi progetti nonostante tutti i problemi che oggi si riscontrano nelle scuole. Il neoparlamentare ha poi lodato l’eccellente lavoro dei bambini: “Hanno capito il senso di questo progetto e ora sono diventati veicoli di promozione del nostro territorio. Spero che la Regione promuova questo video con tutti i mezzi idonei. Oltre a questo però diamo anche a questo territorio le infrastrutture che mancano”.
Il sindaco di Cagnano Varano, Claudio Costanzucci, oltre a complimentarsi con il dirigente dell’istituto Comprensivo “D’Apolito” per aver sostenuto il progetto, ha esaltato ulteriormente il lavoro dei docenti: “Tutto questo non sarebbe stato possibile se non ci fosse stata la capacità dei docenti di coinvolgere questi ragazzi”. Poi l’attenzione è passata al territorio: “Negli anni la nostra terra è stata violentata da incendi, abusi, alluvioni. L’illegalità deve essere messa fuori dal nostro orizzonte culturale. Come amministrazione comunale abbiamo dato un piccolo contributo. Come Parco ci siamo stati e ci saremo, anche per l’iniziativa sulla legalità. Ora è compito della scuola e della famiglia far capire che tutto questo deve essere un continuum, non un semplice evento legato ad un progetto. Diventerà un progetto che ci appartiene davvero quando i bambini avranno compreso il messaggio. Questo donerà bellezza alla bellezza che ci circonda” ha concluso il primo cittadino di Cagnano Varano.
Garganici però non solo si nasce, ma si diventa. Come Gianluca Merolla, consigliere del Comune di Rodi Garganico, napoletano di nascita ma cresciuto e innamorato della Montagna del Sole: “Il Gargano mi ha adottato ed è qui che sto costruendo il mio futuro. Conosco personalmente il prof. Rocco Iocolo e so quanto sia forte il suo desiderio di inculcare in questi ragazzi la sua passione e la sua dedizione per questo territorio. Il video che abbiamo visto è una ricetta esplosiva. Noi tutti, amministratori, docenti, famiglie e ragazzi, dobbiamo essere molto ambiziosi perché quando parliamo di Gargano dobbiamo ricordare di avere un grosso potenziale. Dobbiamo dare la possibilità a questi ragazzi di restare e di costruire qui il loro futuro. Troppi ragazzi stanno andando via mentre il Gargano ha bisogno di loro. Ringraziando tutti, voglio dire a questi bambini: siamo fieri di voi”.
L’assessore al Welfare, Cultura e Turismo del Comune di Cagno Varano, Mariella Scanzano, ha ripercorso le tappe del progetto ‘Io mi sento Gargano’: “Questa avventura è iniziata molto mesi fa quando in Comune ho ricevuto una rappresentanza di genitori di questi bambini capeggiata dal prof. Iocolo” ha esordito l’assessora. “Già dai primi minuti in cui parlava della sua idea io mi sono sentita Gargano insieme a loro. Il Comune non ha fatto altro che inserirsi in quello che io amo chiamare ‘abbraccio educativo’: bambini posti al centro di un’esperienza in cui scuola, famiglie, istituzioni, enti e comunità abbracciano il bambino e si occupano di lui, della sua crescita, della sua educazione e della sua formazione. Questa è la mission di questa amministrazione e della mia funzione di assessore alla cultura. L’assessora ha poi lanciato una proposta che ha incassato subito l’apprezzamento della platea: aprire con questo videoclip tutte le serate culturali e di intrattenimento in programma per l’estate di Cagnano Varano affinché il videoclip diventi patrimonio della comunità e di chi questo territorio non lo conosce. “Tutto questo però non basta – ha precisato Scanzano – il Gargano ha bisogno di rimarginare le proprie ferite, ha bisogno di infrastrutture e di tutta una rete di servizi che possa consentire il rilancio dell’economia perché queste risorse umane restano a disposizione della loro terra”.
A chiudere gli interventi è stato il dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito”, Damiano Francesco Iocolo: “È interesse di ogni dirigente scolastico che la propria scuola cresca. E la scuola cresce solo grazie alle persone. È importante avere docenti preparati, pronti, volenterosi, tenaci, interessati, partecipativi. Tutti questi requisiti non sono un valore aggiunto, ma la base dalla quale partire. La scuola è una delle poche agenzie deputate alla produzione della cultura, ma quella cultura che entra all’interno della comunità, con la partecipazione di tutti, amministrazioni, personale scolastico, docenti, genitori istituzioni. Noi siamo chiamati tutti a dare risposte di senso, ma non solo con le parole. Queste parole devono tramutarsi in fatti concreti. Il videoclip ‘Io mi sento Gargano’ è bello perché guarda alla costruzione della società del domani, in senso civico, in senso sociale, in senso umano. Permettetemi questo momento di debolezza – ha concluso il dirigente Iocolo ringraziando tutti i partecipanti alla conferenza stampa– ma sono veramente orgoglioso del mio Istituto e del mio corpo docente”.
Il dirigente Iocolo ha poi ricordato un altro importante appuntamento legato al percorso della legalità che coinvolge l’intero istituto “D’Apolito”, quello in programma per il prossimo 22 maggio quando a Cagnano Varano si terrà una manifestazione, per celebrare il 70^ anniversario della promulgazione della Costituzione Italiana, che vedrà la partecipazione della Banda dell’Arma dei Carabinieri.

Di seguito il link del videoclip “Io mi sento Gargano”: https://www.youtube.com/watch?v=g4iNV7AbsdE

Pubblicato in Società

Torna anche quest'anno l'appuntamento con la Festa Patronale a Cagnano Varano, che dall'8 al 10 maggio, con eventi collaterali a partire dal 5, celebra i suoi Santi patroni Michele e Cataldo.
Quest'anno come da tradizione, è la musica la protagonista del Gran Finale del 10 maggio con il concerto della band "Le Vibrazioni" reduce dell'ultimo Festival di Sanremo e del Concertone del Primo Maggio di Roma.
Il Comitato Feste, composto dal Comune, da alcune associazioni e dalle parrocchie cagnanesi anche quest’anno ha deciso di finanziare la Festa attraverso una lotteria autorizzata dal Monopolio di Stato che vede come primo premio una settimana di soggiorno benessere a Ischia.
L'8 maggio sempre in piazza Giannone ci sarà il concerto di Daniele De Martino e Tony Capone, mentre la serata del 9 maggio come da tradizione sarà dedicata alla musica classica e alla lirica.
Invariata la scansione degli appuntamenti religiosi: martedì 8 maggio nel pomeriggio si terrà il tradizionale pellegrinaggio alla Grotta - Santuario di San Michele - a pochi km dal comune garganico - e il 10 mattina la tradizionale processione dei due Santi per le vie del paese.
Quest'anno il programma si arricchisce di alcuni appuntamenti collaterali: sabato 5 maggio presso la Chiesa Madre alle 19.45 si terrà il concerto di organo del maestro Francesco Scarcella; il 6 maggio alla Grotta di San Michele ci sarà la benedizione degli animali a cura dell'Associazione Lilly e il Vagabondo (sulla scia della tradizionale fiera del bestiame); il 7 maggio sera la cover band ufficiale dei Nomadi The Gordons aletterà la serata insieme al gruppo Time Music per una raccolta fondi a favore dell'A.G.A.P.E.. Da non perdere, inoltre, nel pomeriggio del 9 maggio il tradizionale appuntamento con I Giochi Cagnanesi, in cui l'ASD Atletico Cagnano rievocherà i giochi tradizionali.
"Anche quest'anno - commenta il presidente del Comitato Giuseppe Sanzone - abbiamo voluto finanziare la festa attraverso la lotteria, i cui biglietti non solo permettono ai cittadini di partecipare a un'estrazione a premi finanziando i festeggiamenti, ma lo stesso biglietto ha il valore di ricevuta che permette di tracciare i proventi della raccolta, in totale trasparenza. Ringraziamo tutte le persone che stanno dando un contributo alla realizzazione della Festa".
Nel frattempo, ogni sera alle 19 in Chiesa Madre si tiene la novena per la preparazione liturgica e spirituale alla celebrazione dei Santi.

Il Comitato Feste è costituito dalle parrocchie Santa Maria della Pietà e San Francesco e dalle associazioni: Azione Cattolica, Associazione Cuochi Gargano e Capitanata, Federcasalinghe, Le Gemme del Gargano, La Montagna del Sole, Muzia, Schiamazzi, Time Music.

Pubblicato in Manifestazioni

La riunione del Comitato provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica, convocata a Vieste, si appresta a dare un ulteriore giro di vite all’azione di contrasto alla criminalità e di controllo del territorio.
Il Gargano chiede maggiore sicurezza visto che, dall’agosto scorso, si ritrova al centro dell’interesse nazionale per i gravi fatti di sangue avvenuti a San Marco in Lamis, ma che continua a riempire le cronache per le vicende che riguardano la città di Vieste, dove sarebbe in corso una guerra tra clan per il controllo del territorio.
Ma il contrasto alla criminalità con maggiore impiego di forze dell’ordine non è l’unica strada da percorrere. Occorre accompagnarla con politiche educative e di partecipazione attiva dei cittadini, soprattutto dei più giovani. Per questo segnalo, e chiederò alla presidente della commissione regionale sullo studio dei fenomeni criminali di invitare i studenti e dirigenti dell’istituto comprensivo “N.D’Apolito”, la lodevole iniziativa di Cagnano Varano, dov’è stato proiettato in anteprima un videoclip che vede protagonisti 40 bambini della scuola cagnanese per ribadire il loro orgoglio di essere e sentirsi garganici.
“Io mi sento garganico” è un percorso non solo identitario, ma anche legato al tema della legalità, che vede i giovani protagonisti del loro territorio e speranza di riscatto per tutto il Gargano, oltre ad essere d’incoraggiamento a tutti i cittadini onesti.
Bisogna allora ripartire da questa doppia opportunità: maggiore controllo e sicurezza del territorio, più partecipazione dei cittadini, a cominciare dai giovani che possono veramente rappresentare una occasione di riscatto per un territorio di grande suggestione paesaggistica, ambientale e spirituale, ma che fatica ancora a trovare una pacifica convivenza, libera da gioco della criminalità.

Pubblicato in Società

Nel corso della conferenza stampa sarà proiettato in anteprima il videoclip ufficiale del progetto che vede protagonisti 40 bambini dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano

Mercoledì 2 maggio, alle ore 10.00, presso la sala consiliare del Comune di Cagnano Varano, si terrà la conferenza stampa di presentazione di “Io mi sento Gargano”, il progetto didattico tra arte e legalità ideato dal docente dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano, Rocco Iocolo, con il patrocinio dei Comuni di Cagnano Varano e Rodi Garganico, dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, nonché delle Ferrovie del Gargano.

Nel corso della conferenza stampa si percorreranno le tappe del progetto e sarà proiettato in anteprima il videoclip ufficiale che vede protagonisti 40 bambini dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano: un omaggio al Gargano per valorizzare non solo le sue bellezze paesaggistiche, ormai apprezzate in tutto il mondo, ma le persone che vivono e restano in questa terra, le forze migliori che operano nel silenzio per migliorare il proprio territorio.

Il brano “Io mi sento Gargano” è stato composto dal M° R. Iocolo, mentre il testo è stato scritto ed interpretato, con la direzione di Iocolo, dagli alunni coinvolti nel progetto, e registrato in collaborazione con “Edrecordstudio” di Edgardo Caputo. Il video, realizzato dal regista Niki dell’Anno e dal suo team di Wild Rat Film, con il contributo dell’editore Biagio Ciuffreda, è stato girato in diverse località del territorio garganico. Nei prossimi giorni sarà pubblicato anche il trailer del video.

Il progetto “Io mi sento Gargano” si inserisce in un percorso legato non solo all’arte, ma anche al tema della legalità che vede attivo l’intero Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano. In occasione della “Giornata della Legalità”, che a Cagnano Varano si celebrerà il 22 maggio, nella cittadina garganica giungerà la Fanfara dei Carabinieri, segno della vicinanza delle Istituzioni ai cittadini e incentivo alla cooperazione tra tutti gli Enti per il bene del proprio territorio e della sua gente.

Alla conferenza stampa interverranno:

Rocco Iocolo, Docente di educazione musicale

Claudio Costanzucci Paolino, Sindaco di Cagnano Varano e Presidente f.f. del Parco Nazionale del Gargano

Mariella Scanzano, Assessore al Welfare, Cultura e Turismo del Comune di Cagnano Varano

Carmine d’Anelli, Sindaco di Rodi Garganico

Gianluca Merolla, Consigliere comunale di Rodi Garganico

Napoleone Cera, Presidente Gruppo Popolari della Regione Puglia

Giorgio Lovecchio, Portavoce M5S Camera dei Deputati, Commissione Bilancio

Niki dell’Anno, Regista – WildRatfilm

Libera Polignone e Maria Grazia Coccia, Docenti referenti del progetto

Damiano Francesco Iocolo, D.S. dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano

Pubblicato in Società

Nel corso della conferenza stampa sarà proiettato in anteprima il videoclip ufficiale del progetto che vede protagonisti 40 bambini dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano

Mercoledì 2 maggio, alle ore 10.00, presso la sala consiliare del Comune di Cagnano Varano, si terrà la conferenza stampa di presentazione di “Io mi sento Gargano”, il progetto didattico tra arte e legalità ideato dal docente dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano, Rocco Iocolo, con il patrocinio dei Comuni di Cagnano Varano e Rodi Garganico, dell’Ente Parco Nazionale del Gargano, nonché delle Ferrovie del Gargano.
Nel corso della conferenza stampa si percorreranno le tappe del progetto e sarà proiettato in anteprima il videoclip ufficiale che vede protagonisti 40 bambini dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano: un omaggio al Gargano per valorizzare non solo le sue bellezze paesaggistiche, ormai apprezzate in tutto il mondo, ma le persone che vivono e restano in questa terra, le forze migliori che operano nel silenzio per migliorare il proprio territorio.
Il brano “Io mi sento Gargano” è stato composto dal M° R. Iocolo, mentre il testo è stato scritto ed interpretato, con la direzione di Iocolo, dagli alunni coinvolti nel progetto, e registrato in collaborazione con “Edrecordstudio” di Edgardo Caputo. Il video, realizzato dal regista Niki dell’Anno e dal suo team di Wild Rat Film, con il contributo dell’editore Biagio Ciuffreda, è stato girato in diverse località del territorio garganico. Nei prossimi giorni sarà pubblicato anche il trailer del video.
Il progetto “Io mi sento Gargano” si inserisce in un percorso legato non solo all’arte, ma anche al tema della legalità che vede attivo l’intero Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano. In occasione della “Giornata della Legalità”, che a Cagnano Varano si celebrerà il 22 maggio, nella cittadina garganica giungerà la Fanfara dei Carabinieri, segno della vicinanza delle Istituzioni ai cittadini e incentivo alla cooperazione tra tutti gli Enti per il bene del proprio territorio e della sua gente.

Alla conferenza stampa interverranno:

Rocco Iocolo, Docente di educazione musicale
Claudio Costanzucci Paolino, Sindaco di Cagnano Varano e Presidente f.f. del Parco Nazionale del Gargano
Mariella Scanzano, Assessore al Welfare, Cultura e Turismo del Comune di Cagnano Varano
Carmine d’Anelli, Sindaco di Rodi Garganico
Gianluca Merolla, Consigliere comunale di Rodi Garganico
Napoleone Cera, Presidente Gruppo Popolari della Regione Puglia
Niki dell’Anno, Regista – WildRatfilm
Libera Polignone e Maria Grazia Coccia, Docenti referenti del progetto
Damiano Francesco Iocolo, D.S. dell’Istituto Comprensivo “N. D’Apolito” di Cagnano Varano

Pubblicato in Società
Mercoledì, 11 Aprile 2018 10:36

Torna domenica 15 aprile la CorriGargano

Si svolgerà domenica 15 aprile a Cagnano Varano la 9° CorriCagnano, gara podistica di corsa su strada, sulla distanza di 10 km. Confermato il copione degli ultimi anni, l’ASD Pegaso organizzatrice della gara, forte dell’apprezzamento avuto dai podisti e del riconoscimento del Comitato Provinciale, che ha riconosciuto la gara come prima tappa del circuito provinciale CorriCapitanata2018, sta lavorando alacremente per questo evento. Il percorso è lo stesso delle ultime edizioni, con una prima parte nella zona nuova di Cagnano Varano, l’uscita dal paese con il tratto in discesa al termine del quale c’è il giro di boa nel piazzale della Grotta di San Michele, per il ritorno in paese, attraversando la zona vecchia, il viale principale con il lungo rettilineo in vista del traguardo. Al termine della gara, come tradizione della gara, un ricco e colorato buffet, precederà le premiazioni della gara. La gara partirà alle ore 10:00. Il ritrovo della
manifestazione è fissato alle ore 8 in Via Aldo Moro di fronte al Municipio di Cagnano Varano per il ritiro dei pettorali, alle ore 8.45 è prevista la partenza delle gare giovanili ed alle ore 10,05 la partenza della gara competitiva di Km 7. Ai primi 400 iscritti verrà garantito un ricco pacco gara ed un buono per il ritiro di due chilogrammi di cozze del Lago di Cagnano Varano. Saranno premiati: il primi e la prime 3 arrivati/e i primi 5 di categoria Maschili e Femminili Fidal , ed i primi 5 EPS maschili e femminili categoria unica , con prodotti tipici locali (caciocavallo e vino) , le prime 5 società regionali extraregionali con maggior numero di arrivati. Le iscrizioni della competitiva di km 10 dovranno pervenire esclusivamente entro le ore 24,00 di giovedì 12 aprile utilizzando la procedura on line presente sul sito www.correreinpuglia.it mentre per i possessori di runcard ed EPS dovranno inviare all’indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. con copia della runcard e del certificato medico.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

Ammonta a 250mila euro la somma destinata sin dal 2016 dall’ente Parco nazionale del Gargano in favore del Comuni di Cagnano Varano ed Ischitella per la realizzazione dei lavori della viabilità marittima e portuale dei porti canali di Foce Vararo e Foce Capojale. L’affidamento dei fondi relativi al progetto per lavori di dragaggio risale a due anni fa, come pure la convenzione sottoscritta tra i Comuni di Cagnano Varano, Ischitella e l’Ente Parco, convenzione che, a seguito di nuovi accordi tra gli enti firmatari, necessita di alcune modifiche nel testo precedentemente approvato.

Pubblicato in Ambiente
Lunedì, 05 Febbraio 2018 17:26

Al via il Carnevale a Cagnano Varano

Sono partite ieri a Cagnano Varano le celebrazioni per il Carnevale 2018. Nel pomeriggio le vie principali della cittadina garganica sono state lo scenario di colorati carri e gruppi mascherati, che hanno rallegrato l’intero paese.
Anche quest’anno le iniziative legate alla festa mascherata sono organizzate dal Comitato Feste che per invogliare la popolazione cagnanese ha indetto un concorso per carri e maschere le cui iscrizioni si sono chiuse sabato 3 febbraio. I concorrenti – e non solo- sfileranno anche domenica 11 e martedì 13: in particolare, durante il gran finale del martedì grasso verranno proclamati i vincitori.

Comitato Feste Cagnano Varano
Presidente Giuseppe Sanzone 340/5060256

Pubblicato in Manifestazioni

Quaranta chilometri di costa, da Lesina a Rodi Garganico, sono rimasti senza un presidio per contrastare le attività criminali che si consumano in mare e che dall’Adriatico arrivano sulla terraferma; a cominciare dai traffici di droga tra le sponde balcaniche e i litorali della Puglia Settentrionale. Per otto consiglieri comunali di San Nicandro Garganico, è questa la conseguenza della chiusura della brigata della Guardia di Finanza di Capojale, in territorio di Cagnano Varano. La soppressione di tre caserme ha portato alla creazione della tenenza a San Nicandro, ma ha lasciato scoperto il controllo sulla costa. Gli otto consiglieri di opposizione - dal PD e Civici, da Forza Italia a l’Udc - hanno inviato una lettera al ministro dell’Interno, Minniti, chiedendogli di non lasciare il porto di Capojale sprovvisto di un presidio di legalità.

 

-----------------------------------

Info pubblicitaria/ A S. VALENTINO TI AMO dillo con i FIORI del LA GARGANICA !

Per chi non sa come dire “TI AMO” il giorno degli innamorati, i fiori del LA GARGANICA corrono in aiuto! C’è solo l’imbarazzo della scelta: ROSE ROSSE? Ma puoi sperimentare con altri fiori.

Se il TUO amore è appassionato dillo con i garofani rossi o i fiori di CAMELIA.

Se invece il TUO amore è sincero sono perfette le VIOLE e i NONTISCORDARDIME: simboleggiano tutto il TUO romanticismo!

E’ un amore appena sbocciato regalaLE un fiore bianco: un GIGLIO e delle MARGHERITE.

Il TUO amore è perfetto? Unico al mondo? Indescrivibile?

I fiori di San Valentino alla GARGANICA perfetti sono i TULIPANI.

CON i FIORI de LA GARGANICA ogni giorno c'è il sole, che con i suoi raggi illumina la VOSTRA vita e riscalda i VOSTRI cuori.

La Garganica è in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

Denunciato il titolare di uno stabilimento balneare ubicato in località “Isola di Varano” del comune di Cagnano Varano per aver realizzato diverse opere abusive all’interno della propria struttura turistica senza le necessarie autorizzazioni demaniali, urbanistiche e paesaggistiche.
Con la preziosa collaborazione del personale tecnico dell’Agenzia delle Dogane, i militari del neo costituito Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (NOPA) dell’ Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste hanno riscontrato la realizzazione di diversi manufatti non previsti o molto più grandi rispetto a quelli contemplati nei progetti originali.
Sentito il sostituto procuratore di turno, sono stati di conseguenza sottoposti a sequestro un chiosco bar di 160 mq e 3 cabine spogliatoio.
L’attività di controllo odierna condotta dal NOPA ricade in una più ampia missione di monitoraggio delle coste, finalizzata sia alla repressione delle illecite occupazioni perpetrate sugli arenili del Gargano, sia all’individuazione di eventuali fonti di inquinamento.

 

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 4

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005