Ammonta a 250mila euro la somma destinata sin dal 2016 dall’ente Parco nazionale del Gargano in favore del Comuni di Cagnano Varano ed Ischitella per la realizzazione dei lavori della viabilità marittima e portuale dei porti canali di Foce Vararo e Foce Capojale. L’affidamento dei fondi relativi al progetto per lavori di dragaggio risale a due anni fa, come pure la convenzione sottoscritta tra i Comuni di Cagnano Varano, Ischitella e l’Ente Parco, convenzione che, a seguito di nuovi accordi tra gli enti firmatari, necessita di alcune modifiche nel testo precedentemente approvato.

Pubblicato in Ambiente
Lunedì, 05 Febbraio 2018 17:26

Al via il Carnevale a Cagnano Varano

Sono partite ieri a Cagnano Varano le celebrazioni per il Carnevale 2018. Nel pomeriggio le vie principali della cittadina garganica sono state lo scenario di colorati carri e gruppi mascherati, che hanno rallegrato l’intero paese.
Anche quest’anno le iniziative legate alla festa mascherata sono organizzate dal Comitato Feste che per invogliare la popolazione cagnanese ha indetto un concorso per carri e maschere le cui iscrizioni si sono chiuse sabato 3 febbraio. I concorrenti – e non solo- sfileranno anche domenica 11 e martedì 13: in particolare, durante il gran finale del martedì grasso verranno proclamati i vincitori.

Comitato Feste Cagnano Varano
Presidente Giuseppe Sanzone 340/5060256

Pubblicato in Manifestazioni

Quaranta chilometri di costa, da Lesina a Rodi Garganico, sono rimasti senza un presidio per contrastare le attività criminali che si consumano in mare e che dall’Adriatico arrivano sulla terraferma; a cominciare dai traffici di droga tra le sponde balcaniche e i litorali della Puglia Settentrionale. Per otto consiglieri comunali di San Nicandro Garganico, è questa la conseguenza della chiusura della brigata della Guardia di Finanza di Capojale, in territorio di Cagnano Varano. La soppressione di tre caserme ha portato alla creazione della tenenza a San Nicandro, ma ha lasciato scoperto il controllo sulla costa. Gli otto consiglieri di opposizione - dal PD e Civici, da Forza Italia a l’Udc - hanno inviato una lettera al ministro dell’Interno, Minniti, chiedendogli di non lasciare il porto di Capojale sprovvisto di un presidio di legalità.

 

-----------------------------------

Info pubblicitaria/ A S. VALENTINO TI AMO dillo con i FIORI del LA GARGANICA !

Per chi non sa come dire “TI AMO” il giorno degli innamorati, i fiori del LA GARGANICA corrono in aiuto! C’è solo l’imbarazzo della scelta: ROSE ROSSE? Ma puoi sperimentare con altri fiori.

Se il TUO amore è appassionato dillo con i garofani rossi o i fiori di CAMELIA.

Se invece il TUO amore è sincero sono perfette le VIOLE e i NONTISCORDARDIME: simboleggiano tutto il TUO romanticismo!

E’ un amore appena sbocciato regalaLE un fiore bianco: un GIGLIO e delle MARGHERITE.

Il TUO amore è perfetto? Unico al mondo? Indescrivibile?

I fiori di San Valentino alla GARGANICA perfetti sono i TULIPANI.

CON i FIORI de LA GARGANICA ogni giorno c'è il sole, che con i suoi raggi illumina la VOSTRA vita e riscalda i VOSTRI cuori.

La Garganica è in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

Denunciato il titolare di uno stabilimento balneare ubicato in località “Isola di Varano” del comune di Cagnano Varano per aver realizzato diverse opere abusive all’interno della propria struttura turistica senza le necessarie autorizzazioni demaniali, urbanistiche e paesaggistiche.
Con la preziosa collaborazione del personale tecnico dell’Agenzia delle Dogane, i militari del neo costituito Nucleo Operativo di Polizia Ambientale (NOPA) dell’ Ufficio Circondariale Marittimo di Vieste hanno riscontrato la realizzazione di diversi manufatti non previsti o molto più grandi rispetto a quelli contemplati nei progetti originali.
Sentito il sostituto procuratore di turno, sono stati di conseguenza sottoposti a sequestro un chiosco bar di 160 mq e 3 cabine spogliatoio.
L’attività di controllo odierna condotta dal NOPA ricade in una più ampia missione di monitoraggio delle coste, finalizzata sia alla repressione delle illecite occupazioni perpetrate sugli arenili del Gargano, sia all’individuazione di eventuali fonti di inquinamento.

 

Pubblicato in Cronaca

L’attesa è spasmodica: il Cagnano, a due punti dalla vetta del campionato di terza categoria, domenica prossima ospita la capolista Real Zapponeta per vincere e superarla in classifica. Ci sarà il pubblico delle grandi occasioni al campo sportivo: sicuramente si supereranno le 500 unità. In volo per la promozione nel campionato regionale, senza proclami, senza troppi giri di parole.
L’undici di Giovanni Coccia corre sospinto dal vento dell’entusiasmo, forte di un cinismo e di una concretezza d’altra categoria, divenuti ormai un marchio di fabbrica per i lacustri. Davanti ai biancocelesti c’è solo il Reai Zaponeta. In riva al lago però, nulla oscura il limpido candore dell’ascesa di Caputo e compagni. E’ un campionato sorprendente, quello disputato dal Cagnano che ora cerca il sorpasso. «E’ un’annata positiva - ammette soddisfatto il precidente Coccia - dove la bontà dell’ambiente e del gruppo stanno facendo la differenza. Un plauso particolare va ai giovani, sempre presenti e sempre all’altezza». Cagnano a sorpresa, il segreto di questa stagione. «Il gruppo. Lo dicono tutti, ma da noi è davvero così: il gruppo. Gio¬vani ed esperti, nuovi e vecchi vanno d’accordo in campo e fuori. Si è creato il clima giusto. Calcisticamente il pregio della squadra è il carattere: non molliamo mai. S’è visto in diverse gare, specialmente con le più forti del torneo». Qualche pecca, però, dovrà pur esserci. «Non c’è una pecca evidente, o un difetto che emerge in particolare. Partiamo dal presupposto che migliorare si può, siamo in crescita da inizio stagione e dobbiamo continuare così. Non dev’esserci il rischio dell’appagamento».
Domenica lo scontro diretto (si gioca alle ore 14.30) con il Reai Zapponeta. «Bisogna restare tranquilli - dice subito - è una partita che vale tre punti e bisogna conquistarli in campo e non a voce. Non voglio gettare acqua sul fuoco di una tifoseria che adoro, ma bisogna prima vincerle le gare. Spesso l’emotività può giocare brutti scherzi». In casa del Cagnano si traccia la rotta. «Giocheremo alla nostra maniera, cer-cando di fare la partita - ammette - loro sono un’ottima squadra e la classifica lo dice e sappiamo che senza quel piglio che ci ha contraddistinto finora possono farci male. Abbiamo in testa un quadro ben chiaro di ciò che va fatto in campo. Mettiamo in pratica quanto ci siamo detti negli spogliatoi, poi vedremo se il campo ci darà ragione. ” La tifoseria del Cagnano è pronta ad essere il dodicesimo uomo in campo. Acqua sul fuoco e un solo monito: giocare sempre con l’adrenalina a mille. “La classifica è corta - commenta ancora -, bisogna stare attenti. Chiaro che i punti vanno conquistati sul campo».

[A. Vill.]

 

 

 

-----------------------------------

Info pubblicitaria/ A S. VALENTINO TI AMO dillo con i FIORI del LA GARGANICA !

Per chi non sa come dire “TI AMO” il giorno degli innamorati, i fiori del LA GARGANICA corrono in aiuto! C’è solo l’imbarazzo della scelta: ROSE ROSSE? Ma puoi sperimentare con altri fiori.

Se il TUO amore è appassionato dillo con i garofani rossi o i fiori di CAMELIA.

Se invece il TUO amore è sincero sono perfette le VIOLE e i NONTISCORDARDIME: simboleggiano tutto il TUO romanticismo!

E’ un amore appena sbocciato regalaLE un fiore bianco: un GIGLIO e delle MARGHERITE.

Il TUO amore è perfetto? Unico al mondo? Indescrivibile?

I fiori di San Valentino alla GARGANICA perfetti sono i TULIPANI.

CON i FIORI de LA GARGANICA ogni giorno c'è il sole, che con i suoi raggi illumina la VOSTRA vita e riscalda i VOSTRI cuori.

La Garganica è in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------------

Pubblicato in Sport

Saranno depositate nelle prossime settimane le motivazioni della sentenza del gup che ha assolto e scarcerato dopo 9 mesi di detenzione Vincenzo Pignataro Zitoli, 46 anni di Cagnano Varano, detto «la Tigre del Gargano», arrestato il 24 aprile con l’accusa di detenere 2 pistole. Il pm chiedeva la condanna, gli avv. Marina Fucci e Luigi Marinelli l’assoluzione rimarcando che nessun riscontro, ossia sequestro di armi, era stato eseguito a ri¬scontro delle intercettazioni in base alle quali l’accusa ipotizzava che l’imputato avesse armi.

 

 

----------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.
Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfett
e per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!
Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

Il sindaco di Cagnano Varano replica alle accuse di irregolarità nella scelta del nuovo tecnico comunale mosse dalla sezione locale dell’UDC. Riceviamo e pubblichiamo.

“Se l’Amministrazione non finisce mai di stupire, come scrive la sezione cagnanese dell’UDC, la consistenza delle loro accuse è pari a zero.” Lapidario il commento del sindaco Claudio Costanzucci Paolino alle accuse di presunte irregolarità mosse dal partito di opposizione per la scelta del nuovo tecnico comunale.
“L’UDC parla di pasticcio, ma evidentemente la confusione la stanno facendo loro - continua il sindaco della cittadina garganica - perché non si tratta di un concorso pubblico ma di un avviso pubblico, in pieno rispetto dell'art. 11o del Decreto Legislativo 18 agosto 2000, N. 267 Testo Unico delle Leggi sull’ordinamento degli Enti Locali. In secondo luogo ci si vuole appigliare a presunte irregolarità sulla verifica dei requisiti che tra l’altro è un compito che è stato svolto dalla Commissione e non dall'Amministrazione comunale.
Infatti, se all’avviso pubblico con criteri specifici di selezione hanno risposto in 14, dalla Commissione sono stati selezionati 3 candidati per il colloquio orale (di cui uno non si è presentato), da cui poi è scaturita la scelta. Completata la selezione, la Commissione ha comunicato al sindaco i nominativi dei due tecnici idonei. Solo dopo il sindaco ha proceduto alla nomina. Tutto nel pieno rispetto delle leggi. I presunti errori a cui fa riferimento la nota dell'UDC di Cagnano sono inesistenti, perché la Commissione mi ha confermato che entrambi i tecnici avevano i requisiti previsti dal bando per essere nominati. È scorretto oltre che falso affermare che uno dei tecnici (forse quello meno gradito all'opposizione?) non abbia i requisiti per ricoprire questo incarico. L'ing. Di Lella è un professionista con tanti anni di esperienza (anche presso altri Comuni) e in piena attività.
Per la Commissione ci sono tutti i requisiti richiesti e in particolare ha l’esperienza sufficiente in posizione identica presso altri Enti pubblici. Quanto alla presunta incompatibilità, il tecnico, prima di essere assunto ha lasciato gli altri incarichi che ricopriva.
È un diritto del candidato non scelto presentare reclami, ma non si può dire la stessa cosa per il rilancio dello stesso da parte dell’Udc di Cagnano, che pur di sopperire alla mancanza di un’opposizione vera e seria preferisce cimentarsi in invettive strumentali e prive di senso nei confronti dell’Amministrazione
D'altronde, negli anni questa minoranza è stata capace solo di usare la macchina del fango, per provare a delegittimare chi amministra onestamente e nel rispetto delle leggi. Ma anche questa volta non ci riusciranno.”

Pubblicato in Politica

A Cagnano Varano anche se non hai i titoli puoi sempre vincere una selezione e ottenere un incarico amministrativo.
L’amministrazione comunale riesce sempre a stupire. È una caratteristica precisa di questa amministrazione: quella di sorprendere ma mai in modo positivo. Come il frate Cimabue fa una cosa e ne sbaglia due.
Questo il pasticciaccio brutto.
Il Comune di Cagnano Varano indice un concorso, per titoli ed esame, per tecnico comunale. Vengono presentate 14 domande, undici delle quali vengono scartate dalla commissione. Restano tre professionisti: uno di Ischitella, uno di Cagnano Varano e uno di Margherita di Savoia. Sembra l’inizio di una barzelletta, ma non c’è nulla da ridere.
Al colloquio si presentano solo in due e risulta vincitore il professionista di Ischitella, ma sembrerebbe non avere i titoli richiesti per partecipare alla selezione.
Cos’è è successo?
Pare che il professionista selezionato non avesse l’anzianità d’iscrizione all’ordine richiesta dal bando. Ma non solo. Il tecnico risultato vincitore, al momento della presentazione della domanda, sarebbe stato assegnatario di alcuni lavori per il Comune di Cagnano Varano. Ma non solo. Il vincitore del concorso pare non avesse l’esperienza richiesta di almeno 2 anni nella pubblica amministrazione.
Insomma un grande pasticcio che toccherà alla magistratura mettere in chiaro, visto che, nonostante i solleciti e gli esposti presentati, l’amministrazione comunale non pare intenzionata a fare marcia indietro.
«Ci chiediamo se c’è stato rispetto delle procedure e soprattutto della legge. Nel caso non solo si è creato un danno a un professionista, ma anche un grave pregiudizio per l’immagine di Cagnano Varano che rischia di diventare un caso nazionale nella selezione delle professionalità più meritevoli, con un cattivo esempio per i tanti giovani che cercano di studiare e formarsi in competenze e qualifiche lavorative», sostiene Michele Di Pumpo, esponente di punta dell’UdC cagnanese.

Pubblicato in Società

Dopo 40 giorni ai domiciliari, è stato rimesso in libertà con obbligo di dimora a Cagnano Varano il vigile urbano Pasquale Coccia, trentanovenne del luogo, accusato di estorsione, tentata estorsione, danneggiamento e falso sul presupposto che avrebbe minacciato sia il nuovo capo dei vigili urbani costringendolo a rinunciare all’incarico, sia la coordinatrice della polizia municipale facendo anche esplodere una bomba sotto l’auto di quest’ultima senza però riuscire in questo caso a farle fare marcia indietro: Coccia si dice innocente, pur se nell’interrogatorio di garanzia in Tribunale nei giorni successivi all’arresto, si avvalse della facoltà di non rispondere vista la mole di atti d’accusa e il poco tempo per leggerli tutti (la difesa ha poi dichiarato la disponibilità dell’indagato ad essere ascoltato dal pm). Il gip del Tribunale di Foggia Carlo Profano, che aveva firmato su richiesta della Procura l’ordinanza cautelare ai domiciliari nei confronti di Coccia eseguita dai carabinieri lo scorso 17 novembre, ha ora rimesso in libertà l’indagato, accogliendo l’istanza dell’avvocato Raul Pellegrini. Il difensore nel chiedere la revoca dei domiciliari ha « sostenuto che le esigenze cautelari sono ormai cessate visto che l’indagine e è conclusa per cui non c’è pericolo di inquinamento delle prove; che i fatti contestati risalgono all’autunno del 2016;, che Coccia in seguito all’arresto è stato sospeso dal suo incarico. Il giudice ha concordato con la tesi difensiva restituendo la libertà all’indagato, sia pure imponendogli l’obbligo di dimora a Cagnano Varano. Il punto di partenza dell’indagine, coordinata dalla Procura e condotta dai carabinieri del nucleo operativo della compagnia di San Giovanni Rotondo e dai colleghi della caserma di Cagnano Varano, è la bomba esplosa la notte sul 10 ottobre del 2016 sotto la «Opel Corsa» di una collega dell’indagato, che era stata nominata coordinatrice della polizia municipale, ruolo cui avrebbe ambito l’indagato che con l’awertimento avrebbe cercato di indurre la vittima a rinunciare all’incarico, secondo la prospettazione accusatoria. L’esplosione causò il danneggiamento dell’auto, peraltro poi completamente bruciata in un secondo avvertimento del marzo scorso, del quale però non si conoscono né i responsabili né il movente. La proprietaria dell’auto dopo la bomba dell’ottobre 2016 raccontò ai carabinieri di lavorare da nove anni al Comune e diessere «stata nominata da un anno il ruolo di coor-dinatrice del corpo di polizia municipale, il che non era stato ben accettato da tutti. Le indagini puntarono su Coccia, la magistratura autorizzò intercettazioni con l’indagato che avrebbe pronunciato alcune frasi («sopra la devo mettere non sotto» avrebbe detto il vigile urbano in risposta a chi gli chiedeva se fosse andato lui a mettere la bomba sotto l’auto della coordinatrice) che nell’ottica accusatoria dimostrerebbero il coinvolgimento di Coccia, in concorso con altre persone rimaste ignote, nell’avvertimento alla collega. Peraltro nel 2015 Coccia - dicono Procura e carabinieri - avrebbe minacciato la persona scelta dal Comune di Cagnano Varano per diventare comandante dei vigili urbani: il candidato prima sarebbe stato contattato da Coccia che gli disse che s’aspettava d’essere scelto lui come comandante avendo già svolto quelle mansioni; poi fu avvicinato in strada in paese (non a Cagnano) da uno sconosciuto che gli disse: «Tu a Cagnano Varano non ci devi venire come comandante, un comandante già ci sta: se vieni a Cagnano passerai dei guai». All’indomani di quell’avvertimento, il candidato comandante della polizia municipale rinunciò all’incarico.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfett
e per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

L’allarme era stato lanciato da tempo, ora la Regione, su mia proposta, ha approvato un primo finanziamento per la bonifica dei fondali degli impianti di mitilicoltura in un’ampia zona marittima del Gargano.
La Regione Puglia ha previsto a bilancio la somma di 250mila euro per bonificare il fondale che da Vieste va verso Rodi Garganico, Cagnano Varano, Capoiale, letteralmente sommerso da reste in polipropilene utilizzate dai miticoltori. Reste che sono diventate il simbolo natalizio a Cagnano Varano, dove è stato realizzato un albero di natale, alto quasi otto metri, utilizzando le reste raccolte in mare o sul litorale garganico. L’intervento si è reso necessario anche a causa delle varie mareggiate che avevano distrutto gli impianti di mitilicoltura al largo delle coste garganiche.
Nonostante gli appelli lanciati dai pescatori e dalle associazioni di categoria, non c’era stato alcun intervento regionale, tanto che era stato lanciato un allarme contro l’utilizzo del mare come una discarica abusiva.
Lo smaltimento delle reste era così diventato un tema di grande attualità che riguarda non solo i fondali garganici, ma è comune a gran parte dell’ecosistema marino dell’Adriatico per una pratica che ha portato a un sostenuto dibattito tra pescatori e produttori di mitili, con i fondali che si riempivano di reste in plastica realizzate, ed era anche l’accusa delle associazioni ambientaliste, con derivati del petrolio che impiegano diversi anni per foto degradarsi, scomponendosi in piccole particelle tossiche che inquinano il mare e provocano l’asfissia dei fondali, dov’è impossibile l’ossigenazione con il conseguente calo della fauna marina che non riesce più a nutrirsi e a trovare un habitat idoneo alla propria sopravvivenza.
Tuttavia, l’intervento della Regione servirà a poco se non sarà accompagnano da una più attenta coscienza ambientalista e un rinnovato rispetto dell’ecosistema marino, magari coinvolgendo operatori del settore e giovani in un processo educativo che possa rimettere al centro il tema della tutela ambientale e dello sviluppo sostenibile.

Napoleone Cera

 

 

 

-------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Alla GARGANICA tutti i FIORI DI NATALE e non solo....

Ogni anno aspettiamo il Natale per godere di momenti unici con la famiglia, con gli amici e con persone per noi speciali. Quest'anno può essere ancora più meraviglioso perché puoi esprimere i tuoi sentimenti e festeggiare il Natale 2017 nel migliore dei modi, regalando un mazzo di fiori in grado di trasmettere tutto ciò che senti. Alla GARGANICA trovi il regalo originale per Natale, per i tuoi amici e per i tuoi familiari, un mazzo di fiori potrebbe essere quello che fa per te. Oltre ad essere un pensiero splendido e gradito, è utile per decorare la casa e dare un’ottima accoglienza a tutti gli ospiti e invitati di queste feste natalizie.
Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.
Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento, camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Ambiente
Pagina 1 di 4

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005