Il governo regionale non può continuare a mortificare i territori. Soprattutto non può perseverare nell’avallare operazioni antistoriche, anacronistiche e sistematicamente smentite da documenti e fonti archivistiche.
Il progetto identificato come “Piano di Valorizzazione del Tracciato della via Francigena del Sud – Progetto esecutivo secondo stralcio “Infrastrutturazione leggera e segnaletica del tratto garganico”, promosso dalla Regione Puglia, avrebbe l’ambizione di riscrivere la storia di una parte importante dell’antico cammino dei pellegrini. E lo farebbe a danno, non solo della cultura archivistica, ma anche delle comunità interessate, alcune nate e cresciute proprio intorno all’antico percorso, denominato Via Francisca o Via Francigena come la città di San Marco in Lamis, stretta tra due importanti conventi (S. Maria di Stignano e San Matteo Apostolo) che segnano il passo di un cammino millenario e ampiamente documentato da documenti, testimonianze e relazioni di illustri visitatori.
La Regione Puglia vorrebbe stravolgere la Storia e creare un nuovo sentiero, alternativo e completamente estraneo all’antico percorso, solo per un vezzo paesaggistico e suggestivo, creato artificialmente da qualche “esploratore” moderno che vuole cancellare la storia di una intera comunità, come quella di San Marco in Lamis, e stravolgere un percorso a danno di un territorio che su quell’antica arteria di comunicazione, fondamentale per il Gargano, ha creato la sua ragione identitaria e la sua stessa economia e coesione sociale. Una strada che da oltre 1500 anni continua a svolgere la sua importante funzione di collegamento tra comunità e territori, tra Gargano e Piana del Tavoliere, tra natura e spiritualità.
Il percorso della Via Francigena, nato a tavolino e lasciato in mano al marketing, sta causando molti malumori e prese di posizione. È successo con la zona ionico-tarantina, si ripete ora con quella garganica. Segno che c’è qualcosa che non va. Perché la protesta delle comunità locali (in verità l’amministrazione comunale sammarchese, se non fosse per il gruppo di studio della biblioteca francescana “padre Antonio Fania” e di qualche isolato studioso e accademico, pare subire in silenzio lo scippo storico perpetrato dalla Regione) non può rimanere inascoltata da parte del presidente Emiliano e dell’assessora Capone, così come l’operazione di maquillage storico non può essere avallata dal direttore Patruno.
Non stiamo parlando di una sagra di paese, ma di Storia, che ha radici in un contesto locale, che s’intreccia con quello nazionale e internazionale, non sulla base di supposizioni e suggestioni, ma facendo riferimenti a documenti, unici tra l’altro, che attestano un percorso di grande respiro storico, sociale ed economico per il Gargano, la Capitanata e la Puglia.
Apprezzo l’importante lavoro di coordinamento da parte del Comune di San Giovanni Rotondo, contesto i silenzi imbarazzanti dell’amministrazione comunale di San Marco in Lamis che deturpa la storia, danneggia la identità della comunità locale, ignora il ruolo e la funzione di due importanti conventi e si riduce a recitare un ruolo da comparsa in un contesto storico che la dovrebbe vedere candidata a più nobili e importanti ruoli.
Per questo invito il presidente Emiliano e l’assessora Capone a un immediato confronto con le comunità locali per redigere un percorso che non faccia scempio della Storia e che non cancelli l’identità di un territorio, cresciuto intorno a un percorso non solo religioso, ma strategico per la comunicazione, anche contemporanea, tra comunità, luoghi e riferimenti storici.

Pubblicato in Cultura
Venerdì, 22 Dicembre 2017 08:06

Patrizia Gualano, prima maratoneta sanmarchese.

Domenica 17 dicembre tra i 1200 podisti arrivati al traguardo della Maratona di Pisa c’era anche Patrizia Gualano, che ha percorso per la prima volta i 41.195 metri della distanza regina dell’atletica leggera. Patrizia, nata a san Marco in Lamis, ma residente a Bologna corre da diversi anni, sia su strada che nei boschi, su diverse distanze, e domenica è riuscita a coronare il sogno di tutti i podisti arrivando all’ombra della Torre che pende insieme al marito Alberto. Di Patrizia colpisce la sua umiltà, la sua spontaneità e la sua dedizione, oltre ad essere moglie, mamma e a lavorare riesce a trovare il tempo per allenarsi e per partecipare alle gare podistiche in diverse parti d’Italia. Pur lontana per lavoro dalla sua San Marco in Lamis, vi rientra appena può, sia per ritrovare gli affetti che per partire verso altre gare. Da domenica 17 dicembre, nell’albo dei podisti sammarchesi è scritto anche il nome di Patrizia Gualano come prima maratoneta.

Pubblicato in Sport

Sono trascorsi quattro mesi dalla strage di San Marco in Lamis in cui furono uccisi Mario Luciano Romito, ritenuto boss dell’omonimo clan, e tre innocenti, il cognato Matteo De Palma e due agricoltori, i fratelli Aurelio e Luigi Luciani. Quattro mesi di interrogativi, di domande, di supposizioni ma tutte senza alcuna risposta. Chi ha ucciso brutalmente Mario Luciano Romito con i testimoni involontari? La risposta più immediata è: i Li Bergolis, la famiglia un tempo alleata con i Romito ma poi diventata acerrima nemica. Qualcuno ha ipotizzato che la strage di San Marco in Lamis potesse essere collegato con l’omicidio di Antonio Petrella e Nicola Ferrelli, uccisi ad Apricena il 21 giugno scorso per vicende di droga. Una tesi che però negli ultimi tempi sembra perdere credibilità, mentre quella di una vendetta dei Li Bergolis prende sempre più piede. Una vendetta inquadrata nella rivalità tra le due famiglie nata all’indomani del maxiprocesso alla mafia garganica in cui emerse che Franco Romito, fratello di Mario Luciano, era confidente dei carabinieri. Da allora è iniziata una lunga scia di sangue da entrambe le famiglie iniziata proprio con l’omicidio di Franco Romito barbaramente assassinato a Siponto.
Mario Luciano era uscito dal carcere dieci giorni prima del 9 agosto scorso, quando è stato ucciso: troppo poco tempo per organizzare attività illecite tanto da dare fastidio a qualcuno. Inoltre pare che subito dopo la scarcerazione sia stato qualche giorno in Spagna. Ecco perché la vendetta dei Li Bergolis appare ormai la più credibile. Mario Luciano era scampato più volte alla morte. Il 18 settembre del 2009 quando qualcuno piazzò un ordigno nel vano motore dell’automobile con la quale insieme al fratello Ivan stavano andando dai carabinieri per l’obbligo di firma. La seconda il 27 giugno del 2010: Mario Luciano era in auto con il nipote Michele quando l’auto dei killer si affiancò al mezzo sparando numerosi colpi d’arma da fuoco uccidendo Michele e risparmiando il boss. Non è escluso che i killer ipotizzassero che alla guida del mezzo ci fosse Mario Luciano, come spesso avveniva, e non il nipote. E forse in queste dinamiche potrebbe essere inquadrato l’omicidio di Saverio Tucci “faccia d’Angelo” ucciso in olanda il 14 ottobre scorso ritenuto dagli inquirenti vicino alla famiglia Li Bergolis. Naturalmente, siamo sempre nel campo delle ipotesi poiché al momento di concreto sembra non esserci nulla.
L’unica cosa certa è che sul Gargano le cose non si dimenticano con gli anni. Nel 1992 quando la rivalità era tra i Li Bergolis e gli Alfieri Primosa la faida del Gargano arrivò sino a Nova Milanese, in provincia di Milano, quando fu ucciso Nicolino Primosa, figlio di Antonia Alfieri, ritenuta dagli investigatori a capo del clan omonimo ma assolta nel giugno 2000 dal gup del Tribunale di Foggia. Nove anni dopo un’altra strage. Era il 12 aprile del 2001, venerdì di Pasquetta: sulla strada a scorrimento veloce del Gargano su un’automobile stanno viaggiando Giuseppe Quitadamo, di Monte Sant’ Angelo ma residente anch’egli a Nova Milanese, Francesco Prencipe, e Daniele De Nittis. Due automobili li affiancano sparando all’impazzata, uccidendoli. Quitadamo e Prencipe erano ritenuti vicino agli Alfieri-Primosa. Sul Gargano non c’è l’oblio per il rancore, per l’astio per i nemici e la vendetta, prima o poi, deve essere consumata. Anche se ci vogliono dieci anni.

Luca Pernice

Pubblicato in Cronaca

L’Avviso pubblico Community library, biblioteche e comunità: essenza del territorio, innovazione, comprensione nel segno del libro e della conoscenza (Allegato 1 alla Determinazione della Sezione Valorizzazione Territoriale n. 136 del 09/06/2017) emanato dalla Regione Puglia nell’estate scorsa suppone che le biblioteche ecclesiastiche non esistano. Infatti l’Avviso riguarda esclusivamente le biblioteche pubbliche ove per pubbliche s’intendono quelle di proprietà di Enti statali, comunali, regionali, provinciali con esclusione di quelle che, pur essendo di proprietà privata, esplicano servizio pubblico in proporzione più rilevante di molte che, secondo l’Avviso, hanno l’esclusiva nella funzione di esprimere l’essenza del territorio e di costruire la comunità, biblioteche che, brillando per innovazione, favoriscono in modo eccellente la comprensione (di che cosa?) nel segno del libro e della conoscenza.
Le biblioteche private (ecclesiastiche) potrebbero usufruire dei finanziamenti vantati dall’Avviso, ma a condizioni di sudditanza assolutamente inaccettabili.
Abbiamo inviato lettere al Sig. Presidente della Regione e ad altri responsabili dell’Avviso, ma nessuno ci ha risposto.
Vorrei sottolineare che i vari significati attribuiti all’aggettivo “pubblico” sono tutti riconducibili necessariamente all’insieme dei cittadini che sono il pubblico che paga e che ha diritto, nessun cittadino escluso, ad usufruire del denaro pubblico secondo le leggi generali della giustizia distributiva.
L’Avviso, per la parte che riguarda le biblioteche private (ecclesiastiche), ha suscitato lo scandalo di tutte le persone interessate alle ricerche scientifiche e alla buona informazione che frequentano la Biblioteca di S. Matteo. Eppure, chi ha redatto l’Avviso avrebbe dovuto sapere che la Biblioteca di S. Matteo è stata dichiarata “di interesse pubblico” dalla Regione Puglia già nel 1984.
Chiediamo a tutti il sostegno nella speranza che la Regione Puglia curi di più l’interesse culturale del pubblico, vale a dire dell’insieme dei cittadini, preoccupandosi un po’ meno di rimpinzare i suoi Avvisi di parole altisonanti.
Le lettere vanno indirizzate al Sig. Presidente della Regione Puglia e per conoscenza alla Biblioteca di S. Matteo.

Il direttore della biblioteca
P. Mario Villani

Biblioteca “P. Antonio Fania”, convento S. Matteo, 20 ottobre 2017

Pubblicato in Cultura

Furto di legna, distruzione di bellezze naturali e ricettazione. Carabinieri in azione a San Marco in Lamis, quattro persone in manette a conclusione di un'operazione di controllo contro le barbarie che si compiono sulla splendida area del Parco Nazionale del Gargano. In manette sono finiti Paolo Mimmo, trentanovenne del posto, incensurato; il fratello Michele, quarantenne anche lui incensurato; Donato Nardella, cinquantacinquenne incensurato e Antony Soccio trentacinquenne di San Marco in Lamis, già noto alle forze dell’ordine; L'accusa, a vario titolo,è di furto legna, distruzione di bellezze naturali e ricettazione.
Su una piazzola che era già stata notata come possibile punto di prima lavorazione dei tronchi tagliati, sono stati trovati 38 quintali, ricavati da alberi di “quercina” e “cerro”, alberi tipici dei boschi del posto e un trattore agricolo con targa e numero di telaio contraffatti. Sequestrati anche un mezzo fuoristrada utilizzato per trasportare la legna tagliata e le attrezzature meccaniche utilizzate per il taglio.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

“Il Consorzio di Bonifica Montana del Gargano guarda al futuro e mette a disposizione del territorio e delle comunità il suo patrimonio di esperienze ed attività, con un rinnovato impegno su opere e servizi in materia di forestazione, difesa dal rischio idraulico, valorizzazione delle specie autoctone e della filiera del legno, acquedotti rurali e valorizzazione delle sorgenti del comprensorio, irrigazione, anche con l'utilizzo di acque reflue, sentieristica e viabilità rurale, per uno sviluppo armonico del Gargano la cui crescita economica e sociale non può prescindere dalle infrastrutture e da attività coerenti con le vocazioni del territorio”.
Il Presidente del Consorzio, Eligio Giovan Battista Terrenzio ha così aperto il forum del Sessantennale, tenutosi a San Marco in Lamis presso il Santuario di Santa Maria di Stignano, alla presenza di rappresentanti delle istituzioni, delle organizzazioni di categoria, agricoltori consorziati ed amministratori dei diversi consorzi di bonifica pugliesi.
Si è quindi sviluppato un interessante dibattito sui nuovi obiettivi della bonifica montana, arricchito dagli interventi del Sindaco di San Marco in Lamis, Michele Merla, del Presidente di Anbi Puglia, Giuseppe De Filippo, dell’Assessore alle Risorse Agroalimentari della Regione Puglia, Leonardo Di Gioia.
La relazione tecnica sul lavoro svolto e sulle prospettive dell’Ente, a cura del Direttore del Consorzio Marco Muciacca ed implementata da un’interessante mostra iconografica articolata per settori, ha evidenziato le peculiarità dell’unico Consorzio di Bonifica montano presente in Italia, che unisce all’orgoglio delle proprie competenze ed autonomia la consapevolezza che tutto ciò fin qui realizzato – come pure quanto potrà e dovrà ancora esser fatto – richiederà come sempre una costante sinergia istituzionale negli ambiti nazionale, regionale e locale.
Ha concluso i lavori il Presidente Francesco Vincenzi, Presidente dell’Associazione Nazionale dei Consorzi per la Gestione e la Tutela dei Territori e delle Acque Irrigue (Anbi), il quale ha ricordato che occorre spostare attenzione e risorse sempre più verso una cultura della prevenzione del rischio idrogeologico e che, al riguardo, è urgente superare ritardi ed ostacoli che rallentano a vari livelli la realizzazione di un parco progetti già disponibile ed immediatamente cantierabile, rispetto al quale i Consorzi di Bonifica italiani hanno dimostrato efficacia e capacità di realizzazione degli interventi, come nel caso del modello operativo e gestionale proposto dal Consorzio di Bonifica Montana del Gargano.

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Ambiente

Sarà il Forum sul tema “I nuovi obiettivi della bonifica montana”, a celebrare il sessantennale della nascita del Consorzio Bonifica Gargano che si terrà domani, venerdì 15 settembre alle ore 9.30, presso il Santuario di santa Maria di Stignano (San Marco in Lamis).

 

 

-------------------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

----------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Ambiente

I tragici fatti di sangue che si stanno susseguendo sul Gargano e in tutta la provincia di Foggia hanno spinto i giovani e le associazioni del territorio ad alzare l’asticella del proprio impegno civico. Ritrovatisi spontaneamente sotto la Prefettura di Foggia lo scorso 10 agosto per chiedere al Ministro degli Interni più attenzione e impegno per la Capitanata, gli stessi giovani si sono dati appuntamento a San Marco in Lamis, luogo del quadruplice omicidio del 9 agosto scorso, all’interno del decennale dell’evento culturale “Cchiù fa notte e cchiù fa forte”, per un primo incontro aperto a tutte le energie positive della provincia.
Nel corso dell’incontro, a cui hanno partecipato cittadini, istituzioni, mondo della scuola e del giornalismo, e associazioni come ARCI Comitato Provinciale Foggia, Libera Foggia, Artefacendo Lab, Laboratorio Urbano ArteFacendo, Acli, Associazione Cattolica, Scout, Link Foggia, Borgo Magna e Gruppo Speleologico Montenero (San Marco in Lamis), Le FRACCHIE di San Marco in Lamis, Provo Cult Clab(San Giovanni Rotondo), Cuori Aperti (San Marco in Lamis), Smart lab (Manfredonia), MAD mall (Mattinata), ORSA Onlus (Cerignola), Laboratorio di Arti e Musiche Popolari - Le Indie di Quaggiù, è emersa in maniera lampante la necessità di un Coordinamento Antimafia del Gargano, per avviare un percorso sul tema delle mafie e sulle strategie, edite e inedite, atte ad arginare il fenomeno ed implementare una più sentita cultura della legalità.
Con questo intento, lunedì 4 settembre alle ore 18.00, il neonato coordinamento si riunirà per la prima volta presso i Laboratori Urbani Artefacendo di San Marco in Lamis per pianificare le prime tappe di un cammino condiviso ed inclusivo, che culminerà il 21 marzo 2018 a Foggia, in occasione della “Giornata della memoria e dell’impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie”, fino alla costituzione di un presidio permanente della legalità sul Gargano.
L’incontro di lunedì 4 settembre è aperto a tutti.

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

Continuano le operazioni del comando provinciale di Foggia e dei Cacciatori di Calabria ,arrestato Enzo Miucci, 35 anni di Monte Sant’Angelo, ritenuto esponente di spicco della criminalità (vicino al clan Li Bergolis). Gli investigatori hanno trovato, nei pressi della sua abitazione, una pistola carica e pronta a far fuoco. Nel corso di altri controlli i militari della Compagnia di San Giovanni Rotondo, in territorio di San Marco in Lamis hanno arrestato anche Giovanni Giuliani di 53 anni, già noto alle forze dell’ordine: anche per lui le accuse sono di detenzione illegale di armi. Giuliani titolare di un agriturismo, risultato abusivo e che si trova in località "Le Chiancate" tra San Marco in Lamis e San Giovanni Rotondo. Nel corso delle perquisizioni all' agriturismo i carabinieri hanno trovato due pistole, una delle quali aveva il silenziatore inserito. Nella cucina i militari hanno trovato un fucile calibro 12 e relative munizioni. Due carabine ad aria compressa erano nascoste in un’altra stanza della masseria-agriturismo. Le armi saranno analizzate per capire se siano state usate recentemente.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

Rintrac­ciato dai carabinieri il giovane alleva­tore garganico ritenuto schierato con il clan Libergolis, le cui tracce si erano perse da qualche settimana e il cui nome è «rimbalzato» - che non significa certo essere indagato - nell'ambito delle in­dagini sul quadruplice omicidio del 9 agosto sulla strada «Pedegarganica» ai confini tra gli agri di San Severo e Apri­cena. A Ferragosto i carabinieri gli han­no rinotificato la sorveglianza speciale disposta tempo fa dall'ufficio misure di prevenzione dl Tribunale di Foggia, e sospesa perché nei mesi scorsi il giovane fu arrestato e peraltro assolto; ieri poi i militari dell' Arma hanno perquisito la sua abitazione a Monte Sant’Angelo senza trovare nulla di compromettente. «Il mio assistito che a me risulti non e mai stato cercato dalle forze dell' ordine, gli è stata ora rinotificata a casa e alla mia presenza la sorveglianza speciale; e la sua abitazione è stata perquisita senza esito» commenta illegale, l'avvocato In­nocenza Starace.
Non ci sono indagati per il quadru­plice omicidio di 8 giorni fa, quando un commando di 4 sicari armati di mitra Kalashnikov, fucile a pallettoni e pistola pur di eliminare Mario Luciano Ro­mito, 50 anni, manfredoniano, esponen­te dell'omonima famiglia, scarcerato da 6 giorni e obiettivo dell'agguato, non ha esitato ad ammazzare anche il cognato e concittadino- Matteo De Palma di 44 anni che gli faceva da autista guidando il «Maggiolone»; e i fratelli Luigi e Au­relio Luciani agricoltori di 47 e 43 anni di San Marco in Lamis, uccisi solo per­ché in quel momento in transito con il loro «Fiat Fiorino pick up» o forse per essere stati scambiati erroneamente e tragicamente per amici o guardaspalle di Romito, viaggiando a bordo di un mezzo simile a quello di un personaggio della zona ritenuto vicino al manfre­doniano assassinato.
Nei giorni successivi alla mattanza, in concomitanza con perquisizioni e controlli delle forze dell'ordine era emersa la «scomparsa» di una mezza dozzina di garganici, ritenuti schierati chi con il clan Libergolis ex alleato e poi feroce rivale dei Romito, chi con le bande vie­stane dov'è in atto una guerra con 10 agguati negli ultimi 37 mesi (6 omicidi, 3 ferimenti, 1 lupara bianca), molti dei quali verosimilmente collegati alla ge­stione dei traffici di tonnellate di ma­rijuana importata dall' Albania. Persone sparite volontariamente dalla circola­zione per sfuggire ai radar delle forze dell'ordine e soprattutto dei nemici. Tra questi c'era anche il giovane allevatore ora «riapparso» (ma il legale smentisce come detto che fosse mai sparito dalla circolazione), legatissimo anche per mo­tivi di parentela ai Libergolis e che, in teoria, motivi di odiare i Romito ne ha: fu proprio l'aiuto fornito da alcuni Ro­mito ai carabinieri a trovare le prove decisive che nel maxi-processo alla ma­fia garganica degli anni scorso hanno portato alla condanna all'ergastolo di Franco Libergolis, e a pene nell'ordine di 26 anni a testa per i fratelli maggiori Armando e Matteo, ritenuti al vertice del «clan dei montanari», un tempo ege­mone su tutto il Gargano. Duplice la strategia annunciata dal ministro degli Interni Marco Minniti, che all'indomani della strage presiedet­te in prefettura a Foggia una riunione straordinaria del comitato nazionale per l'ordine e la sicurezza pubblica con i vertici nazionali di carabinieri, finan­zieri e poliziotti e magistrati della Dda di Bari e della Procura foggiana: da una parte intensificare le indagini sul qua­druplice omicidio e più in generale le mafie del territorio, dall'altra «assedia­re» la criminalità del Foggiano con l'in­vio di 192 rinforzi convogliati in zona da tutta Italia per affiancare le forze dell'or­dine locali. Questi controlli hanno portato nelle ultime ore a due distinti ar­resti dei carabinieri tra Apricena (Antonio Bocola 33 anni, accusato di de­tenzione ai fini di spaccio di 600 grammi tra marijuana e hashish, sequestrato an­che un giubbotto antiproiettile); e Ca­gnano Varano, dov'è stato bloccato Fernando Enzo Lombardi di 44 anni per detenzione illegale di una pistola calibro 22 e produzione di droga: estirpata una piccola piantagione con 15 piante di ca­napa dalle cui foglie essiccate, tritate e lavorate si ricava la marijuana. Da quando venerdì scorso è partito il piano straordinario di controllo del ter­ritorio, eseguiti in flagranza dai cara­binieri in varie zone della Capitanata 8 arresti in 5 distinte perquisizioni, con il sequestro complessivo di 6 pistole, 1 si­lenziatore, 1 fucile a canne mozze, quasi 11 chili di droga, 2 bombe, giubbotto antiproiettile, 2 divise e 7 pettorine dei carabinieri, maschere di carnevale, pas­samontagna, fondina e guanti in lattice.

gazzettamezzogiorno

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca
Pagina 1 di 2

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005