L’Università d’Ischitella.

Magnifici e nobili uomini capitano e luogotenente della terra di Rodi sindaco, eletti ,ancora oggi cogli attori e esattori di quella è il nobile Signore Francesco de Marsilio ,Carlo de Cileo, Iemelide Coccia e a cui istessi furono prossimi i lidi appartenenti per grano e forno e sono propri convenienti del tenore che segue V.E i Mag.ci e nobili e uomini dell’Università d’Ischitella ne hanno fatto intendere come per questa Università di Rodi si molestano e costringano certi pagamenti a pagare per certi territori e porzioni che tengono nel territorio della terra d’Ischitella ,così detta Università di Rodi non avendo rispetto per dette porzioni e territorio devono pagare con detta Università d’Ischitella ,con la quale hanno pagato da tempo immemorabile perché ne sono state accatastate dette robbe con essa terra d’Ischitella e per il patto ne sono state accatastate con detta Università di Rodi ,come ordine sono state ne stanno in territorio di quella non hanno con essa pagato e per non voler pagare dette porzioni pagare in detti luoghi per una medesima cosa sono renitenti a pagare con essa Università espedita con grave danno di quella facendoci supporre di opporsi per azione e volendo debitamente porzioni veduto e ordinato che si dette porzioni e robbe particolari possiedono sono state e stanno accatastate da tempo antico dall’Università d’Ischitella e né hanno pagato con detta Università di Rodi per dette porzioni e robbe non le dobbiate molestare a pagare con essa Università di Rodi cosa alcuna anzi l’esatto ce lo dobbiate destinanti restituire e pretendendo detta Università cosa alcuna in questione apparendo in questa regia Camera si li farà giustizia e ne fatto lo sgravio se amate la grazia di regia Maestà sotto pena di onze cento la presente resti al presentate dato in Napoli in Antonio de david, Jois Vincenzo Crispus ,primo attore, Consenso de Curtis, quale in questa pur non essendone state intimate secondo in dorso da esse appare sotto il giorno 7 del mese di Marzo 1572 A vostra presenti Francesco de Marsilio Carlo Cileo e Jesuele de Coccia secondo ne è stato esposto per parte di detta Università e oggi quelle non avete curato altrimenti di eseguire e osservare restandone l’esecuzione per fatti tali in certo lino un somaro ed altre cose facendone però supporre di opporre per altre e volendone debito veduto l’ordine che giustamente nella terra e quanto in quelle si astiene debito ai popoli di eseguire e osservare dai mastrodatti da fare eseguire e detta il diritto della loro forma contenente e tenore contro la forma della quale non procederete né farete per cedere a cosa alcuna in virtù della quale dobbiate essere i e restituire e fare restituzione detta esecuzione per tale cosa stante in detta giusta terra fatta e non facendo prezzo e sola pena di altre onze cento per la presente per data per il giorno 12/03/1572.

Francesco de Santacroce, p.m.c di Jois Bapta Crispus mr actor Consenso de Curtis P.P port (portolano?)Vico .

Presentata Provvisione in presenza del Sindaco d’Ischitella e l’Università di Rodi.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Nasce il Club Sommozzatori Porto Turistico di Rodi Garganico. Una della tante iniziative promosse dalla nuova gestione del Porto Turistico di Rodi Garganico, un gruppo sportivo dilettantistico che brevetta nuovi subacquei e istruttori, organizza gite sociali, convegni, attività culturali, scientifiche e divulgative. L’obiettivo è quello di creare promuovere la cultura del mare e un gruppo di appassionati ed amatori per coordinare le attività del 2019 tra le quali, oltre ai corsi, una Gita Sociale in Mar Rosso, un Corso di Fotografia subacquea, un Convegno sui Cetacei ed un Concorso Fotografico.
Entrare a far parte del nuovo CLUB SOMMOZZATORI della CMAS - SSI del GARGANO significa poter fare piscina per tutto l'inverno, mantenersi in forma, brevettarsi, entrare in una nuova compagnia di belle persone ma anche specializzarsi e farne anche il proprio futuro professionale.

 Perché prendere parte al Club Sommozzatori?

 Motivazioni acquatiche: cominciare una nuova attività che è un mix tra conoscenza di se stessi, preparazione sportiva e mentale, approfondimenti di psicofisica, didattica su tecniche subacquee e fisiologia del corpo umano, meditazione e metodologie joga, disciplina dell'apnea, gestione delle emergenze e primo soccorso medico.

Motivazioni ambientali: la conoscenza del mondo sommerso affascina da sempre l'uomo. Poter respirare in ambiente acquatico riporta alla placenta materna e ad un rapporto recondito con la nostra vita al suo nascere, che la condizionerà per sempre, pur a livelli di subcoscienza. La pratica dell'immersione con Autorespiratore ad Aria o in apnea permette a chi si immerge di rapportarsi con la parte più estesa del pianeta diventando componente di essa. L'assenza di gravità in assetto “equilibrato”, genera sensazioni corporee molto simili a quelle degli astronauti. Una grande esperienza emozionale a portata di tutti.

Motivazioni personali, relazionali e sociali: fare attività subacquea vuol dire relazionarsi con tante persone, aumentare l'autostima e socializzare. La responsabilizzarsi verso se stessi e gli altri è il passaggio che porta l'individuo a diventare parte integrante di un gruppo e ad esaltare in esso principi di complementarietà e sussidiarietà, sia in acqua che nell'ambito sociale. I tanti momenti di convivialità, le esperienze di viaggio, di navigazione, di studio e di sostenimento degli esami di teoria e di pratica d'immersione completano il panorama che corrisponde alle aspettative di chi entra a far parte di una comunità subacquea. Particolare attenzione in generale viene rivolta a coloro che intraprendono la specializzazione subacquea per farne una professione, oltre che uno stile di vita. L'arricchimento dei valori umani e personali viene garantito a tutti gli allievi, grandi o adolescenti che siano, ai familiari e ai simpatizzanti.

Il club è aperto a tutti, soprattutto a nuclei famigliari, per i quali sono previsti corsi “paperino-sub” per bambini dai 5 anni in sù.

 Il Club Sommozzatori del Porto Turistico di Rodi Garganico vi aspetta tutti venerdì 18 gennaio 2019 alle ore 20.30 presso gli uffici di direzione del porto di Rodi Garganico, per la presentazione dei corsi e del fitto programma.

 N.B. Per questioni organizzative è gradita la prenotazione

 Informazioni

 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Marina Office +39 0884 965398

Pubblicato in Economia

Si stanno svolgendo in questi giorni gli Open Day in vista dell’iscrizione al prossimo anno scolastico (scadenza 31 gennaio sul portale www.iscrizioni.istruzione.it). In queste occasioni, le scuole di ogni ordine e grado accolgono i genitori degli alunni per illustrare loro i contenuti dell’offerta formativa, i corsi di studio, le particolarità offerte, l’organizzazione oraria delle lezioni, nonché varie informazioni sui progetti e attività laboratoriali. Oltre all’accoglienza di mattina alle classi delle scuole medie disponibili che vorranno visitarci, due giornate dell'Open Day saranno organizzate, dalle ore 16.00 alle ore 18.00, il 24 gennaio presso l'auditorium dell’Istituto di istruzione statale superiore "Mauro del Giudice" di Rodi Garganico e il 26 gennaio presso l'auditorium della sede associata "IPSIA" di Ischitella, per presentare le varie offerte formative per i nuovi iscritti. A Rodi sono confermati i corsi AFM (Amministrazione, Finanza e Marketing); CAT (Costruzioni Ambiente e Territorio, ex Corso Geometri); Turismo; Trasporti e Logistica (ex Nautico); a Ischitella i corsi Produzioni industriali e artigianali - Moda e Manutenzione e Assistenza tecnica.

L'offerta formativa dei Corsi serali per adulti si arricchirà quest'anno di due nuove proposte. Il corso AFM serale a Rodi Garganico attiverà la specializzazione informatica SIA (Sistemi Informativi Aziendali). Il diplomato in S.I.A. conosce i linguaggi di programmazione Java (per la programmazione Object oriented), Sql (per la gestione delle Basi di Dati) e Php (per lo sviluppo e la realizzazione di pagine Web dinamiche); possiede specifiche competenze informatiche per la progettazione e la gestione dei sistemi informativi aziendali, anche distribuiti sul Web, e per l’amministrazione di reti di calcolatori, con particolare attenzione alle politiche di privacy e di sicurezza.

Per l'Ipsia di Ischitella è stato autorizzato il corso per adulti "Manutenzione e assistenza tecnica".

Alla luce delle mutazioni sociali e dei problemi lavorativi, i Corsi Serali assumono una funzione determinante nel percorso di riconversione o di ripresa degli studi di tutti quegli adulti e di quei giovani maggiorenni, anche di nazionalità non italiana, che avendo interrotto il proprio percorso scolastico per ragioni diverse, desiderano completare la propria formazione, per migliorare condizioni ed opportunità in campo lavorativo.

Vi aspettiamo numerosi!

INFO: http://www.iismaurodelgiudice.gov.it/

Pubblicato in Società

Magnifichi uomini in questa regia Camera verte lite fra l’Università di Vico del Monte di Sant’Angelo e lo M.co Cesaro San Felice barone della terra di Rodi sopra la possessione di una torre con tiraturo in territorio detto Sto mendaio per la quale per il suddetto Ecc.te Signore nel territorio è stato interposto decreto del tenore seguente il 23 del mese di Luglio 1591. Visti gli atti e per i quali per la regia Camera espediti e replicanti per i fatti e le parti per l’Ecc.te milte Signore della regia Camera Don Petro de Castellet a V.I. D(a vostro illustre Signore) Presidente e presentate queste commissioni si fece per la sua dominazione prima per la giurisdizione di diritto per ambo le parti della torre predetta per come il presente decreto costituito servito per le sottoscritte provvisioni per le ragioni della Regia Camera spedita per le opposizioni per il M.co Barone né obstanti ciò per le suddette e questo per spedizioni per debito di provvisione per di Castellet dal quale decreto per parte del detto M.co Cesare San Felice ,barone di detta terra di Rodi fu dato di nuovo memoriale dicendosi che si voleva essere inteso e che nel predetto decreto ne era stato inteso e molte altre cose sopra la quale dimanda fu predetto per lo M.co della cosa interposto altro decreto del tenore seguente. V.S in questa il M.co Cesare San Felice e l’Università della terra di Vico sopra la costituzione di quella torre con tiraturo nel territorio di S.ti mendais per come negli atti il giorno 27 del mese di Gennaio del 1592 .Visti gli atti per sottoscrizione dell’Ecc. te Signore Don Petro de Castellet a V E Signor Presidente della Regia Camera sommaria e presente questa commissione come per la sua dominazione per il presente sospeso decreto dall’altro per sapere del Signore queste commissioni il 10 del mese di Luglio 1592 udendo le parti al fine come poter possedere ciò come suo per Castellet sopra del tenore del quale per instrumento fattone decreto e istanza per parte di detto M.co Cesare San Felice barone di detta terra di Rodi di opporre provvisione e volendo debitamente provvedere vi avevano fatto la presente con la quale fu detto e ordinammo in detto inserto decreto per detto Signore per lo M.co della stessa e osservazione in tutta la sua forma contenente e tenore di modo tale Signore alla perfezione sortisca il suo debito e strumento atteso per detto ultimo decreto come viene nominato detto predetto istrumento decreto come di sopra sta loco ordiniamo a voi m.co capitano di Vieste che così lo facciate eseguire e osservare ne fanno. E a pena per dato il giorno 26 Maggio 1594.Ferdinando Fornaro. M.cl.

Carolus de Alessio per m° attor.

Ilensu draparge.

Al Capitano di Vieste e Università di Vico di Monte Sant’Angelo per detto M.co barone di Rodi osservanza di detto decreto interposto per detto Signore con della presente per il quale si è ordinato che sospeso altro decreto per sapere per ordine dell’Ecce. te Signore Commissario sotto il giorno 10 Luglio 1591 per la costituita torre chiesta dall’Università detta della terra udendo le parti ai fini del possesso.

Come si evince dal documento la questione durò circa tre anni, ma non è escluso che vi abbia raggiunto una definitiva conclusione, ma si è più propensi a pensare che la cosa sia stata ripresa e ancora sia stata ancora oggetto di rivendicazione da ambo le parti.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Il Natale di Gesù è davanti ai nostri occhi. Ciò che è accaduto duemila anni fa lo rivivremo ancora, dopo le celebrazioni eucaristiche del Santo Natale, in questi giorni, anche per le vie del centro storico del nostro paese. Come i pastori ed i Re Magi accogliamo con gioia Gesù: la sua Parola diventi luce ai nostri passi. Andiamo ‘incontro alla Luce...’

Il mistero di Natale accade anche se tutto attorno è “notte” e il tempo sembra scorrere via con i ritmi di sempre. Anche oggi tutto parte dal nostro cuore. Accogliamo ancora quel Bambino e saremo capaci di donare a chi ci circonda ciò che ci viene donato: la speranza. Vi aspettiamo in Piazza Rovelli e Largo Cairoli, a Rodi Garganico domenica 30 dicembre subito dopo la S. Messa delle ore 18,30.

 

Associazione Luigi Russo

Rodi Garganico 

Pubblicato in Spettacolo

Al concludersi di un anno ricco di rassegne e iniziative promosse sul territorio, in occasione delle festività natalizie, il conservatorio “Umberto Giordano” – sede di Rodi Garganico organizza il concerto degli auguri di natale 2018.

Sulla scena l’orchestra giovanile della sezione di Rodi G.co, la jazz ensemble, l’ensemble di fiati, la classe di canto e la classe di musica da camera; insieme per promuovere un momento di condivisione attraverso la celebrazione del natale ed esprimere, mediante il linguaggio universale della musica, i buoni valori che questa festa ci invita a tenere sempre vivi.

L’evento si terrà presso l’auditorium f. Fiorentino dell’IISS “Mauro Del Giudice” di Rodi Garganico il prossimo 19 dicembre alle ore 19.

Ingresso libero.

Pubblicato in Spettacolo

Questo fu il pensiero comune che fece unire, tre anni or sono, un gruppo di amici, che aveva un sogno nel cassetto: FARE TEATRO!

E così fu: 10 settembre 2015, da lì in poi di corsa, senza mai fermarsi, per far divertire gli altri, DIVERTENDOSI!!!

Così nacque a Rodi Garganico, l'Associazione Teatrale No Profit denominata “GLI SQUINTERNATI”: il Presidente è Angela Rocchina di Lella ed il Direttore Artistico è Giuseppe Tavani, coadiuvati dallo staff scenografico, organizzativo e dal cast attori.

Tre anni di vita, sei opere teatrali messe in scena ed un'opera cabaretistica, per un totale di 21 uscite pubbliche ed un'altra opera già pronta per essere portata in scena e regalare al pubblico una nuova storia all'insegna del buon umore e di tante risate.

L'associazione “GLI SQUINTERNATI” è iscritta nel registro regionale delle A.P.S, è presente sul territorio e collabora con le altre associazioni locali ed enti, come nel caso dell'Istituto Comprensivo di Rodi Garganico, che ha ricevuto in dono 10 cassette di primo Soccorso, distribuite in ogni plesso e delle panche per la palestra della Scuola Primaria e della Scuola Secondaria di primo grado.

“GLI SQUINTERNATI” vi aspettano il 16 dicembre 2018 e il 5 gennaio 2019 presso l'Auditorium “Filippo Fiorentino” di Rodi G.co con la nuova farsa in due atti dal titolo “DONNA RACHELA”.

Pubblicato in Spettacolo

Le delegazioni FAI di tutta Italia, da lunedì 26 novembre a sabato 1 dicembre, hanno aperto luoghi straordinari e suggestivi, per una settimana di visite guidate gestite da Apprendisti Ciceroni, ovvero studenti che, nei panni di narratori d’eccezione, raccontano la storia di questi beni culturali ai ragazzi delle scuole medie e superiori in visita nelle “Mattinate FAI d’inverno.

Un progetto nazionale del FAI dedicato al mondo della scuola, che giunto alla sua settima edizione, vede per la prima volta il coinvolgimento di 34 studenti delle classi terze, quarte e quinte del Corso CAT (Costruzioni –Ambiente e Territorio) dell’Istituto Superiore “Mauro del Giudice” di Rodi Garganico A capitanare le fila del Progetto artistico-culturale, sostenuto dalla dirigente Maria Carmela Taronna, i tutor Maria Grazia Bocale, Carlo Manicone, Antonio Scopece, Lucia Nicoletta de Maio e Teresa Maria Rauzino

I Piccoli Ciceroni hanno guidato, in un percorso a 360° gradi “alla scoperta dei tesori di Rodi”, oltre alle classi dell’IISS “Mauro del Giudice”, tutti gli alunni della scuola media del Comprensivo “Rovelli” di Rodi Garganico. Varie le scuole ospiti provenienti dalla provincia, tra cui una delegazione dell’IISS Minuziano-di Sangro-Alberti di San Severo, due classi dell’IISS “Virgilio” di Vico del Gargano, tre classi quarte dell’IPSIA di Ischitella e due classi di terza media del Comprensivo “D’Apolito” di Cagnano Varano.

Il percorso di visite guidate ha riguardato i “luoghi del cuore” dei Rodiani: Madonna della Libera, Chiesa SSmi Apostoli Pietro e Paolo, Convento dello Spirito santo dei Padri Cappuccini, senza tralasciare la chiesa del Crocifisso, San Nicola di Mira (chiusi per inagibilità), il Vuccolo e il Castello, che sono stati ampiamente descritti dal gruppo mobile della V CAT.

Oltre agli alunni, ai dirigenti e ai docenti delle varie scuole partecipanti che hanno accolto prontamente l’invito della dirigente Maria Carmela Taronna, un grazie di cuore va al sindaco d’Anelli, all’assessore Ventrella, al Comune di Rodi Garganico e all’imprenditore turistico Piero Cotugno, che hanno assicurato il servizio navetta verso il Convento dei Cappuccini , rendendo possibile la realizzazione ottimale del progetto.

Grazie a don Antonio de Padova’, ai Padri Cappuccini e ai custodi delle chiese e del Convento che hanno assicurato la vigilanza delle strutture. Un ringraziamento particolare va al FAI, alla referente scuola Anna Lucia de Seriis, alla capodelegazione provinciale Gloria Fazia, che hanno inserito Rodi Garganico in un percorso nazionale che anima le città e i paesi durante le Mattinate d’inverno, movimentando un turismo alternativo che vede protagonisti gli studenti.

Il progetto “Alla scoperta di Rodi Garganico”, elaborato come attività scuola/lavoro di Apprendisti ciceroni in collaborazione con il FAI si inserisce nel quadro delle azioni finalizzate al potenziamento dell’educazione al patrimonio culturale, artistico, paesaggistico, inteso nella sua definizione più ampia, come patrimonio immateriale , sensibilizzando gli studenti alla tutela e alla “cura” verso di esso, e di redistribuzione della conoscenza nella società.

Le Mattinate Fai d’inverno resteranno impresse nella mente degli studenti più di tante lezioni svolte in classe. Gli studenti sono stati posti di fronte a un vero compito di realtà: Apprendisti Ciceroni, ma anche organizzatori di un percorso di turismo culturale con vari gruppi scolastici. L’esperimento è perfettamente riuscito con una comunicazione rivolta a target diversi.

L’educazione tra pari ha favorito la partecipazione attiva degli allievi nel processo di apprendimento. Una vera e propria esperienze “sul campo”, a contatto con il patrimonio culturale, bene prezioso da valorizzare.

Pubblicato in Ambiente

Da 35 a 60 consorziati in un anno, con una crescita che sfiora il 100%: il Gargano fa squadra, lo fa con il Consorzio degli Operatori Turistici “Gargano ok”. “Cosa sta cambiando in questo territorio? Tutto. Stiamo imparando davvero che l’unione fa la forza. E lo stiamo imparando grazie ai risultati ottenuti”, ha commentato Bruno Zangardi, presidente del sodalizio, a conclusione dell’ultima riunione dell’Assemblea dei Soci durante la quale sono state ratificate le prime nuove adesioni; nella prossima e ultima riunione dell’anno, entro la fine di dicembre, ne saranno ufficializzate altre ancora, fino a portare il conto a 60 imprese del territorio.

Già, i risultati: nel 2019, Gargano Ok arriverà a spegnere le sue prime 10 candeline. Nato nel 2009, a differenza di tanti altri consorzi si è rafforzato di anno in anno, fino all’exploit degli ultimi 12 mesi. Dentro, ci sono aziende ricettive, imprese di servizi (solo una per ogni diversa tipologia) e produttori enogastronomici d’eccellenza di 16 diverse località: Monte Sant’Angelo, Rodi Garganico, Peschici, San Giovanni Rotondo, Vico del Gargano, Vieste, Isole Tremiti, Manfredonia, San Nicandro Garganico, Apricena, Foggia, San Marco in Lamis, Ischitella, Poggio Imperiale, Bovino (Monti Dauni) e Termoli (Molise).

IL CAMBIO DI PROSPETTIVA: DALL’ENTROTERRA VERSO IL MARE. “Facciamo affari, non politica né campanilismo”, ha spiegato Zangardi. “Al primo punto del nostro statuto c’è un principio inderogabile: si parte dalla promozione del territorio, non dal singolo interesse della singola impresa. Si promuovono il Gargano e la provincia di Foggia, non i singoli paesi. Si fa rete, perché questo significa amplificare la propria voce, risparmiare sulle forniture e i costi di gestione, scambiarsi servizi, mappare e cogliere le opportunità, offrire letteralmente mari e monti, accoglienza e qualità, una e più esperienze del territorio a 360 gradi sul binario natura-cultura e sapori”, ha aggiunto Zangardi. “Stiamo capovolgendo la prospettiva: prima si pensava che solo dal mare si potessero portare turisti verso l’entroterra. Non è così, perché il vantaggio è biunivoco: entroterra e mare sono un tutt’uno; la Grotta di San Michele e le grotte marine sono differenti, ma ugualmente meravigliose e capaci di essere un attrattore ancora più potente se integrate in una o più offerte turistiche integrate”.

“10MILA POSTI LETTO”. Insieme, le strutture ricettive del consorzio gestiscono oltre 10mila posti letto. Grazie alle aziende di servizio in esso presenti, il Consorzio è pressoché autonomo per quanto riguarda i trasporti, i mezzi e la logistica per le escursioni, l’ideazione e la produzione di materiali per la promozione e il marketing, la creazione e vendita di pacchetti turistici su misura, l’approvvigionamento a km zero delle eccellenze enogastronomiche, l’organizzazione di educational e tour indirizzati a buyer, tour operator internazionali, giornalisti.

NUOVI ITINERARI, DESTAGIONALIZZAZIONE. “La destagionalizzazione la facciamo davvero, non è soltanto una bella parola”, ha spiegato Zangardi. “Stiamo alimentando una domanda crescente, quella di chi viaggia tutto l’anno e vuole non la solo la spiaggia o la montagna, ma un’esperienza coinvolgente, un’immersione vera nell’identità di un territorio. Per fare un esempio: crescono gli arrivi e i pernottamenti di chi fa base a Monte Sant’Angelo o a San Giovanni Rotondo per poi muoversi verso le altre località interne e costiere del Gargano. Da soli non siamo nessuno, insieme siamo una forza, ma la nostra forza è il territorio, tutta la provincia, con un ruolo crescente di Foggia e dell’entroterra non solo garganico, ma anche dei Monti Dauni”.

“STA CAMBIANDO LA MENTALITA’”. “E’ in atto un vero e proprio cambiamento culturale. Il propellente di questo cambiamento sono soprattutto i giovani, i figli degli operatori turistici che sono stati fuori, hanno studiato e conosciuto il mondo. Stanno migliorando la qualità e la internazionalizzazione della loro offerta. Sta migliorando la qualità dell’accoglienza, la varietà e il livello innovativo dei servizi, si sta innalzando il livello medio dell’offerta turistica più in generale, nelle strutture, nei ristoranti, nei servizi di guida e nella promozione del territorio. Tutto questo è fondamentale, al pari di ampliare i nostri orizzonti fortemente direzionati verso la promozione dell’entroterra, perché la concorrenza dall’estero si sta rafforzando. Se siamo riusciti a evitare il tracollo registrato nel Salento, è proprio perché questi cambiamenti sono in atto già da tempo e vanno rafforzati, incrementati e incoraggiati ulteriormente”, ha concluso Zangardi.

Pubblicato in Turismo

Si è consolidata questa settimana la partnership tra Meridiana Orientale s.r.l. gestore del Porto Turistico di Rodi Garganico e l’Agenzia Marittima di charter di lusso di SUPER YACHT LUISE Associated Puglia srl.

L’accordo era nell’aria fin dal mese di agosto quando Teo Titi, Amministratore Delegato di Luise Puglia si è incontrato con Marino Masiero CEO di Meridiana Orientale, nell’ufficio del Presidente della Camera di Commercio di Brindisi e di Assonautica Italiana, Alfredo Malcarne. 4 mesi di intensi contatti e di confronti tra esperti del settore hanno portato lunedì scorso a Rodi Garganico il team di Teo Titi al completo.
Le due delegazioni hanno steso la road map che porterà in Gargano la clientela con la massima capacità di spesa al mondo ed il jet set internazionale.

Il plafond di arrivi del 2019 prevede un minimo di 15 Super Yacht dai 40 agli 80 metri di lunghezza e un aumento costante negli anni.

La proposta “Gargano e Daunia” nel mercato mondiale dei super yacht, completa l’offerta Puglia con la quale Titi, ormai da un ventennio, garantisce una presenza importante di queste barche sul territorio.
Oltre ad un ormeggio sicuro nel porto di Rodi che è stato molto apprezzato, si proporranno servizi di eccellenza: esperienze turistiche uniche gestite e create dal tour operator Yachtin’Puglia di proprietà dello stesso gruppo, crociere dello yacht intorno al Gargano, prodotti enogastronomici di alta qualità, eventi, folklore, storia e luoghi ameni, il tutto rigorosamente “made in Gargano e Daunia“ che il gruppo Luise ha già iniziato a promuovere sul mercato mondiale.

Le aspettative sono ambiziose ma i primi passi più che concreti: la Puglia potrà diventare una delle mete turistiche preferite dagli armatori di quei panfili che fino ad oggi per lo più sostano solo per transito (circa 250 toccate nel 2018) e diretti principalmente verso mete come Venezia, Croazia, Montenegro.
L’obiettivo è di alimentare un giro d’affari legato al prodotto turistico Puglia e ad un indotto che rappresenterà cifre significative, tali da avviare una nuova filiera, di grande impatto sociale, economico e mediatico. Una sorta di miccia in grado di accendere prospettiva di lavoro, tanto inusuali quanto straordinarie per l’intera area. Meridiana Orientale in piena sinergia con il Comune di Rodi - proprietario del porto, garantirà fondali adeguati, personale in lingua, transfer con elicotteri ed auto di lusso, oltre a molte attività di intrattenimento e svago.

Teo Titi che rappresenta una pietra centenaria dell’assistenza internazionale marittima italiana – la sua agenzia nasce nel 1848 – ha dichiarato il massimo interesse a lanciare il Gargano nel panorama della nautica esclusiva mondiale: “ Questa terra ha TUTTE LE CARTE IN REGOLA per giocare una grande partita. Ci aspettiamo uno sforzo dei privati e degli enti pubblici che in qualsiasi modo verranno coinvolti nella nuova sfida e nello spettacolo che sta per andare in scena in questo angolo di paradiso, per il successo dell'iniziativa”, questa la dichiarazione congiunta dei due team leader.

Pubblicato in Turismo
Pagina 1 di 8

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005