Si parte sabato 7 luglio e per due mesi, fino al 20 settembre, sarà possibile acquistare abbigliamento e calzature a prezzi scontati. I commercianti hanno l’obbligo di esporre il costo di prima e dopo lo sconto, i clienti hanno il diritto di pagare con le “carte” ma non possono pretendere merce della stagione in corso.

Pubblicato in Avvisi

           Attaccato da un male inesorabile, in poco più di un mese, la notte tra il 27 e il 28 giugno 2018, il pittore Silvio Bavassano ha chiuso le ali, per dirla in gergo aeronautico. Il Nostro, infatti, è stato soldato dell’Aeronautica Militare, raggiungendo il grado di Tenente Colonnello. Originario di Roma, giunse nel Tavoliere, all’aeroporto “Gino Lisa” di Foggia, nel lontano 1957, quale giovane Sottotenente di complemento. Seguì il suo Reparto, “Palma Radar”, prima a Vieste e poi a Jacotenenete. Bavassano scriveva e disegnava con la mano sinistra, brandendo con destrezza e sicurezza l’attrezzo che stringeva tra le dita, come fanno tutti i mancini. Durante i briefing operativi, amava prendere appunti, a penna o a matita; non di rado capitava che tra una nota e l’altra spiccasse anche il profilo dell’oratore che, in presa diretta, più si era prestato ai canoni della sua arte. L’uomo non abbondava di parole: quando qualcosa non gli andava per il verso giusto, con molto garbo si rivolgeva al suo interlocutore, gesticolando appena con le dita chiuse della mano sinistra, con la leggendaria frase, “e questo che c’azzecca!”.

           Silvio Bavassano è stato soprattutto un pittore, e un appassionato di sport acquatici, fino a poco prima della morte, che lo ha colto e portato via, all’età di ottantatré anni, in silenzio, così com’era vissuto. La sua casa, che ho visitato più volte, ha i muri tappezzati di quadri, e gli stipi e gli armati ricolmi di tele arrotolate, in attesa di essere esposte. I soggetti preferiti sono i paesaggi e le scene fantastiche, qualche aeroplano, e i volti degli umani, taluni ritratti dal vero, specie quelli femminili. I colori suoi prevalenti, ad olio, non sono quelli caldi, immediati e diretti tra soggetto e oggetto, ma sfumature di grigio cenere e marroncino che conferiscono all’opera d’arte l’aria del tramonto e dell’indeterminatezza. E soprattutto un’aria di solitudine, come quella che si legge sul volto bellissimo di una sua modella di tanti anni fa, paradigma, a mio parere, di tutti gli altri, fino ai volti, recentissimi, di Padre Pio. Il santo dei nostri tempi, che, forse, lo ha avvicinato alla fede, che inseguiva e che non trovava.

           Non so se tra i tanti volti, ci sia anche il suo, il suo autoritratto. A me Bavassano non lo ha mai mostrato, però non mi meraviglierei se di autoritratti ne saltassero fuori più di uno, da quelle tele arrotolate. Di certo so che un suo quadro, di soggetto aeronautico, sulla storia di “Palma Radar”, è esposto nel Museo Storico dell’Aeronautica Militare dell’Aeroporto di Bracciano. Al momento, tutte le opere di questo Artista sono a Vieste, nel Museo di casa sua. Prima o poi, verranno viste, studiate e commentate.

Giovanni Masi.

Pubblicato in Personaggi

Prezzi super convenienti sia per i privati, che per gli operatori del settore che vogliono stupire.
Siamo a Vieste in via Fermi,13.

...dalle più stravaganti bibite, alle birre, acque, ai vini per tutte le tavole e liquori di ogni tipo.

Quando hai sete di comodità chiama lo 0884/70.10.25.

Con il servizio di consegna a domicilio di Drink Shop risparmi tempo e non ti carichi di inutili ed ingombranti pesi.

Il tuo pieno di freschezza sul Gargano...è drink shop!!!

Acque Chiare, fresche e ...a domicilio!

0884/70.10.25

Pubblicato in Avvisi

Alle prime ore dell’alba del 28-29  giugno u.s., gli Agenti del “Gruppo Gargano” della Squadra Mobile, coadiuvati da personale del Reparto Prevenzione Crimine di Bologna, Siderno, San Severo e da personale del Gabinetto Provinciale della Polizia Scientifica della Questura di Foggia, personale PASI e Reparto Cinofili hanno eseguito numerose perquisizioni nei Comuni di Monte Sant’Angelo,  Manfredonia e Vieste.

Nell’attività di Polizia sono stati impiegati 56 Agenti della Polizia di Stato.

Il servizio organizzato nella giornata della sicurezza, in ottemperanza ad apposita ordinanza emessa dal  Questore della Provincia di Foggia, Dr. Mario Della Cioppa allo scopo di rafforzare ulteriormente la presenza delle forze dell’ordine sulle zone garganiche più esposte al rischio criminalità e di effettuare tramite un capillare controllo del territorio, un servizio di prevenzione efficace che possa contribuire ad aumentare la percezione della sicurezza nella comunità.

Contestualmente a tali attività di polizia giudiziaria sono stati eseguiti diversi controlli nei confronti di soggetti ristretti in regime di detenzione domiciliare.

Sono state eseguite 11 perquisizioni di cui tre a Monte Sant’Angelo, tre su Manfredonia e 5 a Vieste.

Dai carabinieri della tenenza viestana, arrestati, nel Centro Storico, per furto di energia elettrica 9 persone. Gli arresti, seguono dei controlli incrociati dei militari dell’Arma con tecnici dell’Enel nei confronti di utenze private e commerciali nel centro storico di Vieste.

Pubblicato in Cronaca

Inizia questo pomeriggio al campo sportivo Riccardo Spina il Campionato Nazionale di Agility Dog. Appuntamento alle ore 18,00. Questa sera dalle ore 21,00 alla Marina Piccola lo spettacolo di danza FEVERLAND LE FAVOLE IMPAZZITE

Pubblicato in Manifestazioni

 

Aperitivi sul mare

PORTO NUOVO di Vieste.

Info: 0884/701080
molo54vieste.com ….emozioni da gustare

Pubblicato in Avvisi

 Stand, dibattiti, musica, sport e diritti: a Manfredonia, mercoledì 11 luglio 2018, arriva “Carosello”, la rassegna itinerante di eventi tra socialità, cultura, salute e intrattenimento dedicata a nonni e nipoti, pensionati e famiglie. Nello scenario meraviglioso offerto da Marina Piccola, dalle ore 17 alle 23, con la conduzione serale di Antonio Stornaiolo, si svolgerà una grande festa per portare in strada i temi della salute, dei diritti, del sostegno ai nuclei familiari sempre più in difficoltà. Tra gli stand, ve ne saranno alcuni dedicati specificamente ai pensionati che potranno controllare la propria pensione, il diritto ad arretrati e aumenti mensili. L’evento, che mercoledì 11 luglio farà tappa unica a Vieste, è organizzato in tutta la regione da SPI CGIL con una importante platea di collaborazioni: Federconsumatori, Sunia, Cgil Caaf Puglia, Inca, Auser, Libera contro le mafie e CittadinanzAttiva.

IL PROGRAMMA. Subito dopo l’apertura degli stand, prevista per le ore 17, l’Auser di Vico del Gargano darà il via al Laboratorio musicale di canti popolari garganici. Musica, stand e intrattenimento precederanno il dibattito che si terrà alle ore 20 su “Promozione e valorizzazione dell’invecchiamento attivo e della buona salute”. Interverranno Giuseppe Nobiletti, sindaco di Vieste; Raffaele Piemontese, assessore al Bilancio della Regione Puglia; Maria Teresa Sammartino, biologa nutrizionista; Matteo Valentino, segretario regionale di CittadinanzAttiva; Maurizio Carmeno, segretario generale Cgil Foggia; Gianni Forte, segretario generale SPI Cgil Puglia; Ivan Pedretti, segretario generale SPI Cgil Nazionale. Dalle 21, spettacolo di musica e danze con il gruppo folk “Pizzeche & Muzzeche” di Vieste.

VIESTE, MOTORE DEL GARGANO. In aprile, la CGIL ha riaperto la propria sede a Vieste. Recentemente, la città garganica è stata al centro di un’iniziativa dello SPI Cgil sulle pensioni. L’impegno del sindacato su Vieste, in questi mesi, è stato potenziato al massimo, poiché Vieste è uno dei principali motori sociali, culturali ed economici del Gargano. Il dibattito in programma alle ore 20 servirà a presentare la proposta di legge regionale di iniziativa popolare su “Invecchiamento attivo e Buona Salute”. Con la raccolta firme avviata, entro novembre sarà portato in Consiglio regionale uno strumento normativo in favore degli anziani e delle famiglie pugliesi. “All’articolo 1, la legge che proponiamo sancisce che la Regione Puglia riconosce e valorizza il ruolo delle persone anziane”, ha spiegato Maurizio Carmeno, segretario generale Cgil Foggia. “Riconoscere e valorizzare il ruolo degli anziani”, ha continuato Carmeno, “significa attivare programmi e azioni concreti per restituire dignità al ruolo svolto oggi dalle donne e dagli uomini ultra 65enni”. “Oggi”, ha aggiunto Franco Persiano, segretario generale SPI Cgil Foggia, il meccanismo interno di solidarietà e sostegno morale ed economico poggia in gran parte sulle spalle dei nostri anziani. La gestione dei bambini, l’affiancamento alle mamme e ai papà che lavorano e le cure a tanti over 65 anni sono il lavoro quotidiano di moltissimi anziani, soprattutto donne che assistono i loro compagni di vita e accudiscono i nipoti”, ha ricordato Persiano. 

Pubblicato in Manifestazioni
Giovedì, 28 Giugno 2018 17:28

Che pizza Cristalda e Pizzomunnno !!

Al lucerino Alfredo Russo, in collaborazione con Anna Rosaria Maldera, il primo posto nel quinto Campionato Nazionale di Pizza Italiana, categoria “pizza dessert”. Il suo capolavoro: una pizza di impasto al cioccolato e altri golosi ingredienti, ispirata alla leggenda e dedicata alla città di Vieste.

Pubblicato in Manifestazioni

Dal Comando Polizia Locale di Vieste, il Comandante Vicario Isp. Sup. DIMAURO Gaetano riferisce che pervengono diverse segnalazioni di rumori in orari non consentiti, soprattutto dal nostro bellissimo Centro Storico. Per debellare questo problema sono stati previsti più controlli al centro storico dalle ore 07.00 di mattina fino alle ore 24.00.

E’ importante ricordare alla popolazione, ribadisce il Comandante che, come stabilito dall’articolo 38 comma 7 del Regolamento di Igiene e Sanità approvato dal Comune di Vieste,

“E’ fatto divieto nel centro storico di lavori dal primo luglio al trentuno agosto”

E si invita al rigoroso rispetto di tale normativa, considerato che il nostro centro storico in questo periodo è particolarmente frequentato da turisti che scelgono la nostra Città per trascorrere le vacanze estive.

Si riportano di seguito alcune importanti norme previste dai nostri regolamenti, sottolineando che il rispetto di tali norme consentirà sicuramente una migliore convivenza:

Articolo 38 del regolamento Igiene e Sanità del Comune di Vieste:

1) In ogni intervento edilizio devono essere adottate tutte le necessarie precauzioni per garantire l’igiene e l’incolumità dei lavoratori e dei cittadini.

6) Deve essere evitato ove possibile, l’uso di macchine, che provocano rumori molesti, le attività rumorose, che, comunque non possono essere svolte prima delle ore sette antimeridiane, devono essere sospese dalle ore tredici e trenta alle ore quindici e trenta nei mesi di giugno, luglio, agosto e settembre, nei centri abitati e nelle zone turistiche.

7) E’ fatto divieto nel centro storico di lavori dal primo luglio al trentuno agosto.

9) E fatto obbligo di tenuta e scarico di materiale edile e di risulta e della pulizia alla chiusura serale del cantiere edile.

Articolo 39 del regolamento Igiene e Sanità del Comune di Vieste:

1) Durante le demolizioni si devono adottare mezzi idonei per evitare il sollevamento di polveri.

6) Le aree risultanti alla demolizione dei fabbricati devono essere tenute pulite ed in ordine.

Articolo 52 del regolamento Igiene e Sanità del Comune di Vieste:

4) E’ vietato immettere nei tubi di scarico delle grondaie i condotti di acqua, di bagni e di qualsiasi liquido di altra origine.

Articolo 119 bis del regolamento Igiene e Sanità del Comune di Vieste:

Negli alberghi, villaggi, campeggi e residences è vietato esercitare lavori rumorosi dalle ore 13 alle ore 16 e dalle ore 21 alle ore 8. Sono altresì vietati intrattenimenti musicali e danzanti e spari di fuochi pirotecnici dopo le ore 24.

Articolo 10 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

Sulle Vie e piazze è proibito di giocare alla palla, alle bocce alla fida, alla trottola e giochi consimili che possano arrecare incomodi o pericoli ai passanti.

Articolo 24 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

E’ vietato di accumulare spazzature sulle strade, nei cortili delle case e loro attinenze, le quali debbono essere sgombre da qualsiasi immondizia.

Articolo 26 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

Ogni edificio deve essere tenuto in buono stato di costruzione, in modo da evitare la irregolare caduta dell’acqua piovana, o deterioramenti di materiali che possano anche soltanto lordare il suolo pubblico.

Articolo 27 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

E’ vietato spandere o gettare nelle vie, piazze, cortili, immondizie, materiali putrescibili ecc… o tenervi depositi di essa.

Articolo 35 (secondo periodo), del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

L’innaffiamento dei fiori, in tali casi deve essere eseguito in modo da evitare la caduta dell’acqua sul suolo pubblico.

Articolo 36 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

E’ vietato di stendere il bucato nelle finestre, balconi, terrazze ed in qualsiasi parte dall’esterno delle abitazioni.

E’ pure vietato di stendere il bucato lungo le pubbliche vie, sui pubblici passaggi e nei giardini pubblici.

Articolo 42 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

Sia nell’interno, come all’esterno delle abitazioni non è permesso accendere fuochi se il fumo non immette in apposita conduttura.

E’ vietato di dare al fumo dei camini, stufe, ecc… appoggiando le relative condutture alle pareti, alle finestre ed  ai muri esterni delle case, salvo speciale autorizzazione dell’Autorità Comunale.

Articolo 48 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

In caso d’incendio ognuno deve tollerare il passaggio attraverso la propria abitazione, deve illuminare con mezzi proprie le località circostanti e permettere l’uso dell’acqua dei pozzi, cisterne ecc….

Articolo 49 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

In caso d’incendio tutte le persone idonee devono concorrere all’opera di spegnimento e l’Autorità può requisire gli animali e gli oggetti privati, utili per l’opera stessa. Chiunque rifiuta, senza giustificato motivo il proprio aiuto o servizio, sarà passibile di denuncia ai sensi dell’Articolo 652 del Codice Penale.

Al proprietario degli oggetti spetta di farsi rimborsare, dalla persona danneggiata dall’incendio o dalla società assicurativa, i danni subiti negli oggetti stessi.

Articolo 51 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

E’ vietato di lordare e di deturpare in modo qualsiasi gli edifici pubblici e privati e loro attinenze, gli infissi delle pubbliche condutture e della pubblica illuminazione ed i manufatti di ogni specie.

L’affissione dei manifesti, stampati, manoscritti, ecc. deve essere eseguita in conformità delle prescrizioni del regolamento sulle pubbliche affissioni. Al riguardo si richiamano inoltre le disposizioni contenute nell’Articolo 663 del Codice Penale, nell’art. 113 del TULPS e dell’articolo 5 della Legge II Giugno 1922 N. 778.

Articolo 54 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

Nei pubblici viali e giardini è vietato di strappare i fiori, di pestare l’erba e di arrampicarsi sulle piante.

Nei pubblici giardini è vietato di bivaccare, di consumare pasti e di occupare i sedili se non a scopo di riposo.

Articolo 55 del Regolamento di Polizia Urbana del Comune di Vieste:

E’ proibito di mendicare in luogo pubblico.

Per le questue, raccolti di fondi o di oggetti valgono le disposizioni dell’Art. 156 del T.U.L.P.S.

Si invita altresì al rispetto dell’Ordinanza Balneare 2018 della Regione Puglia, approvata con atto dirigenziale n. 309 del 24 Aprile 2018, soprattutto per quanto concerne le attività che si possono o non si possono fare in spiaggia, le norme riguardanti la conduzione di cani, e l’uso della spiaggia libera.

Il Comando Polizia Locale di Vieste resta a disposizione per ulteriori chiarimenti in merito.

Dal Comando Polizia Locale di Vieste

Isp. RICCARDI Pietro

Pubblicato in Società

Si terrà il 27 giugno a Vieste prossimo lo shooting fotografico "Tribute to Dolce e Gabbana”. 

Il programma della manifestazione, che si ispira agli spot pubblicitari di Dolce e Gabbana, è rimasto invariato: si terranno alcuni scatti fotografici nelle ore mattutine (dalle 10.00 alle 12.30) presso il White Hotel (via Italia 2, località Sant’Andrea – Vieste) e nel pomeriggio (dalle 17.00 alle 19.00) nella zona portuale e sul lungomare.

Un tributo a Dolce & Gabbana sulle spiagge di Vieste. Un inno al made in Italy e alla valorizzazione dei colori e dei talenti nazionali”, sottolinea ancora una volta Max Arcano, direttore della Comunicazione della “Telemasud Artstudios”, che organizza la manifestazione. “Abbiamo deciso di metterci in gioco per fare un omaggio alla genialità e alla creatività della moda italiana. A tal proposito, abbiamo scelto due stilisti italiani per eccellenza. Dolce e Stefano Gabbana, dal 2013 in poi, hanno dato vita, con i loro spot e campagne pubblicitarie, ad una visione strabiliante ed immaginifica dello Stivale, sottolineando, in particolar modo, la bellezza del Meridione con il suo mare, la sua pasta, i gelati artigianali, le raffigurazioni sacre, le tradizioni, ma anche la natura rigogliosa e il suo “potere” bucolico. Per questo abbiamo pensato di realizzare uno shooting professionale che potesse raccontare qualcosa di importante: in chiave “reportage fashion street” e “beach wear”, un gruppo di fotografi professionisti (Massimo Ruvio, Mario Vitolo, Fernando Vecchini, Luigi Carbonaro, Marco De Leo, Daniela Citto, Checco De Tullio) scatteranno istantanee alle modelle che interpreteranno lo spot, sullo sfondo dello splendido mare di Vieste e di alcuni degli scorci più belli del Gargano. Non solo. Le modelle cercheranno di coinvolgere la gente del posto a diventare protagonista dello shooting fotografico, invitando bagnanti, pescatori, bambini, passanti, a partecipare come modelli allo spot pubblicitario. Non si tratterà, quindi, di una copia della campagna pubblicitaria dei due stilisti internazionali, ma piuttosto di una nostra interpretazione, sempre con l’obiettivo di celebrare l’originalità e il fascino della cultura italiana, attraverso le bellezze del Gargano e della sua gente”.

Protagoniste dello spot saranno le modelle Loredana Stefhanie Evangelista, Silvia Paola Possidente, Mariamichela Sarcinelli, Melissa Salvemini, Mircea Moldovan, Silvana Sibilano, tutte professioniste, coadiuvate dai fashion designer Luciano Lapadula, storico della moda e Magda Palazzi dell’atelier “Miss Monroe Clothing”, oltre che dalla stylist Letizia Piarulli. Ad occuparsi del make-up delle modelle sarà l’Accademia del Trucco di Foggia, mentre delle acconciature l’hair styling Mirella Fusaro.

 “Giocheremo con i meravigliosi colori della natura, sull’incantevole Gargano, nella piccola cittadina di Vieste, valorizzando le tradizioni, il mare e le attività del posto attraverso l’estemporaneità degli abiti, dei trucchi, degli stili. Cercheremo di catturare attimi speciali con le nostre immagini, promuovendo il territorio italiano e la sua bellezza, attraverso l’esaltazione della creatività che ci ha sempre distinto in tutto il Mondo – conclude Arcano - . Ringrazio per la collaborazione tutti i protagonisti di questo shooting fotografico: in particolar modo Marco Carmassi, special guest, fotografo free lance di “National Geographic”. Ma ringrazio anche Vito Luisi, che sarà insieme a me, il fotografo ufficiale della manifestazione; grazie anche a Mary Littlebells, fashion and travels blogger, per la preziosa collaborazione”.

Pubblicato in Manifestazioni

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005