E’ stata notificata ieri, 5 aprile 2018, la relazione del Ministro del’Interno Minniti relativa allo scioglimento del Consiglio comunale di Mattinata, nel quale – come da provvedimento del 16.03.2018 del Consiglio dei Ministri (vedi legge di riferimento) -, sono state ”accertate forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata, che espongono l’amministrazione a pressanti condizionamenti, compromettendone l’imparzialità”. Sempre relativa a ieri la data di protocollo della documentazione.
La commissione straordinaria
Come risaputo, sono Giuseppe Canale, Antonietta Lonigro e Antonio Scozzese i Commissari prefettizi per la gestione temporanea del Comune mattinatese, per un periodo che di 18 mesi, prorogabili fino a 24. Il Dottor Giuseppe Casale è Viceprefetto, la Dott.ssa Antonietta Lonigro Viceprefetto, il Dott. Antonio Scozzese, dirigente di II fascia Area I.
Dalla nomina della Commissione d’accesso agli atti allo scioglimento del Consiglio comunale
Si ricorda come il già Prefetto di Foggia, Maria Tirone, aveva disposto l’invio della Commissione d’accesso agli atti con nomina e insediamento avvenuti lo scorso 24 maggio 2017. La Commissione è stata composta dalla d.ssa Daniela Lupo, Viceprefetto, dal Ten. Col. Pierpaolo Mason, Comandante del Reparto Operativo del Comando Provinciale dei Carabinieri di Foggia e dal Cap. Francesco Salanitro, Comandante della 3^ Sezione Criminalità Organizzata del Nucleo di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza di Bari.
Dopo la nomina per un periodo di 3 mesi, la prima scadenza era avvenuta il 24 agosto 2017. Dopo la proroga di 3 mesi, determinata il 24 agosto 2017, la successiva scadenza era avvenuta lo scorso 24 novembre 2017.
La relazione del Ministro dell’Interno
Dalla relazione del Ministro dell’Interno emerge che “il Comune di Mattinata (..) presenta forme d’ingerenza della criminalità organizzata che compromettono la libera determinazione e l’imparzialità dell’amministrazione, nonchè il buon andamento ed il funzionamento dei servizi, con grave pregiudizio per lo stato dell’ordine e della sicurezza pubblica“.
“I lavori svolti dall’organo ispettivo hanni preso in esame la cronice criminale ed il quadro ambientale, nonchè il complessivo andamento gestionale dell’istituzione locale con particolare riguardo ai rapporti tra gli amministratori e le consorterie criminali, evidenziando come l’uso distorto della cosa pubblica si sia concretizzato nel favorire soggetti o imprese collegati direttamente o indirettamente (...)”.
Nella relazione del Ministro dell’Interno “viene evidenziata la continuità che ha caratterizzato la conduzione dell’ente negli ultimi anni“, in considerazione della presenza di membri del’attuale consiglio comunale nell’amministrazione 2010 (Il Comune di Mattinata ha rinnovato i propri organi elettivi nelle amministrative del 25 maggio 2014).
“Diversi esponenti della compagine di governo e dell’apparato burocratico del Comune, alcuni con pregiudizi di natura penale – è scritto nella relazione del Ministro dell’Interno – annoverano frequentazioni ovvero relazioni di parentela o di affinità con persone controindicate o con elementi delle famiglie malavitose localmente egemoni“.
Sono stati “presi in considerazione anche gli atti intimidatori compiuti nei confronti dle responsabile del settore polizia municipale, il quale ha più volte denunciato di avere subiti danneggiamenti della propria autovettura“.
La Commissione d’indagine ha quindi “esaminato l’attività gestionale dell’ente con specifico riferimento al settore degli affidamenti di lavori e servizi pubblici tradizionalmente esposto al rischio di infiltrazioni da parte della criminalità organizzata“.
Realizzazione impianto sportivo
Da questo punto di vista, come riporta il Ministro dell’interno nella sua relazione, “assumono valore emblematico le vicende relative al’affidamento delle opere di realizzazione di un impianto sportivo aggiudicate a maggio 2014 (..) ad una società il cui socio ed amministrativo ed il responsabile tecnico sono stretti parenti di un noto capoclan“.
Come riporta lo stesso Ministro nella sua relazione “le opere in argomento – che avrebbero dovute terminate entro il primo settembre 2016 – ad oggi (la relazione porta la data del 15 marzo 2018,ndr) non sono state consegnate all’amministrazione comunale, risultando pertanto prive di certificazione di agibilità (...)”.
“E’ altresi emerso che il Comune non ha esperito alcun accertamento antimafia con il riferimento alla società concessionaria la quale, in violazione delle previsioni contenute nel contratto di appalto, non ha attivato le prescritte coperture assicurative – osserva nella sua relazione il Ministro – e non ha dato comunicazione all’ente dell’elenco dei propri dipendenti“.
Servizio gestione parcheggio a pagamento
“Ulteriori anomalie sintomatiche di uno sviamento dell’agire amministrativo a vantaggio di ambienti controindicati – è riportato nella relazione del Ministro dell’Interno – sono state riscontrate in relazione alla gara informale mediante procedura negoziata per l’affidamento – limitamente al periodo maggio – ottobre 2016 – del servizio di gestione delle aree di sosta a parcheggio a pagamento senza custodia nel centro urbano, avviata a marzo 2016 di quell’anno. Ed invero – è scritto ancora nella relazione del Ministro – con determina del successivo maggio il servizio è stato aggiudicato ad un’impresa il cui amministratore unico, oltre ad avere pregiudizi di natura penale, annovera frequentazioni con pregiudicati locali. Inoltre, taluni dipendenti della ditta affidataria – che è stata l’unica partecipante alla gara – sono risultati vicini a personaggi di notevole spessore criminale ed hanno tratto vantaggio dall’organizzazione del lavoro adottata dalla ditta medesima“.
Chiosco bar
Inoltre, è stato “segnalato che un chiosco bar collocato nell’area verde municipale è gestito da una società titolare di una concessione sall’occupazione di suolo pubblico rilasciata nel 1995, il cui amministratore unico è un consigliere del quale è documentata la vicinanza ad un personaggio con pregiudizi penali, legato alle consorterie locali (..)”. Ancora: “Tra le ditte destinatarie di affidamenti diretti nel settore della cura del verde pubblico nel periodo 2014 – 2016 figurano altre società che annoverano tra i propri dipendenti o amministratori taluni soggetti vicini ad ambienti malativosi per rapporti parentela, affinità o frequentazione“.
Circoli privati
“Altra vicenda emblematica – è scritto tra l’altro nella relazione del Ministro – è quella relativa a due circoli privati titolari di autorizzazioni alla somministrazione di alimenti e bevande ed all’installazione di apparecchi da gioco lecito, notoriamente frequentati da soggetti controindicati, tra cui il capoclan di cui si è detto. In proposito, viene segnalato che a settembre 2017 un dipendente comunale è stato controllato all’interno di uno dei circoli in questione e che, al momento del rilascio delle predette autorizzazioni, l’amministrazione comunale ha omesso di effettuare la comunicazione (ai sensi di legge,ndr), provvedendo alla revoca dele stesse a seguito della motivata richiesta in tal senso da parte del Prefetto“.
Il ricorso
Naturalmente contro gli atti relativi allo scioglimento, il Comune di Mattinata, attraverso il suo legale rappresentante, potrà presentare ricorso presso le sedi competenti, dal Tar fino al Consiglio di Stato.
statoquotidiano

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca
Giovedì, 29 Marzo 2018 10:03

PD/ UN DURO COLPO PER MATTINATA

L’epilogo di un’amministrazione i cui limiti sono sotto gli occhi di tutti non poteva essere più nefasto.
Il nostro ex Sindaco Avv. Michele Prencipe sarà ricordato a lungo, non per le opere realizzate ma per un primato assoluto. E’ riuscito in un colpo solo a far sciogliere il Consiglio Comunale per INFILTRAZIONI MAFIOSE ed a subire dalla Regione la nomina del commissario per l’approvazione del Piano Comunale delle Coste.
L’inerzia amministrativa e programmatica uniti al morboso attaccamento alle poltrone dei nostri amministratori hanno fatto si che Mattinata si conquistasse un marchio insopportabile, il quale peserà a lungo sul suo futuro.
Un atto di responsabilità, di generosità o d’orgoglio personale avrebbero evitato al nostro paese questa grave umiliazione. Appena insediatasi la commissione di verifica il circolo del PD in un manifesto pubblico scrisse che in presenza di una procedura di tale gravità fosse necessario anteporre il bene comune della città a tutti gli altri interessi . Le dimissioni del Sindaco e della Giunta sarebbero state utili, non solo ad interromper la procedura avviata, ma anche a difendere l’onorabilità degli stessi amministratori. Dispiace che ciò non sia avvenuto.
E pensare che questa amministrazione aveva perso la maggioranza ed è rimasta in vita solo grazie al generoso soccorso di tutta l’ex minoranza nel Consiglio Comunale, divenuta nel frattempo organica alla maggioranza.
Con la pubblicazione delle motivazioni che hanno portato allo scioglimento del consiglio comunale capiremo se il provvedimento è giustificato, ingiustificato o eccessivo rispetto all’entità effettiva dei fatti.
Nel frattempo, però, dobbiamo fare i conti con un danno d’immagine enorme per la nostra cittadina, che potrebbe avere una ripercussione negativa in particolare sul turismo.
Adesso è necessario uno scatto di reni, un risveglio politico e civile di tutta la cittadinanza per limitare i danni e riacquisire l’onorabilità. Sarebbe insopportabile se ci venisse cucito addosso anche il marchio dell’omertà.
Facendo tesoro del monito di Don Luigi Ciotti a conclusione della grande manifestazione per la legalità tenutasi a Foggia, dobbiamo evitare ogni sottovalutazione o indifferenza.
Il tessuto sociale, economico e culturale di Mattinata è di grande spessore. Su di esso dobbiamo costruire il nostro futuro, con orgoglio e determinazione, superando rancori, beghe e contrasti.
E’ necessario che ogni componete della nostra comunità ritrovi il senso di appartenenza e riconquisti il valore civico di convivenza serena.
Ci sono tutti i presupposti per creare una nuova ed autorevole stagione politico/ amministrativa, la cui stella polare deve essere il bene di Mattinata, la trasparenza e la legalità.
I DEMOCRATICI DI MATTINATA, ASSENTI DAL CONSIGLIO COMUNALE DECADUTO, CONTINUERANNO A FARE LA LORO PARTE , CON L’AUSPICIO DI ESSERE IN BUONA COMPAGNIA

Il Circolo PD di Mattinata

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli
Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-----------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Politica

Sono Giuseppe Canale, Antonietta Lonigro e Antonio Scozzese i Commissari prefettizi per la gestione temporanea del Comune di Mattinata, nel cui Consiglio comunale – sciolto in seguito a un provvedimento del 16.03.2018 del Consiglio dei Ministri – sono state ”accertate forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata, che espongono l’amministrazione a pressanti condizionamenti, compromettendone l’imparzialità”.
La Commissione insediatasi.
Il Dottor Giuseppe Casale è Viceprefetto, la Dott.ssa Antonietta Lonigro Viceprefetto, il Dott. Antonio Scozzese, dirigente di II fascia Area I.

 

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

--------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

Dopo Monte Sant'Angelo, anche Mattinata. Il Consiglio dei Ministri, su proposta del Ministro dell’interno Marco Minniti, a norma dell’articolo 143 del Testo unico delle leggi sull’ordinamento degli enti locali (TUEL), ha deliberato lo scioglimento del Consiglio comunale di Mattinata, nel quale sono state accertate forme di ingerenza da parte della criminalità organizzata, che espongono l’amministrazione a pressanti condizionamenti, compromettendone l’imparzialità.

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Servizi funebri con la massima professionalità.
La Garganica si occupa di tutto l'occorrente per l'allestimento della camera ardente e del funerale.
Funerali completi e servizio lapideo a prezzi concorrenziali, anche con pagamento dilazionato.
Alla Marmeria Garganica in esclusiva vera e propria ARTE FUNERARIA.
Tombe, edicole, cappelle, mausolei, rivestimenti, lapidi, in pietra e ogni altro lavoro: dai pavimenti, capitelli, vasche in pietra, caminetti e tanto altro.
La Marmeria Garganica RECUPERA I TUOI SOGNI!

Marmeria la GARGANICA e Onoranze Funebri dei fratelli Pecorelli

Assistenza telefonica h24: allo 0884/ 701740 - 348/3978495

-------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

Torna l’attesissima accensione del Gran Falò, giunto alla sua XIX Edizione, in cui fede e tradizioni millenarie si fondono in un unico grande spettacolo. Ad organizzare l’evento è il Circolo Ricreativo Culturale Oasis e la Parrocchia Santa Maria della Luce, con il contributo e il patrocinio del Comune di Mattinata, Ente Parco Nazionale del Gargano e Presidenza del Consiglio Regionale della Puglia, l’Agenzia Puglia Promozione
La festa avrà inizio nelle prime ore della mattinata del 18 con lo sparo di mortaretti e con il suono di campane. Alle 8.00, 11.00 e 18.00 si celebrerà la Santa Messa presso la Chiesa “Santa Maria della Luce”, dalle 19.30, si entrerà nel vivo dei festeggiamenti. Anche quest’anno l’accensione del Gran Falò sarà con fuochi musicali a cura della ditta “San Pio” di San Severo a cui seguirà la benedizione.
Durante la serata sarà possibile degustare, presso gli stand gastronomici allestiti, prodotti tipici locali; il pancotto, i formaggi, la focaccia e la zeppola. Per l’occasione si esibirà il gruppo di musica popolare “D’Amore e de Sdegne” con (Bernardo Bisceglia,Monte Sant’Angelo – Rosario Nido, Foggia – Domenico Celiberti, Andria – Giovanni Amati, Montalbano di Fasano – Donato Francisco, Ostuni). Il concerto si svolgerà presso il Viale Don Salvatore Prencipe a partire dalle 20.30.
Sarà ricchissimo, inoltre, il programma pirotecnico: infatti, oltre ai fuochi musicali dell’accensione del Gran Falò, alle ore 22.30 la serata si concluderà con la Grandiosa Batteria alla Sanseverese Aria & Terra, eseguita e diretta dalla ditta “ San Pio” di San Severo. Il 19 marzo giorno della Solennità Liturgica, presso la Chiesa Parrocchiale alle ore 18.00 sarà celebrata la Solenne Santa Messa presieduta da Don Luca Santoro e alle 19.00 Partylandia farà il lancio scenografico dell’Icona di San Giuseppe.

Il Presidente
Matteo Ricucci

 

 

 

---------------------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA
GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!

Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Manifestazioni

I cittadini di Mattinata, ma anche quelli di Vieste e Manfredonia, costretti ogni giorno a percorrere la strada che collega i tre centri nevralgici del Gargano per motivi di lavoro o per andare a scuola, non ci stanno. La chiusura per tre mesi della galleria di Monte Saraceno per tre mesi crea notevoli disagi. A Mattinata è nato un comitato spontaneo, coordinato da Michele Bisceglia, che ha organizzato il primo sit in davanti all'ingresso del tunnel. "Chiediamo chiarimenti all'Anas sui lunghissimi tempi di chiusura della galleria. Non è possibile che ogni anno alla vigilia della stagione estiva chiudono la strada, costringendoci a deviazioni proibitive. Chiediamo che i lavori vengano velocizzati, magari con turni anche di notte e di sabato e domenica".

Pubblicato in Società

«Ti devi sbrigare, ti devi sbrigare. Vedi di farmi questo piacere, mandami questa cintura, gentilmente. Manda la cinta, manda la cinta, manda la cinta». Così parlava nel carcere di Foggia nell’autunno scorso Antonio Quitadamo , mattinatese di 42 anni, detto «Bailino» detenuto dal 24 settembre 2017 per tentata estorsione. Il garganico ritenuto legato al clan Romito sognava e programmava la propria evasione e quella di un compagno di cella, il viestano Hecmi Hdiouech di 33 armi. Avrebbero utilizzato due fili di metallo che qualcuno avrebbe dovuto portare in carcere nascosti in una cinta o una borsa. Con quei fili di metallo sarebbero state segate le sbarre della cella, per poi evadere dalla casa circondariale di Foggia, probabilmente a Capodanno: «è un giorno bellissimo proprio» avrebbe detto Hdiouech, senza sapere intercettato dai finanzieri. Sono infatti le intercettazioni sui tele- fonini utilizzati da 4 detenuti rinchiusi nella casa circondariale dauna, l’elemento principale su cui poggia l’inchiesta «In nome del padre» di Procura e Guardia di Finanza sfociata nel blitz di 48 ore fa con l’arresto di 8 garganici (un nono non è stato ancora rintracciato) finiti in carcere e ai domiciliari perché accusati di tentata evasione.

GLI ARRESTATI -

Sono 9 gli indagati e 11 le ordinanze cautelari firmate dal gip Carlo Protano (due indiziati sono accusati sia di armi sia del tentativo di evasione), accogliendo le richieste del pm. Carcere per 3 indagati - Antonio Quitadamo, Giuseppe Della Malva, 53 anni di Vieste e un altro garganico non ancora rintracciato - in relazione all’accusa di detenzione illegale e ricettazione di due fucili sequestrati a Vieste nel dicembre scorso. Il gip ha poi disposto i domiciliari in relazione all’accusa di tentata evasione nei confronti di 8 indagati: il garganico non ancora rintracciato; Antonio Quitadamo; la moglie Marisa Di Gioia, 31 anni di Mattinata; Hecmi Hdiouech; Luigi e Aronne Renzullo, padre e figlio rispettivamente di 75 e 40 anni, manfredoniani; la moglie di Aronne Ronzullo, Anna Filomena Pacillo, 35 anni, di Manfredonia; e Leonardo Ciuffreda, quarantenne di Manfredonia. L’obiettivo era far scappare Quitadamo e Hdiouech, tentativo di evasione sventato dalle Fiamme gialle: i finanzieri scoprirono che alcuni detenuti avevano un telefonino in cella e per mesi intercettarono colloqui ed eseguirono sequestri a risconto di quanto emergeva dalle captazioni.

I RUOLI DEGLI 8 INDAGATI

Secondo quanto sintetizzato dal gip in un passaggio delle 113 pagine dell’ordinanza cautelare, fu «Marisa Di Gioia ad acquisire le seghe: la donna è la moglie del detenuto Antonio Quitadamo in procinto di evasione. La Di Gioia passò gli strumenti ad Anna Filomena Pacillo poiché costei è la moglie di Aronne Renzullo affinchè li custodisse nell’attesa che costui» (Renzullo) «fosse scarcerato il 15 dicembre 2017. Aronne Renzullo» prosegue la ricostruzione del gip «era consapevole del progetto di evasione dei suoi compagni di cella» (ossia Quitadamo e Hdiouech) «e doveva provvedere, con l’aiuto del padre Luigi Renzullo, ad occultare i fili metallici in ima borsa che doveva essere trasferita nelle mani di Leonardo Ciuffreda, comune amico, che il 27 dicembre 2017 l’avrebbe consegnata a... (il garganico non ancora rintracciato e arrestato)». Secondo la ricostruzione dell’accusa, la borsa sarebbe poi passata dal garganico ancora da arrestare ad una parente di Hdiouechi e da lei alla madre di un detenuto. «A carico di queste ultime due donne che pure hanno concorso materialmente nell’esecuzione della condotta agevolatrice dell’evasione, non è emerso nulla» rimarca il giudice firmatario dei provvedimenti restrittivi «che dimostri che sapessero cosa fosse nascosto nella borsa e cosa stessero trasportando e per questo non sono indagate».

IL SEQUESTRO DEI FILI

Che ci si trovi non davanti ad un mero progetto rimasto nella fase del «vorrei», lo dimostra - dicono finanzieri, Procura e gip - il sequestro dei fili avvenuto la mattina del 29 dicembre 2017 nel carcere di Foggia, nella sala controllo-pacchi. Senza sapere cosa trasportasse, la madre di un detenuto, che in quel periodo era detenuto nella stessa cella di Quitadano e Hdiouech, quella mattina consegnò una borsa alla polizia penitenziaria perché verificasse come da prassi il contenuto. Finanzieri e agenti di custodia notarono recenti cuciture nella borsa, rinvenendo e sequestrando 2 fili di metallo. Si trattava di «fili diamantati», detti anche «capelli d’angelo», lunghi poco più di mezzo metro e costituiti da 4 fili metallici intrecciati. Quei «seghetti» - come poi accertato dagli investigatori - erano in grado di segare le sbarre della cella.

IL PIANO DI FUGA

L’evasione dice l’accusa - doveva essere attuata la notte di Capodanno, o qualche notte più tardi. «Una volta superato l’ostacolo delle sbarre della finestra, il piano di evasione prevedeva» dice l’accusa «di raggiungere il muro perimetrale del carcere e pm e Guardia di Finanza hanno dimostrato la fattibilità del piano», tant’è che due finanzieri si sono finti detenuti ed hanno seguito il percorso che da una cella del padiglione «Vecchio giudiziario» li avrebbe portati all’esterno del carcere. Una volta segate le sbarre, Quitadamo e Hdiouech avrebbero raggiunto il tetto di un capannone interno al carcere e prospiciente le mura perimetrali, da cui si sarebbero calati - dicono le Fiamme gialle - con un cestello collegato al braccio elettronico i una gru o carrello elevatore piazzata all’esterno della casa circondariale.

L’ELENCO - Non ancora arrestato 9° indagato -

Gli 8 indagati arrestati e la accuse contestate. Il gip ha disposto la detenzione in carcere per Antonio Quitadamo, 42 anni di Mattinata, detto «Baffino», già detenuto; Giuseppe Della Malva, 53 anni di Vieste; e un altro garganico non ancora rintracciato: sono accusati di concorso in detenzione illegale e ricettazione di due fucili «Franchi» calibro 12 e «Beretta» calibro 12, recuperati dalla Guardia di Finanza a Vieste il 15 dicembre scorso. Il garganico non ancora rintracciato rispondere anche di detenzione illegale di un altro fucile. In relazione all’accusa di tentata evasione dal carcere di Foggia che doveva avvenire lo scorso Capodanno e riguardare Quitadamo e Hdiouech, il gip ha disposto invece gli arresti domiciliari ancora per il garganico non ancora rintracciato; Antonio Quitadamo; la moglie di questi Marisa Di Gioia, 31 anni di Mattinata; Hecmi Hdiouech, 33 anni di Vieste; Aronne Renzullo, 40 anni di Manfredonia; il padre Luigi Renzullo, 75 anni, anche lui di Manfredonia; la moglie di Aronne, Anna Filomena Pacillo,'35 armi di Manfredonia; Leonardo Ciuffreda, 40 anni, manfredoniano residente in provincia di Gorizia. Nelle prossime ore inizieranno gli interrogatori degli indagati - prima i detenuti in carcere, quindi quelli ai domiciliari - da parte del gip firmatario dell’ordinanza cautelare.

 

 

----------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA
GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!

Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

Da oggi, gli automobilisti diretti a Mattinata e a Vieste da Manfredonia e da Vieste a Mattinata saranno costretti a percorrere il vecchio tratto panoramico di Monte Saraceno - con i tornanti di sette chilometri - anziché utilizzare la galleria di due chilometri e 200 metri. Il traforo sarà chiuso per tre mesi: l'Anas, infatti, dovrà eseguire lavori di messa in sicurezza. Per i residenti sul versante orientale del Gargano sarà un grosso disagio. A Mattinata è nato un comitato e domani mattina è prevista una prima manifestazione di protesta.

 

 

 

----------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA
GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!

Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Avvisi

Da domani, gli automobilisti diretti a Mattinata e a Vieste saranno costretti a percorrere il vecchio tratto panoramico di Monte Saraceno - con i tornanti di sette chilometri - anziché utilizzare la galleria di due chilometri e 200 metri. Il traforo sarà chiuso per tre mesi: l'Anas, infatti, dovrà eseguire lavori di messa in sicurezza. Per i residenti sul versante orientale del Gargano sarà un grosso disagio. A Mattinata sta nascendo un comitato per monitorare gli interventi.

 

 

----------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA
GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

--------------------------------------------------------

Pubblicato in Società

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005