Mercoledì, 11 Ottobre 2017 09:33

Ischitella/ Un processo al Visconti XVI parte.

Dovendosi conferire dalla terra d’Ischitella in quella di Peschici, che è circa nove miglia distante dall’ill.re Marchese di Giuliano si unirono circa cinquanta persone di detta terra di Peschici li quali trasferitisi all’uso turco ,armate di scoppiette e tamburi in forma di battaglione in una mattina di un giorno del Mese di Aprile o Maggio dell’anno 1758 si condussero nella terra d’Ischitella per usare e mostrare un atto di attenzione al predetto Ill.re Marchese accompagnandolo in tal maniera.
E dovendosi dare da mangiare alle suddette cinquanta persone di Peschici, perché non si macellava carne in Ischitella l’Ill.re Marchese di Giuliano si mandò a chiamare il sindaco Gio Batta Visconti e richiese a provvedersi ,ma questi disse ,che aveva un castrato nella montra delle sue pecore che glieli offrì e fu determinato dallo stesso Visconti che si fossero mandati a prendere dalla campagna quattro agnelli ,cioè uno dalla mantra di Fran.co Antonio Ventrella, un altro da quella di Saverio Agricola, un altro dall’altra di Felice Caputo e l’ultimo dalla mantra del predetto Visconti oltre il castrato che esso avrebbe mandato. Continua

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Cittadini seguitando la tassa a battaglione nella quale hanno caricato sempre le partite come meglio loro è piaciuto tanto che nel mese di novembre dell'anno 1757 giunto nella terra d'Ischitella l'ill.re Marchese di Giuliano in una mattina del giorno festivo l'aspettarono in tempo che usciva dalla chiesa sotto il titolo di San Michele ove era andato ad ascoltare la santa messa e quivi si lamentarono degli aggravi che si inserivano e lo pregarono ad impegnarsi a farli uscire colla tassa il catastuolo per esecuzione del catasto e non già colla tassa a battaglione il medesimo Marchese si promise di volerli consolare ,ma non però se ne videro gli effetti ,atteso si continuò e tuttavia si continua a ricevere colla tassa a battaglione ,nella quale vengono gravati i poveri.
54 Altro ordine che da detto presidente si spedisce al Governatore dell'Università d'Ischitella perché facessero fede giurata se l'ill.re Marchese protegga beni borgensatici ,i quali siano a notificare.
55 In fede colla quale si attesta di non sapere con certezza la quantità e qualità di beni buugonsatici che si possiedono dal Possessore del feudo d'Ischitella promettendosi bugie ai ricevuti che non furono fatti in tempo per la formazione del catasto ed accertarono che detti beni burgonsatici l'iil.Principe non porta alcun peso coll'Università.
56 Altro ordine che da detta Università si spedisce al cancelliere per l'esibizione della copia formata da detto il Principe in tempo di formazione del catasto.
57 Copia di detta piccola dalla apparisce la suddetta dell'Ill.re principe d'Ischitella possegga vari beni burgongensatici.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

"Nicolina sarebbe morta per lo zampino del diavolo". Così il funzionario presso il Tribunale per i minorenni di Firenze quando l'avv Gelsomina Cimino manifesta disappunto per la non tanto improvvisa scomparsa del fascicolo riguardante Nicolina Pacini, la ragazza 15 enne uccisa a Ischitella qualche settimana fa, e Michele Pacini.
"Per qualche oscura ragione, infatti, lo stesso Presidente del Collegio che nel 2013 aveva disposto l'archiviazione del procedimento, già giorni fa aveva chiesto che venisse prelevato dagli archivi di Sollicciano, ma già in questa occasione, non sarebbe stato ritrovato.
Si trattava - afferma l'avv. Gelsomina Cimino - di quell'unico fascicolo, nato a Firenze, trasferito a Bari quando i bambini sono stati prelevati dalla madre dalla casa famiglia di Viareggio e riportati a Ischitella.
Quell'unico fascicolo che avrebbe dato risposte al perché si trovassero ad Ischitella, lontano dai genitori; del perché, quella mattina, Nicolina, da sola si trovava alla fermata dell'autobus per andare a scuola e perché mai nessuno ha prestato attenzione alle minacce che il Di Paola aveva rivolto proprio a lei, puntandole un coltello allo stomaco...
Tutte domande che forse resteranno senza risposta perché quell'unico fascicolo che poteva spiegare tutto, e' sparito sia dal Tribunale per i minorenni di Bari che dal Tribunale di Firenze.
L'Avvocato promette chiarezza: si dovrà spiegare perché quello stesso fascicolo di Firenze aperto nel 2010, che in copia sarebbe stato spedito a Bari per competenza, e' misteriosamente sparito sia da Firenze - che ne avrebbe dovuto conservare l'originale -che da Bari, dove pure l'avv Cimino ha potuto estrarre "solo" quattro fascicoli riguardanti i minori.
E ancora: perché nonostante le promesse fatte alla stampa all'indomani dell'omicidio, il Ministro Orlando non ha disposto alcuna ispezione presso alcuno dei due Tribunali per i minorenni, permettendo così la misteriosa scomparsa che già l'Avvocato si accinge a denunciare a tutte le Autorità competenti".

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cronaca

Copie degli obblighi degli affittatari del forno e della Palude dell’Università dall’anno 1757 al 1758 ;con replica intesa che non esibisce la copia dell’obbliganza fatta da Francesco Basile ,uno degli affittatari di detti forni per non averla trovata stipulata ,esibendo le altre due copie dell’ordinanza,
125) Copia dell’obbligo fatto da Antonio Chiarito affittatuario di uno dei due forni.
126) Copia dell’obbligo di Michele D’Avolio ,Nicola di Monte e Domenico Valente affittatari della Palude dell’Università.
Altro fatto.
L’Ill.re Marchese di Giuliano D.Pasqual e Pinto.

Giuseppe Laganella

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cultura

Al magnifico s. Cola de M° Domenico regio fondaco di ferri.
Al Rev.do visto il V.S. possano dal fondaco disporre visto per il marchio del domicilio per il quale vi mando spranghe n° 10 a ferro gregio n°10 ,cioè verghe che hanno pesato n° quattrocentonovantanove suoi ed di altri pari a n°39 sono pesati rotula 50 ,giusto era stato mandato all'ill.re Gio di franco rotula nove e mezzo per i quali si faccia a di franco la ricevuta per mano dalla sua entro l'anno si possa fare il pagamento il fundaco sarà al magnifico avvisato quando ne avrà bisogno di consiglio di fare al Sig. liberarle le mani da Peschici il 27/10/1582.
Peri il Sig, Consiglio .
Gio di Franco.

Pubblicato in Cultura
Mercoledì, 04 Ottobre 2017 17:44

Ischitella Run, buona la prima

Si è corsa domenica 1° ottobre la gara podistica Ischitella Run, organizzata dall'ASD “Runners”Gymnasium Ischitella. Per la prima volta ad Ischitella, una gara podistica con un percorso impegnativo ha visto al via 200 atleti oltre ai 50 appassionati che hanno preso parte alla non competitiva e ai 110 bambini che hanno animato le gare giovanili loro riservate. La Ischitella Run non è stata solo una gara podistica, durante la mattinata è stato possibile assistere a dimostrazioni di zumba e musica live. Imponente il lavoro organizzativo fatto dalla Runners Gymnasium guidata dalla Presidente Maria Grazia Tartaglione “e doveroso per me ringraziare i miei collaboratori che devo quantomeno nominare, in primis il DS Sante Martella poi Pasquale di Perna, Antonio Selvaggio, Michele Tozzi, Aurora Russi, Montanato Giuseppina, Pasquarelli Michele, D’avolio Paolo, Rosivone Baldo, Fontanarosa Franco, Salvatore Rina e il dott.Speraddio” grazie a loro questa manifestazione ha avuto vita”, lavoro che ha avuto il gradimento dei podisti e degli accompagnatori tanto da spingere gli organizzatori a pensare già alla prossima edizione. La Ischitella Run ha visto il trionfo di Yassine Nazih (amatori atletica acquaviva) con 47,00” e Mariacarmela Landriscina (Barletta sportiva) con 53:45”che aprono l'Albo d'oro della manifestazione accolti all’arrivo dal calore del numeroso pubblico presente che ha assistito alle premiazioni presenziate dall’amministrazione locale con Alessandro Nobiletti (Vice Sindaco) e dalle autorità del CONI, Francesca Rondinone vice presidente regionale e Domenico di Molfetta delegato provinciale venuti a sostegno del loro fiduciario locale Sante Martella. Non ci resta che dare appuntamento all’anno prossimo alla seconda edizione della ISCHITELLA RUN 2018.

Pubblicato in Sport

preso il cavallo del Giovanni Battista Visconti ,e portatatolo sub sequestro nell’osteria ,che si teneva in affidamento da Giuseppe Montanaro.
110) Angela di Monte vedova di Giuseppe Montanaro esaminata da detto Presidente espone di aver veduto nella stalla della Taverna il cavallo di Gio Batta Visconti ,e di aver saputo dal marito ,che era stato portato da due guardiani ,e dal serviente in atto di sequestro.
111) Saverio Agricola testimone e esaminato da detto Presidente espone che essendo in suo potere dieci ducati depositati dagli affittatori della Padula dell’Università vi fu ordinato da Michele Paolino di doverli pagare all’Ill.re Marchese ,il quale infatti li pagò e se li ricevè dicendolo il Paolino che tal pagamento seguiva per rimborsargli all’ill.re Marchese la spesa, che aveva fatto alla strada.
112) Mag.co Michele d’Avolio
113) Nicola di monte.
114) Domenico Valente.
affittatori della Palude dell’Università testimoni esaminati dal Presidente depongono contestualmente ,che in potere di Don Saveria Agricola stavano depositati ducati 10 da pagarsi al Sindaco Visconti e Michele d’avolio depone di essere poi stati pagati poi all’Illre Marchese per essere stati usati per l’accomodo della strada.
115) Antonio Chiarito alias di Blasio depone il debito, che aveva col Sindaco Visconti, come affittatario del forno ,l’ordine fattogli da Michele Paolino di doverli pagare nella forma di ducati sei all’Ill re Marchese ,e di averne già pagati ducati quattro egna otto al al Paolino e i restanti carlini diciannove e grana due di essere stato carcerato il guardiano dell’Ill.re Marchese il quale lo pagò e fu scarcerato,
116 Pietro Cessa guardiano di detto ill.re marchese depone che detto ordine del Presidente Michele Paolino carcerò il suddetto Antonio Chiarito ,dal quale furono pagati carlini diciannove egna dieci dice li ordinò a detto Ill.re Marchese e questo gli disse l’avesse recato a Michele Paolino.Continua-

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Per i sei muli mandati per il ferro e ricevuta la ma del 28 d Novembre et suo contenuto per dette mule gli mandò cantara nove e rotula sessanta sei in tutto tra ferro di zucone e a tali inclusa del barrico e balle ,cioè spiagge n°°7,e rate due ,rotule sessantasei verghe disligate n°30,cantara due e per le sessantanove ferri l ongoni e fissi due ,cantara uno e rotula cinquantanove a talari barrili uno dei rimanenti novantadue e tali in quelle balle due cantara e i rimanenti sessantotto di maniera che fanno la detta una ,tutti pesati e in ben condizione e recessi i casi mandati farete di saperli cessati per dimostrare la ricevuta e annotarli in credito al nuovo arrendamento e per conto venderli dal primo settembre e mandandoli tenendoli cento appartati dagli altri e tutti quei ferri a tali ricevuti che vi trovate in poter uso, il detto i primo di settembre li possiate annunciare tenendoli appartati e dandone avviso ,acconsentendone l’ordine del nuovo arrendamento e non alcun resto al piacer uso che Dio da Maggio al 29/8 1581.Alli mulattieri li pagherete come è il solito.
Al piacere sempre.
Gio Vincenzo Cessa m° di Iacovo Angelo Callia.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

95) Domenico Imparato
96) Leopoldo Pignataro
97) Rev Don Magnifico Michelantonio d'Avolio.
Il primo cameriere, il secondo valente,ed il terzo medico dell'Ill.re Marchese li primi due depongono di veduta allorchè i suddetti Don Michelantoniod'Avolio e e Tomaso Protano ridendo ,e scherzando levarono le fibbie dalle scarpe di esso Gio Batta Visconti con accorsi poi fatte dare le sue fibbie l'Ill.re Marchese e il suddetto Sig. D'avolio depone tutto ciò in vendita ,in tempo che stava nell'anticamera e depone finalmente esso sig, d'Avolio la cessione in ducati venti fatta del Visconti in beneficienza del medesimo Ill.re Marchese con accorta firmata da essi testi come seguente:
99) Atto firmato da esso M.co Presidentecon il quale si attesta che di essere stata esibita detta cessione dal suddetto Michele Paolino.
100)Cessione ordinata.
101) Altri ordini che che da detto Presidente si spedisce a testi in notificazione.
102) M.co Michelangelo di Monte
103) M. co Giuseppe Ventrella.
Testi esaminati da detto Presidente contestualmente depongono di esser stati preposti dal Sindaco Gio Batta Visconti di voler fare la nunciata cessione ,la quale infatti fu distesa dal suddetto Michele Paolino e firmata dal Visconti e di fatto promisero per i restanti essi di Monte e Ventrella riconoscono l'atto di detta cessione e depongono che allora che a richiesta il detto Visconti gli restituì l'enunciate robbe d'argento che gli aveva fatto levare.
106 Don Michelantonio de Cato governatore esaminato da detto Presidente espone la richiesta fatta dall'Ill.re Marchese i ducati 18 ed egna 80 dall'Università che in suo potere si trovavano depositati e la ripugnanza da esso tenuta in non restituirgli dal serviente di detta Corte e dai guradiani del Marchese contestualmente depongono l'ordine di Michele Paolino-

Continua.

Pubblicato in Cultura

Al Mag.co Cola M.domenico real fondachiero di ferri.
A dì 5/12/1582 in Barletta.
Mag.co Sig.re a Rodi sa è capitata una quantità di ferri e acciai per conto del suo arrendamento pigliato sotto il nome del M.co Ufficiale de Michele,il quintale di ferro è indirizzato a Gio di franco di Peschici al quidam scrivo ,che ogni cosa mandi a questo rel fondaco dove attenderete riceverlo col peso giusto e procurate a la vendita di esso ferro e de li acciai con con ogni diligentia e prendete il denaro in Manfredonia a la giornata in potere dello Gio Vincenzo Cessa ,non mancando fare il debito come mi si confida dando avviso del seguito ed io al comando che vi do vigore
Segue firma non decifrabile.

Giuseppe Laganella

 

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cultura

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005