Per spesa fatta e dinari pagati in particolare .
In primis si sono sommate la portatura dello ferro e di Lazzaro Santo da San Severo come da Manfredonia e Peschici sommati ducati 10 ,tarì 4 e grana 10. 10.4.10.
e più per l’affitto del fundaco per due anni ducati 6. --------------------6. 0.0
e più per la previsione intimata all’erario di rodi per il rame e chiodi dati al giurato d’Ischitella e testimoni ducati 2 ---------------

Giuseppe Laganella

 

 

-------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Alla GARGANICA tutti i FIORI DI NATALE e non solo....

Ogni anno aspettiamo il Natale per godere di momenti unici con la famiglia, con gli amici e con persone per noi speciali. Quest'anno può essere ancora più meraviglioso perché puoi esprimere i tuoi sentimenti e festeggiare il Natale 2017 nel migliore dei modi, regalando un mazzo di fiori in grado di trasmettere tutto ciò che senti. Alla GARGANICA trovi il regalo originale per Natale, per i tuoi amici e per i tuoi familiari, un mazzo di fiori potrebbe essere quello che fa per te. Oltre ad essere un pensiero splendido e gradito, è utile per decorare la casa e dare un’ottima accoglienza a tutti gli ospiti e invitati di queste feste natalizie.
Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.
Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento, camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cultura

L’Associazione “Rotaie di Puglia” propone una nuova tappa del suo programma di viaggi autunnale

Dopo aver avviato le attività nel giorno di San Martino, il progetto Rotaie d’Autunno, finanziato dal bando regionale “InPuglia365 Autunno”, raggiunge la sua quarta tappa su quattro week end consecutivi. In un continuo sali e scendi di iniziative organizzate dal sud al nord della Puglia e viceversa, sabato 02 dicembre si tornerà nuovamente sul promontorio del Gargano con “Il Treno degli Innamorati e della Paposcia”.
Il nome dell’iniziativa ci aiuta già a capire quale sarà la destinazione del viaggio. Vico del Gargano è infatti la città nota per gli innamorati e in essa uno stretto vicolo ha arricchito leggende e sancito l’unione di moltissime coppie. “Rotaie di Puglia” cercherà di far innamorare i suoi viaggiatori anche con la “paposcia”, un prodotto da forno tipico della zona presidio “Slow Food”.
Il viaggio, a bordo di un treno speciale, partirà alle 8.45 dalla stazione di Foggia e dopo un quarto d’ora di percorrenza, alla velocità di 150 km/h, raggiungerà San Severo. Qui una breve sosta consentirà dapprima di far salire a bordo altri viaggiatori per poi far immettere il convoglio sulla linea delle Ferrovie del Gargano, azienda partner del progetto, con successiva tappa ad Apricena.
In pochi chilometri si vedrà il territorio radicalmente cambiare e il Tavoliere lascerà il posto alla Montagna Sacra. La stazione di Apricena Città e la galleria di Monte Tratturale costituiranno il portale che consentiranno di entrare in un’altra dimensione e di tornare indietro nel tempo.
A bassa velocità, tra le prime propaggini del Gargano, il treno attraverserà un lungo tratto a mezza costa che dall’alto consentirà di dominare il lago di Varano già meta di escursione della seconda tappa di “Rotaie d’Autunno”. Esso annuncerà l’imminente transito da Cagnano, borgo che sulla sinistra offrirà la sua bellezza arroccata sulla collina. Inizia così una serie di curve e controcurve che daranno prospettiva di bellissimi panorami composti da paesaggi incontaminati e da paesini concentrati tra i monti.
La stazione di Ischitella sarà punto di arrivo in treno. Da qui grazie ai bus delle FerGargano, la comitiva raggiungerà la cittadina di Vico del Gargano, uno dei Borghi più belli d’Italia. Come accennato in precedenza, Vico è il paese dell’amore e il perché lo si capirà addentrandosi nel suo centro storico. Accompagnati da guide locali la comitiva visiterà la Chiesa Madre, la Cinta Muraria, il Castello Normanno, la Chiesa del Purgatorio e soprattutto il Vicolo del Bacio, testimone di incontri, amori e leggende che si perdono nel tempo.
La visita al bellissimo Museo “Trappeto Maratea”, antico frantoio ipogeo, avvierà i presenti verso la cultura contadina del Gargano di un tempo e in essa nacque un prodotto povero che oggi arricchisce le tavole tradizionali del luogo; si tratta della “paposcia”, ovvero un particolare tipo di pane che, ottenuto dal riuso della pasta che rimaneva dalla produzione delle normali pagnotte, affonda le sue radici nel 1500.
La degustazione sarà effettuata presso un ristorante dove, chi vorrà, potrà pranzare, bere del buon vino locale o chiudere il tutto con un caldo caffè.
Finita la degustazione si potrà visitare liberamente le stradine di Vico del Gargano prima di risalire sugli autobus delle Ferrovie del Gargano che riporteranno i viaggiatori in stazione dove il treno li aspetterà per far ritorno a Foggia alle 17.25.
«L’iniziativa ancora una volta sta suscitando notevole interesse e ci sono buone possibilità di ripetere il sold out registrato a Cagnano – afferma Luigi Mighali, presidente di Rotaie di Puglia –. Tutto ciò ci dà conferma della assoluta fattibilità del progetto che porta nei piccoli comuni dell’entroterra notevoli flussi legati al turismo di qualità. Il tutto però non sarebbe possibile senza l’apporto e la lungimiranza di Ferrovie del Gargano che ringraziamo ancora una volta».
Ancora pochi posti disponibili. Info e prenotazioni sula pagina Facebook Rotaie di Puglia o sulla pagina web www.rotaiedipuglia.it.

 

------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/All’AgriTurismo BIORUSSI per il corso DOLCI NATALIZI

Due giornate in cucina organizzate dall'Agriturismo Biorussi in occasione delle festività natalizie 2017. Protagonisti delle due giornate saranno pupurati, struffoli, calzoncelli e cartellate, rigorosamente accompagnate da mandorle e abbondante vincotto. Vogliamo dare l'opportunità a tutti di apprendere questa secolare tradizione pugliese affinchè le tavole possano arricchirsi di quelle stupende creazioni quasi artistiche che sono i dolci garganici.

PREPARIAMO I NOSTRI CESTINI NATALIZI CON I NOSTRI PRODOTTI TUTTO A KM ZERO

Ogni filo d’erba all’Agriturismo Biorussi sembra contenere una biblioteca dedicata alla meraviglia, al silenzio e alla bontà.
Vi aspettiamo....

Nel Parco Nazionale del Gargano
Agriturismo Biorussi
Loc. Contrada Macchiarotonda
Carpino – a ridosso del Lago di Varano -

-----------------------------------------------------------------------------------

 

Pubblicato in Manifestazioni

diligenza per il Sig .Presidente Governatore della Dogana non solo di Puglia e nel caso sussistente copia ed altro giudizio di informazione per persona di milite visto che lo stesso sig.re Presidente Governatore quale tramise alla Regia Camera e la fine della consultazione per appurare la volontà .ciò secondo Scassa Granata ect.
E con detta prescritta dichiarazione avevamo visto e riconosciuto altro dispaccio di S.M .del 29 del passato mese di Novembre del corrente anno qual è del tenore seguente avendo eco presente a S.M la Camera la informa sopra al ricorso di Giovanni Battista Visconti attuale Sindaco della terra d’Ischitella perché servendo confermasse in tutte le sue parti e mandasse gli ordini con facoltà necessaria al Presidente governatore della Dogana di Foggia perché avesse il verbale del ricorso incontrando sussistente peso alla informazione giudiziale e nella forma con le prescrizioni della consulta del Tribunale e la partecipazione del vostro ordine di S.M. per la notizia della Camera a sua maestà come dal 29/11/1758.Marzio Squilace ,Sig.Marzezito il 1/12/1758 ,il Sig Commissario Citus, M.C.L 2/12/1758,il sig .Presidente del fisco Scassa 2/12/1758 Il fisco in questo propose.
E propostosi il tutto in questa regia Camera a relazione dell’infrascritto sig .regio commissario è stato per la medesima appuntamento del tenore seguente V.S adì 5/12/1758 a tenore dell’appuntamento del 18/11/ del corrente anno 1758 si deve connettere al Sig. Belli Governatore generale della Regia Dogana di Foggia che pratichi la necessaria diligenza per l’appuntamento delle cose esposte del ricorrente nel suo memoriale e quando vi trovi sussistenza ne faccia prendere informazione giudiziaria da persona abile e questa che meglio stimerà e poi la trasmetti in questa Università.- Segue

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Ferro registrato in fundaco cantara 23 rotula 50.
levandone lo sfriddo resta netto cantara 23 rotula 7 e mezzo.
In denari sono 207 -2-10,
Toglendone la vendita resta netto ducati 203-0-4.
Acciaio registrato in fundaco cantara sette rotula 1,7-2-1.
Levandone i resti che sono 6 e lo sfriddo resta netto cantara 6 rotula,70 e mezzo.
Levandole rotula 17 che resta in fundaco che non si può vendere resta 6-53.
Levandone la rendita ordinaria conta 90-0-12.
Acciaio registrato in fundaco 56 rotula ,82 levatone lo sfriddo e la rendita ordinaria ammonta a ducati 7-4-10.
In qiesto predetto presentato per il fundaco di Peschici vi ha dato ducati 284.2.11
Dati a me Joane di franco 93 ducati ,284 tarì,2 grana,undici e mezzo mi dette il fundaco.

Giuseppe Laganella

 

 

 

-----------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ Alla GARGANICA tutti i FIORI DI NATALE e non solo....

Ogni anno aspettiamo il Natale per godere di momenti unici con la famiglia, con gli amici e con persone per noi speciali. Quest'anno può essere ancora più meraviglioso perché puoi esprimere i tuoi sentimenti e festeggiare il Natale 2017 nel migliore dei modi, regalando un mazzo di fiori in grado di trasmettere tutto ciò che senti. Alla GARGANICA trovi il regalo originale per Natale, per i tuoi amici e per i tuoi familiari, un mazzo di fiori potrebbe essere quello che fa per te. Oltre ad essere un pensiero splendido e gradito, è utile per decorare la casa e dare un’ottima accoglienza a tutti gli ospiti e invitati di queste feste natalizie.
Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.
Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento, camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !

La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cultura

Viste le circostanze enunciate che concorrono nei rispettivi fatti ,diverse da quelle esposte dal Visconti delle quali non ho stimato di ometterne alcune per effetto del mio preciso dovere e che altrimenti non mi sono riuscite di appurare non ostante il il tepore che ho agito con i testimoni ed l’assenza da quel detto Ill.re Marchese supplico la reverente V.s.Ill.ma a volersi compiacere di ordinarmi se io debba prendere la la giudiziaria intendente e sopra quale capo precisamente che la sua illuminata mente conoscerà criminosi se dovrà continuare a stare assente da questa terra detto Ill.re marchese durante il tempo che io compili l’informazione che farsi sarà per ordinare ; e cosa debba eseguire per il suddetto Michele Paolino a cui ingiunsi il mandato penale di confrontarsi ad ogni ordine alla presenza di V.sa ill.ma mentre in aspettativa dei suoi savissimi oracoli per eseguirlo con quella cieca obbedienza obbediamo resti col più profondo rispettoso ossequio facendole umilmente
Sig.Ricevente. Ischitella lì 3/2/1759
Don V.Ill.ma.
Il Sig. Don Antonio Belli Presidente della regia Camera e Gen.le della Regia Dogana di Foggia. Umilissimo G.
Saverio del’Acqua.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

A lanciarlo: Tonino Tancredi Caruso di Cagnano Varano, a cui si associa anche, Mario Panella da Ischitella stanchi dei ripetuti inquinamenti nel Lago di Varano e lunghe le spiagge ischitellane
“Questi sono i problemi seri, non il mostrare un ombrellone o una baracca pseudo abusiva sulla costa, questi sono problemi rilevanti per il nostro habitat. E ai politici locali: caro Angelo Cera e figlio il nostro Comune affoga in questa porcheria, non può accollarsi tutte le spese dello smaltimento. Lo sottolineo anche al presidente Emiliano che in un articolo a proposito di una sua venuta dalle nostre parti, per raccogliere voti, promise di portare in consiglio regionale questi problemi. Solo promesse, non si è visto né sentito nulla al di fuori di passerelle elettorali da Giandiego Gatta a Nino Marmo, passando per Raffaele Fitto, Rosa Barone, gli assessori: Raffaele Piemontese e Leo di Gioia e chi più ne ha più ne metta. Nulla di fatto. A Lucia Lambresa raccomando: tu che conosci il sistema rifiuti fai una tiratina di orecchie ai tuoi amici. Ci stiamo soffocando e ciò sta provocando la morte di quel poco di turismo che ci è rimasto dalle nostre parti. Speriamo che almeno i tuoi appelli vengano ascoltati”.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Ambiente

E finalmente nel quinto ed ultimo capo contenuto nel memoriale del Visconti si dedusse e si ripose per acconti di me colla sua deposizione che lo stesso Ill.re Marchese di Giuliano aveva proibito che non si fosse più venduto pesce nella pubblica piazza bensì accanto al suo palazzo cosa che aveva fatto eseguire dai suoi armigeri armati di mano ed anche praticate tutte le opposte opposizioni per sua del suo Razionale Gennaro Trotta che lo dirigeva.
Quanto a quest’ultimo capo colle diligenze sono state accertate altre occasioni di essere venute più persone a vendere il pesce di mare per altro ben gelato sarà reso molto attento il, comando che vi è di avere il pesce dal convicino lago di Varano su pretesa dell’Ill.re Marchese di essere preferito ad altro e eseguirsene la quantità ,che serviva per uso suo e perciò mi faceva condurre una parte nel suo palazzo ove presosi la qualità che gli piaceva al giusto prezzo ,l’altro si vendeva come meglio piaceva al venditore e rispetto alla direzione del Razionale Gennaro Trotta e troppo vero che col medesimo si regola negli affari che l’occorrono quanto detto capo maggiore di quello che ne ha ricavato per lo passato non dimorando non ho potuto appurare che nel fatto predetto non sia stata consulta ed intelligenza di detto Razionale esatta.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Giorno 5/6/1583 in Ischitella.
Essendomi io notaio Marco Antonio Rubino luogotenente nella città di Vieste dell’Ill.re Sig. Gio Giorgio Casteno ,regio fondaco e mastroportulano di Puglia in virtù della precedente della allegata commissione a me diretta conferita in detta terra d’Ischitella e proprio al fundaco di ferro che sta in detta terra tenuto in nome del regio arrendatore di ferri dal Governatore Cola di Mastrodomenico di detta terra in quello ho ritrovato gli infrascritti ferri ed acciai come sopra.
Acciai rotula 17 e mezzo.
Una quantità di chiodi chiamati petoni di peso rotula 78.
Ferro in verghe e una spiaggia cantara uno e rotula 80 disse il detto Cola fondachiero essere dell’arrendatore vecchio consegnatili per Troiano Scarafone.
Acciaio rotula 14 similmente dell’arrendatore passato per quello disse il detto fundachiero consegnatili dal detto Scarafone.
Bona ora sopradetta in detto fundaco e trovata per me dalla sopradetta Camera per costume della regia Camera furono consegnati da detto fundaco Nicola de Mastrodomenico come sopra fundachero e questo fu presente e udiente fu per me in necessità e mandato sotto pena di ducati 1000 al regio fisco che da oggi e prima usa a volte a ordine della regia Camera Sommaria in nessun modo devono corrispondere al m.co Cristofano de Michele arrendatore di ferri e n’è le sue caratteristiche nelle cose e del buon arrendamento ,nè altra cosa potesse far pervenire ,ma deve corrispondere al detto Ill.mo Jo Geronimo Casteno regia m.ca persona come sopra a uso della regia Curia dato come sopra.
N.Marco Antonio Rubino qui scrisse.

Giuseppe Laganella.

Pubblicato in Cultura

Correva in quel tempo col patto di doverlo restituire alla raccolta anche in grano al prezzo della voce che si sarebbe stabilita da V.Ill, ma venuta poi il detto tempo della raccolta e propriamente nel mese di Agosto di detto anno il medesimo Ill.re Marchese ne fece eleggere per ogni tumulo col disegno che non sapendosi a qual prezzo si determinava la voce ,esigendo la sola quantità che aveva accredenzata ,qualora la voce era maggiore del prezzo in tempo l’aveva dato a credenza dovendo restituire il diggià ,gli seguiva molendola particolarmente con la gente povera ,onde stimò ben fatto di esigerne dal tomulo per esigerne il tomulo accredenzato per altro in caso doveva restituire lo avrebbe esatto .Per questa esorbitante esazione vi era in questa terra una comune lagnanza ,ma nel seguente mese di Settembre poi esigendo qui venuta la notizia della voce del grano stabilita dalla Vostra Udienza fattosi il conto della valuta di quello ,restituì a tutti dai quali aveva esatto due tomuli per ciascun tomolo ,mezzo tomulo e una uniforme di grano valutata a carlini due il tomulo giusta la voce predetta tanto che si ne dichiararono quanto ora ben contenti e sodisfatti ,molto più che altri cittadini benestanti avendo anche accredenzato il grano nell’anno passato ne hanno esatto nulla raccolta per ogni tomulo mezzo tomulo che vale a dire una migliore di già dell’esazione fattasene dal predetto Ill.mo Marchese.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

adì 5/2/1582 in Ischitella.
Io Gio di Franco mi confesso di aver avuto di aver avuto dal regio fondaco m.co Cola de Mastrodomenico 4 ducati di conto i quali ho potuto farli buoni da lo sig.Mag.co Michele in fede del vero per suo conto gli ho fatto la presente di mia mano il giorno sopradetto.
Io Gio di firmo ho fatto la presente di mano propra.
Io Antonio Donato Palumbo fui presente.
io Francesco Pomarico fui presente come sopra.
E il sopra dato ho veduto già dato al sopradetto al M° Cola ducati 4 di conto di pecula visti a suo conto.
Io ho fatto la presente di propria mano il giorno sopradetto 4 ducati.
Io Gio di franco ho fatto la presente di mia mano propria.
Io Gio Pomarico fui presente come sopra.
Io Donato Palumbo fui presente.
Il giorno 14/7/1582.
Io presente Giovanni ho depositato la presente di mano propria .
Io Donato Pedone fui presente come sopra.
Io Mastro Giovanni di sabato fui presente come sopra.
io Francesco da Ischitella fui presente come sopra.
A dì 20/2/1582.
Io Gio di franco diedi a M° cola ducati 11 e carlini due di conto perr averla in verità ho fatto il foglio.
la presente di mia mano propria come sopra dico 1.10.
Io Gio di franco ho fatto la presente di mano propria.
io mastro Jovane di Fossata fui presente come sopra.
Io Francesco de Pica d’Ischitella fui presente.
Io Donato Pedone sono testimone.

Giuseppe Laganella

Pubblicato in Cultura

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005