Il tribunale di Foggia, con sentenza del 10 luglio, ha assolto i sindaci di Vico (Michele Sementino), Matti­nata (Michele Prencipe), Peschici (Franco Tavaglione) e Rodi (Nicola Pinto) per la vicenda del­le falesie, che per il rischio crolli suscitò enorme preoccupazione tre anni fa, deter­minando l’interdizione di estesi tratti del li­torale garganico e un procedimento penale contro i primi cittadini dell’epoca, accusati di inerzia. La sentenza afferma non esservi alcun pericolo visti i la­vori di messa in sicurezza realizzati. Il Tribunale di Fog­gia (presidente Antonio Civita, giudici a latere, Clelia Cesarano e Rober­ta Gentile) ha assolto martedì scorso tutti gli imputati perché il fatto non sussiste, su richiesta dei difensori degli imputati e dello stesso Pubblico Ministero. Le prove addotte dai difensori hanno consentito di accertare che i sindaci imputati, diversamente da quanto ipotizzato dall’accusa, ave­vano realizzato nel tempo corposi interven­ti di messa in sicurezza delle falesie. Le motivazioni saranno depositate entro 90 giorni.

Pubblicato in Ambiente

Gli Ospedali riuniti do­vranno organizzare (forse a fi­ne anno) la mega selezione per gli operatori socio-sa­nitari: previste in totale 1769 assunzioni di cui 200 ai «Riu­niti». La dotazione foggiana è salita dai 137 iniziali a 200 po­sti, dunque sono stati riaperti i termini per la presentazione delle domande: ma già in sede di prima tornata sono arrivate 20mila richieste di partecipa­zione. Il 24 settembre si ria­priranno i termini per la par­tecipazione al concorso, stessa data (probabile) anche per il concorso che riguarda 48 ca­tegorie protette. I bandi saran­no pubblicati il 25 agosto.

Pubblicato in Sanità

A giugno in provincia di Foggia è piovuto dieci volte tanto rispetto al corrispondente mese di un anno fa, siamo ai livelli (se non superiori) delle migliori annate piovose in Ca­pitanata quando la pioggia si con­centra soprattutto ad aprile e maggio, i mesi in cui le precipitazioni sta­tisticamente di concentrano maggior­mente sulla Capitanata. Nei trenta giorni del mese scorso sono complessivamente caduti sulla nostra provincia 61,30 mil­limetri - secondo quanto se­gnala la Coldiretti - pari al- 1863% in più rispetto al giu­gno del 2017 il cui dato si ferma a un misero 7,10. Gli invasi di Occhito, Capaccio, Osento e Capacciotti conten­gono attualmente 14,7 milio­ni di metri cubi d’acqua in più rispetto al corrisponden­te periodo del 2017: il deficit idrico dei mesi precedenti è stato compensato evidente­mente dalle piogge, divenute improvvise e violente (e altre perturbazioni sono previste anche a luglio, nonostante il gran caldo scoppiato negli ultimi giorni). «In alcuni comuni i dati pluviometrici sono particolarmente alti - rileva Angelo Corsetti, direttore di Coldiretti Puglia - è il caso di Lucera dove a giugno sono caduti 136,4 millimetri di pioggia contro lo 0,2 di giugno 2017». «La pioggia è manna per una regione a rischio desertificazione per il 57% dpi ter­ritorio, sempre che i fenomeni non siano così violenti da danneggiare pesantemente le colture orticole e arboree, così come sta accadendo negli ultimi mesi», rileva ancora l’or­ganizzazione agricola. La Coldiretti sottolinea inoltre la necessità del­l'adozione di un «Programma di azio­ne regionale, in linea con il Pro­gramma nazionale per non disper­dere la pioggia». Da articolare in che modo? «Tenendo sotto costante mo­nitoraggio i tradizionali ed usuali mezzi di approvvigionamento (pozzi ed invasi) e di vettoriamento (con­dotte), ma anche misurando i flussi d’acqua che vanno all’industria, al potabile e all’uso irriguo, quelli che in emergenza possono essere pre­levati ancora da falde e sorgenti, l’acqua che può essere resa dispo­nibile dai dissalatori e dai depuratori urbani».

Pubblicato in Ambiente

La Giunta regionale ha rilasciato l’Autorizza­zione Paesaggistica, in accordo al parere espres­so dalla Soprintendenza e con prescrizioni al pro­getto definitivo per il prolungamento della pista di volo dell’Aeroporto Gino Lisa di Foggia. Con lo stes­so atto deliberativo, la Giunta ha espresso l’assen­so agli stessi lavori, ai fini dell’Intesa Stato-Regio­ne. Intanto fa discutere i lavori in un fabbricato in via Castelluecio, che si trova a ridosso del perimetro dell’aeroporto Gino Lisa. La costruzione - piano ter­ra più una sopraelevazione- dovrebbe ospitare una pizzeria e si trova quasi all’interno del sedime ae­roportuale, lungo il lato nord della pista, che presto dovrebbe essere interessata dai tanto attesi lavori di allungamento. Aeroporti di Puglia ha sollecitato il Comune ad intervenire per bloccare la cementifi­cazione della zona, già interessata dalla presenza di altre costruzioni abusive.

Da Palazzo di Città spiegano di essere intervenuti tempestivamente.

Pubblicato in Economia

Avevano trasformato dieci appartamenti in città in altrettante case di tolleranza. Le indagini di carabinieri e polizia di Stato, coordinate dalla Procura della Repubblica di Foggia, hanno consentito di scoprire l'illecita attività da parte di alcuni insospettabili. Stamane un'ordinanza di custodia cautelare in carcere è stata eseguita nei confronti di nove persone che dovranno rispondere di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione. Inoltre è stato effettuato il sequestro preventivo di 10 appartamenti adibiti a case di tolleranza. L'ordinanza rappresenta il primo risultato di complesse e articolate attività d'indagine, preliminarmente avviate dai carabinieri, poi da loro proseguite ed alle quali - per altri diversi risvolti investigativi - si erano sovrapposte, in parte, quelle della questura di Foggia e quelle della Guardia di Finanza di Bari. L'attività investigativa è iniziata nel 2015

Pubblicato in Cronaca

La mostra sarà aperta al pubblico presso la sala Grigia del Palazzetto dell’Arte dal 12 al 19 luglio. Al convegno saranno presenti anche Roberto Tascini, Presidente Adoc Nazionale, e Stefano Mantegazza, Segretario Generale Uila Nazionale. Per info: Adoc Foggia, via Fiume 38-40/c

Si terrà giovedì 12 luglio, a partire dalle 16, presso la “Sala Rosa” del Palazzetto dell’Arte (via Galliani, 1 Foggia), il convegno organizzato dall’Adoc nazionale in collaborazione con l’Adoc Foggia “Siamo uomini o caporali”. Interverranno Pino Salamon, Presidente Adoc Puglia, Antonio Balzano, Direttore Inps Foggia, Roberto Tascini, Presidente Adoc Nazionale, Gianni Ricci, Segretario Generale Uil Foggia, Iolanda Rolli, Commissaria prefettizia straordinaria per l’emergenza immigrazione nell’area di Manfredonia, Franco Busto, Segretario Generale Uil Puglia, Sara Cervelli, Fotografa e coordinatrice della mostra fotografica. Conclusioni affidate a Stefano Mantegazza, Segretario Generale Uila Nazionale.

I lavori saranno moderati da Enzo Pizzolo, Presidente Adoc Foggia.

Obiettivo del convegno illustrare gli obiettivi e i risultati del progetto “Siamo uomini o caporali” realizzato dall’Adoc Nazionale in collaborazione con l’Adoc Foggia. Al termine dell’evento, sarà inaugurata la mostra fotografica “Humans” realizzata da Sara Cervelli e visitabile dal 12 al 19 luglio 2018 presso la sala Grigia del Palazzetto dell’Arte.

Il progetto “Siamo Uomini o Caporali”

Il progetto “Siamo Uomini o Caporali” finanziato dal Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, ha come obiettivo principale la promozione della legalità e della sicurezza nei rapporti di lavoro dei settori agricolo, dell’edilizia e del manifatturiero, al fine di prevenire lo sfruttamento dei lavoratori, soprattutto immigrati, e offrire un’importante supporto alle persone impiegate in lavori stagionali, sottopagati e sfruttati attraverso servizi di informazione e assistenza che portino alla denuncia del “caporale”, ma anche servizi di intermediazione lavorativa, attraverso la collaborazione con aziende che intendono aderire al progetto, che favoriscano il regolare inserimento nel mondo del lavoro. Altri obiettivi del progetto sono: creare un sistema rete che possa offrire informazioni per la regolare assunzione dei lavoratori stagionali; creare un sistema di collaborazione tra le sedi territoriali ADOC e gli stakeholders territoriali che già svolgono attività al fine di contrastare il fenomeno e aziende in grado di offrire accesso a regolari assunzioni lavorative; individuare e diffondere pratiche per la valorizzazione delle aziende impegnate nelle attività di contrasto del caporalato, anche attraverso percorsi di integrazione dei lavoratori; eventi per promuovere i prodotti doc e certificati, con personale esperto che indichi come rilevare i prodotti illegali.

La mostra fotografica “H U M A N S”

“H U M A N S” nasce dall’idea di voler raccontare chi c’è dietro colui che definiamo bracciante. La risposta è semplice, ma spesso non scontata: lo immaginiamo in un campo e non andiamo oltre. Questo lavoro vuole ricordare che, dietro ogni sfruttato, c’è un uomo forte, dignitoso e molto coraggioso.

Pubblicato in Economia

Intorno al Gino Lisa do­vrebbe essere ormai vietato co­struire, ma evidentemente i divieti valgono solo per alcuni. La scoperta che ha fatto Aero­porti di Puglia è infatti scon­certante: una costruzione è sta­ta realizzata proprio a ridosso dell’area aeroportuale, a ri­dosso della rete di recinzione che il gestore dello scalo ha vo­luto fosse doppia forse per sco­raggiare eventuali intrusioni dall’esterno che, visto il grado di sfacciataggine ancora esi­stente sull’ar­gomento. Il manufatto si trova in via Castelluccio, sul lato nord della pista, proprio sul versante del cantie­re che tra qualche mese dovrebbe essere aperto per i lavori di prolungamento a quattrocento metri. L’edificio a un piano - spiegano i tecnici - non pregiu­dica i lavori non trovandosi nel cono di atterrag­gio della futura pista e nell’area di pertinenza del cantiere. Tut­tavia qualche problemino ai pi­loti quel manufatto potrebbe causarlo se verranno autoriz­zati i lavori di ampliamento della costruzione.

Pubblicato in Economia

A stagione balneare oramai inoltrata è già tempo di bilanci in Capitanata. Nonostante si avverta la mancanza di infrastrutture come l’aeroporto (che rappresenterebbe un sicuro volano di crescita dal punto di vista turistico e non solo), c’è chi da Manfredonia ha dato vita ad un progetto molto interessante, che collega le più gettonate località turistiche di Capitanata, ma che permette ulteriori possibilità di viaggio. Si tratta de "La Pelandra", un’associazione presieduta da Valentina Sapone, archeologa sipontina, che da poco meno di un anno, grazie a un minibus a nove posti, effettua tour personalizzabili in tutta la Puglia.

In una terra dove troppo spesso è mancato il coordinamento tra Comuni, dove si è fatto poco “brand”, La Pelandra si è proposta come trait d’union tra le mille sfaccettature di una terra fantastica. Nove i tour già all'attivo, che hanno come destinazioni alcune tra le più significative realtà archeologiche, storico-artistiche e paesaggistiche della provincia di Foggia: Manfredonia, Monte Sant'Angelo, Mattinata, San Severo, Lucera, Vieste, San Marco in Lamis, Pulsano, San Giovanni Rotondo. Di questo e di quelli che potrebbero essere definiti gli “stati generali del turismo di Capitanata si parlerà in una conferenza stampa che avrà luogo giovedì 5 luglio 2018, alle ore 17.30, a Palazzo Dogana a Foggia.

Saranno presenti l'assessore regionale Raffaele Piemontese, il parlamentare Antonio Tasso, il consigliere regionale, vice presidente del Consiglio regionale ed ex presidente del Parco del Gargano Giandiego Gatta, la consigliera regionale Rosa Barone, il presidente della Provincia di Foggia Francesco Miglio e l'assessore alla cultura del Comune di Foggia, Anna Paola Giuliani, oltre a Valentina Sapone, vincitrice con “La Pelandra” di un bando Pin della Regione Puglia.

A coronamento dell'evento a Palazzo Dogana, al termine della conferenza stampa, Luigi di Tuccio, patron di "Antica Enotria", presenterà i vini di sua produzione. A moderare il convegno sarà il giornalista Piero Russo.

Pubblicato in Turismo

Una maxi-rissa nella quale sarebbero rimasti coinvolti un centinaio di detenuti si sarebbe verificata nell'area passeggio del carcere di Foggia per cause ancora da chiarire. Lo rende noto con un comunicato il segretario generale del sindacato autonomo di polizia penitenziaria Cosp, Domenico Mastrulli. Tre detenuti sarebbero rimasti feriti durante la colluttazione e sono attualmente in stato di osservazione negli ospedali Riuniti di Foggia. "Secondo quanto riferisce il Coordinamento sindacale penitenziario, il violento scontro fra detenuti - si legge nel comunicato - si sarebbe scatenato tra opposte fazioni di detenuti cerignolani e baresi tra i quali vi è una vera e propria faida". Mastrulli definisce "esplosiva" la situazione del carcere di Foggia dove "ci sono oltre 551 detenuti a fronte di una capacità ricettiva di 340 unità". Il Cosp evidenzia "la scarsità di uomini addetti alla vigilanza: su 290 unità 40 sono impegnate in servizi di scorta e traduzioni, e mancano all'appello 70 poliziotti".

Pubblicato in Cronaca

15 punti di penalizzazione al Foggia da scontare nel prossimo campionato di serie B 2018-19 e tre mesi di squalifica per l'ex tecnico della squadra pugliese Roberto De Zerbi (attualmente sulla panchina del Sassuolo): questa la sentenza del Tribunale Federale Nazionale presieduto da Cesare Mastrocola, al termine del procedimento che ha visto coinvolto il club foggiano, accusato di uso di fondi illeciti negli anni dal 2015 al 2017. In particolare, la società era stata deferita lo scorso 15 maggio insieme a 37 soggetti tra dirigenti, calciatori e tecnici "per avere reimpiegato nell'attività gestionale e sportiva nel corso delle stagioni sportive 2015/2016 e 2016/2017 un importo monetario molto ingente, sia a mezzo di bonifici, sia a mezzo di denaro contante, proventi di attività illecite di evasione e/o elusione fiscale, alcune delle quali integranti anche reato".

Pubblicato in Sport

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005