La Contemporanea Galleria d’Arte di Foggia (Viale Michelangelo, 65 - Foggia) presenta, dal 24 novembre 2018 al 6 gennaio 2019, “Sguardi”, esposizione personale di Omar Galliani, a cura di Giuseppe Benvenuto.

Ideata e progettata da Giuseppe Benvenuto, la mostra sarà inaugurata sabato 24 novembre, alle ore 18.30, alla presenza del Maestro Omar Galliani, con gli interventi di Leonardo Di Gioia (Assessore Agricoltura Regione Puglia), Luigi Miranda (Presidente del Consiglio Comunale di Foggia), Claudia Lioia (Assessore Pubblica Istruzione del Comune di Foggia), Maria Teresa Sassano (Vice Presidente Piccola Industria di Confindustria – Presidente Piccola Industria di Confindustria Puglia),  Giuseppe Marrone (Filosofo) e Piero Roca (Docente arte e immagine).

Il percorso espositivo comprende una ventina di opere su tavola, alcune delle quali di dimensioni monumentali, realizzate dagli anni Novanta ad oggi.

Questa mostra di Omar Galliani nasce da un desiderio antico, quanto contemporaneo, se consideriamo parole quali: introspezione, osservazione, esplorazione, profondità, vanità, estetica, fisiognomica, bellezza.

Le opere nascono da un segno unico ed esemplare; un disegno che ha origine nella tradizione della storia dell'arte italiana e si reincarna oggi nella contemporaneità. In queste opere il solo uso della matita o del pastello su tavola indaga e cerca, tra palpebre e occhi, quell'istante in cui si cela un mistero o un invito ad un dialogo serrato fra voi e il soggetto disegnato, osservato. Il cielo, le stelle e le costellazioni occupano spesso lo spazio che aleggia attorno ai soggetti che posano silenziosi o mossi in queste tavole che appartengono ad un ciclo di opere di grande formato già esposte in diversi musei della Cina e in Europa.

«Galliani ventenne – ricorda Flavio Caroli – era perso principalmente in due ambizioni. In una ricerca di magia, di seduzione, di fascino che è l’ossessione primaria di ogni grande artista, in qualsiasi tempo, sia egli tragico (Caravaggio), classico (Ingres) o fondamentalmente realista (Degas). Tutto cambia e tutto corre, ma non c’è grande artista quando non ci sia ricerca di Bellezza; di qualche forma di Bellezza. La seconda ossessione di Galliani era infatti la qualità esecutiva, proprio tecnica nel senso antichissimo del termine, della pittura e dei suoi misteri: cosa non facile in un tempo in cui i balbettii e la cattiva pittura parvero la chiave della modernità. Galliani otteneva risultati straordinari grazie ai miracoli realizzativi di una matita forse veramente fra le più dotate del secondo dopoguerra. Nei trenta e più anni che ci separano da quei giorni, il miracolo non ha fatto che approfondirsi».

«La ricerca di Omar Galliani – aggiunge Teodolinda Coltellaro – affonda nelle densità figurali del passato, nelle estensioni storiche dell’arte, di cui evoca modelli culturali e motivi linguistici che coniuga in una originale sintassi espressiva. La sua sensibilità, pienamente contemporanea, sa cogliere gli aspetti di transitorietà e complessità del nostro tempo, gli scenari mobili che ne connotano la dimensione sistemica, ma li traduce in modi e forme che sollecitano lo sguardo a percorsi interpretativi più profondi che non si esauriscano nel “qui ed ora”, proponendo il ricorso alla memoria e alla citazione come processo di rinascita creativa nell’alchimia della forma. […] Per Galliani, l’opera è, in modo prioritario, disegno: dalla dimensione fisica del tracciare (di esercizio muscolare protratto fino allo stremo), del coprire di segni una superficie al suo essere fenomeno articolato, fluttuante, vivente, animato da una propria biologia memoriale che ne determina l’esistenza e in cui si compenetrano mirabilmente e dialogano mondi di tenebra e luce».

La Contemporanea Galleria d’Arte è aperta al pubblico tutti i giorni inclusi festivi con orario 10.00-13.00 e 17.00-20.30 Ingresso libero

Per informazioni: tel. 346 7334054 - artebenvenutomail.com

Pubblicato in Cultura

Nel prossimo fine settimana il quar­tiere fieristico ospiterà «Adesso spo­sami», salone sul matrimonio e sull’in­dotto che gira intorno al fatidico «sì», in programma da venerdì 9 a dome­nica 11 novembre (orario 9,30-14 e 16-22). Circa cento gli espositori su un’area di 5mila metri quadri, informa l’organizzazione in una nota. Previsto anche l’ingresso omaggio per una cop­pia, scaricando l’App di «Adesso Spo­sami» (https://www.adessosposa- mi.com/app/) e presentandola alla reception.

Pubblicato in Economia

Tappa a Foggia per il vice-presidente di Adp, Vasile, e il di­rettore generale Franchini, per il­lustrare i passaggi in atto per il potenziamento dello scalo di Foggia «che rimane oggi il primo obiettivo nell’agenda di Aeroporti di Puglia», sottolinea Franchini. Il Vice Presidente Antonio Vasile ha sottolineato dal canto suo «come da parte del Consiglio di Ammi­nistrazione di Aeroporti di Puglia vi sia la massima attenzione al pro­gettò di prolungamento della pista di volo del Gino Lisa di Foggia». «Un’azione costante, in linea con gli auspici della Regione Puglia, che si sostanzia altresì nella cura con cui si sta procedendo alla predi­sposizione di tutti gli atti tecnico - amministrativi necessari alla rea­lizzazione dell’opera, affinché non possano verificarsi situazioni che comportino ritardi nel completa­mento degli interventi. Come nel caso della procedura di esproprio, per la quale sono pronte a partire le comunicazioni ai proprietari dei suoli interessati», rimarca ancora Vasile. «L’aeroporto Gino Lisa rappre­senta per Aeroporti di Puglia una struttura importante nel comples­sivo sistema dei trasporti, attorno alla quale, tuttavia, il territorio ha il dovere di creare le premesse che possano assicurare alla città e alla Capitanata favorevoli condizioni di sviluppo. In tal senso anche l’in­sediamento sullo scalo della base della Protezione Civile regionale rientra in uno scenario di oppor­tunità che punta a rendere la strut­tura operativa per 365 giorni l’anno», sottolinea ancora Vasile che fa sapere che la società è in attesa dell’autorizzazione del ministero delle Infrastrutture e trasporti per l’utilizzo dei finanziamenti con la modalità Sieg.

Pubblicato in Economia

L’Asl vara la “gara ponte” che potrebbe smantellare il precariato nel soccorso del 118. «Puntiamo su un sistema di certificazioni dei servizi e sull’obbligo per le associazioni di comunicare tempestivamen­te l’eventuale modifica dei rap­presentanti legali. I lavoratori non potranno restare più sotto lo schiaffo dei datori di lavoro che ritardano i pagamenti», di­ce il direttore dell’Asl di Fog­gia, Vito Piazzolla. La riforma riguarda diciotto postazioni in Capitanata (quelle non internalizzate dall’Asl) per un totale di 270 lavoratori. I contratti saranno della durata di un an­no.

Pubblicato in Sanità

GATE & GUSTO è la Fiera Nazionale Specializzata per il mondo della PIZZERIA - RISTORAZIONE - PASTICCERIA - ALBEGHIERO in tutte le FORME DI ESPRESSIONE

Espongo i PRODUTTORI e DISTRIBUTORI di ATTREZZATURE E TECNOLOGIE - ARREDAMENTI - MATERIE PRIME ALIMENTARI - che compongono l'intera Filiera, provenienti da tutta ITALIA. Si svolgeranno CONCORSI - CORSI - SHOW COOKING. I Partecipanti arriveranno da tutta ITALIA e si confronteranno per ambire ai FAVOLOSI PREMI MESSI IN PALIO.

GATE & GUSTO UN MODO PER SCOPRIRE IL VALORE DELL'OSPITALITA'. 

WWW.SOLUTIONGROUPS.IT

Pubblicato in Economia

Seggio aperto oggi a Pa­lazzo Dogana per 1’elezione del nuovo presidente della Pro­vincia: gli 808 elettori, 59 sni­daci e 749 consiglieri comu­nali (non votano i rappresentanti di Carlantino e Mattinata, comuni commissaria­ti) dovranno scegliere tra Ni­cola Gatta, sindaco di Can­dela, proposto dal centrode­stra con apertura dei civici e Michele Merla, sindaco di San Marco in Lamis, proposto dal Partito democratico. Ieri a Pa­lazzo Dogana l’uscente Miglio ha salutato a chiusura del suo mandato quadriennale riven­dicando il lavoro compiuto come presidente dell’Ente.

Pubblicato in Politica

Il Presidente Francesco Miglio terrà la conferenza stampa relativa al rendiconto del proprio mandato, nella Sala Consiglio di Palazzo Dogana, domani 30 ottobre alle ore 11.00. Quattro anni trascorsi alla guida di Palazzo Dogana come primo Presidente della Provincia di Foggia come ente di secondo grado ridisegnato dalla L. 56/2014.

Modera il Capo Ufficio Stampa della Provincia di Foggia, Carmine Pecorella.

Di seguito si riporta il testo del messaggio rivolto dal Presidente Francesco Miglio ai dipendenti della Provincia:

“Credo nelle cose vere, un saluto sincero non celebrativo. In questi quattro anni ho vissuto l’Ente come una grande famiglia. Anni intensi e difficili visti i cambiamenti dettati dalle nuove normative e non solo. Siamo arrivati tutti insieme alla fine di un percorso, riuscendo a far sì, che la Provincia di Foggia restasse un Ente solido e serio. Nessuno si è mai tirato indietro, ha continuato a dare il massimo in ogni occasione, lavorando con grande spirito di abnegazione. Per me è stata una esperienza straordinaria che mi ha arricchito sia dal punto di vista umano che professionale. Non disperdete mai il patrimonio di conoscenza ed esperienza acquisiti negli anni, anzi accrescete il vostro orgoglio di dipendenti di un Ente che ha scritto e scrive quotidianamente pagine importanti della storia di Capitanata.

Grazie a tutti per la preziosa collaborazione.”

Pubblicato in Politica

Abbattere il ghetto di bor­go Mezzanone, la richiesta vie­ne ribadita da più parti dopo l’arresto 48 ore fa di Yusif Salia, 32 anni, ghanese senza fissa dimora, fermato per concorso con 2 senagalesi e un nigeriano (fermati a Roma giovedì) per l’omicidio di Desirèe Mariottini la sedicenne drogata, stuprata e morta a Roma il 18 ottobre, ed arrestato anche per il possesso di 11 chili di ma­rijuana. Il sindaco Landella ha annunciato che chiederà al Go­verno di poter sgomberare il ghetto e porre fine ad una si­tuazione divenuta non più so­stenibile. Sulla stessa sintonia Lega e Cinquestelle.

Pubblicato in Società

Parte martedì 30 ottobre, con inizio alle ore 15,30, presso la sede di via Libera a Foggia, il primo di

una serie di appuntamenti di informazione e orientamento, organizzati da Aforis e rivolti a coloro

che hanno già fatto domanda di partecipazione. L’evento rientra nell’ambito dell’iniziativa regionale Mi formo e lavoro, destinata a disoccupati in cerca di occupazione, maggiorenni, anche di cittadinanza straniera, purchè muniti di permesso di soggiorno. Nell’arco del pomeriggio verranno illustrati obiettivi e finalità del Programma e dei 20 corsi di formazione dalla durata di 210 ore ciascuno, dai profili professionali fortemente innovativi e aderenti ai fabbisogni del mercato del lavoro, con un occhio di riguardo ai temi della sostenibilità ambientale, come da tradizione per Aforis. Per la partecipazione all’attività formativa è previsto un indennizzo per ciascun corsista di

un massimo di 6 euro. Dati i numerosi riscontri ricevuti per la partecipazione all’evento, Aforis, per ragioni strettamente legate alla capienza della sede, ha fissato una seconda data il giorno 5 novembre alle 15,30. Se hai già inviato la domanda di partecipazione e non sei stato ancora convocato per la data del 30 ottobre, riceverai convocazione per la data successiva. Se non hai ancora inviato la tua domanda, provvedi subito. Le iscrizioni sono ancora aperte, ma

per poco.

Affrettati!

Pubblicato in Economia

È stato rintracciato il quarto uomo sospettato della morte di Desiree Mariottini, la ragazza di 16 anni trovata morta la scorsa settimana in un edificio abbandonato del quartiere San Lorenzo a Roma. Sarebbe un cittadino del Gambia ed è stato rintracciato a Foggia. La sua posizione è al vaglio degli inquirenti per capire il ruolo che ha avuto nella vicenda.  L’uomo è stato bloccato vicino un insediamento abusivo a Borgo Mezzanone. Probabilmente stava cercando di scappare dall’Italia. 

Già fermati in tre nelle scorse ore, due senegalesi, irregolari in Italia, uno dei quali aveva già ricevuto un provvedimento di espulsione, e un nigeriano, tutti con precedenti per spaccio di droga. Secondo un testimone, 'Desirée stava male e aveva attorno 7-8 persone. Le davano acqua per farla riprendere'. 'Ora voglio giustizia', dice la mamma.

SALVINI « È UN VERME, PER LUI CARCERE DURO» - «Catturato a Foggia il quarto verme che avrebbe stuprato e portato alla morte Desiree. Si tratta (guarda caso) di un immigrato clandestino. Per lui, come per gli altri tre, carcere duro e a casa!. Ringrazio la procura e le forze dell’ordine per la rapidità e l’efficacia». Così su twitter il ministro dell’Interno Matteo Salvini commenta l'arresto del quarto uomo coinvolto nella morte della sedicenne di Cisterna di Latina, e invoca la castrazione chimica per gli stupratori.

Pubblicato in Cronaca

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Piazza Kennedy (Presso Ufficio Informazioni Turistiche) - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 708806 (ufficio IAT) - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005