Articoli filtrati per data: Mercoledì, 02 Agosto 2017 - Ondaradio - Tra le vie della città Gargano

La scorsa settimana, una paziente di San Severo di 45 anni ha eseguito, con l’assistenza del marito, il primo trattamento di Emodialisi Domiciliare fornito dall’IRCCS Casa Sollievo della Sofferenza di San Giovanni Rotondo. Il marito, grazie all’addestramento svolto nell’Unità di Nefrologia e Dialisi, ha eseguito alla lettera la procedura, prestando attenzione alle prescrizioni del medico. Sempre il marito si occuperà della gestione del macchinario, concesso in comodato d’uso gratuito, del filtro e delle sacche di liquido che arriveranno a domicilio. Dovrà tenere inoltre un diario mensile in cui annotare i parametri da consegnare al nefrologo per la verifica periodica. I pazienti con uremia cronica, cioè con insufficienza renale terminale che necessitano di emodialisi, devono necessariamente recarsi in un Centro di Emodialisi per almeno 3 volte a settimana, anche 4-5 in alcuni casi. Un vincolo che limita fortemente la vita di tutti i gironi, famigliare, lavorativa e legata al tempo libero. Con questo nuovo servizio, il paziente partecipa attivamente al processo di cura scegliendo liberamente dove e quando sottoporsi alla dialisi. Si realizzano così l’autonomia della coppia paziente-partner e l’affrancamento della dipendenza dalla struttura specialistica, che comunque è sempre a disposizione per ogni evenienza.

«Per accedere al servizio è sufficiente che ogni paziente abbia un “partner terapeutico”, un famigliare o un “caregiver” che decida di assisterlo – spiega Filippo Aucella, direttore dell’Unità di Nefrologia e Dialisi di Casa Sollievo della Sofferenza –. Sarà necessario per entrambi un periodo di addestramento in ospedale della durata di un mese circa. Completato il percorso formativo certificato, siamo pronti ad affiancarli a domicilio per le prime volte. Da lì in poi è tutto piuttosto semplice, basta seguire le indicazioni e in caso di problema contattare l’Unità di Emodialisi disponibile telefonicamente 24 ore su 24. Siamo pronti a fornire il servizio a tutti i pazienti che ne faranno richiesta».

L’Emodialisi Domiciliare ha degli indubbi vantaggi, poiché evita al paziente di recarsi in ospedale più volte a settimana e di sottostare agli orari delle prenotazioni. A domicilio se ne possono fare anche 5-6 a settimana con trattamenti della durata di 2-3 ore, comodamente sul divano, o davanti alla tv. Si può eseguire il trattamento in una qualsiasi ora della giornata, a scelta, basta svolgere le sedute con una certa regolarità fisiologica.

«Il nuovo servizio – spiega Domenico Di Bisceglie, direttore sanitario dell’Ospedale di San Giovanni Rotondo – rappresenta un’estensione dell’Ospedale che si integra nel Territorio, per agevolare i pazienti con difficoltà a deambulare o che devono spostarsi per chilometri per raggiungere il centro più vicino. L’emodialisi a domicilio, inoltre, completa l’offerta assistenziale agli emodializzati già disponile nell’Ospedale Casa Sollievo e nei 4 centri di Monte Sant’Angelo, Manfredonia, Vieste e Rodi Garganico, che da anni assistono residenti e turisti che scelgono il Gargano per trascorrere le vacanze. L’integrazione Ospedale-Territorio – conclude Di Bisceglie – rappresenta il futuro dell’assistenza e l’Emodialisi Domiciliare non è l’unico esempio. Con l’ASL di Foggia abbiamo già realizzato, in alcuni distretti, le dimissioni protette, che consentono la restituzione precoce dell’ammalato appena guarito al suo territorio».

Pubblicato in Sanità

L'Asd Nordic Walking Gargano con il patrocinio del Comune di Vieste e in collaborazione con l'Ordine dei Pellegrini San Michele Arcangelo del Gargano in occasione delle festività di San Michele del 29 settembre 2017 organizza il pellegrinaggio a piedi a Monte Sant’Angelo sul antico sentiero dei pellegrini "Sammechelère", nel cuore del Parco Nazionale del Gargano.

Il cammino si svolgerà in due giornate con partenza da Vieste il 28 settembre alle 8.00 del mattino subito dopo la benedizione dei pellegrini da parte di don Tonino Baldi presso la chiesetta della Madonna della Pietà. Dopo circa 30 km di cammino è prevvista una sosta in un agriturismo per la notte e al giorno successivo, di buon mattino, ore 4.30, si riprende il sentiero per ricongiungersi con i pellegrini che hanno camminato tutta notte al chiarore delle fiaccole, partiti all’una e trenta da Vieste.

Un pellegrinaggio antico, sulle orme dell'Arcangelo che ripercorre in un trekking di fede le antiche vie erbose che portavano al Sacro Monte e vedrà camminatori, fedeli e turisti a piedi sul antico sentiero per raggiungere la vetta.

Il pellegrinaggio Vieste-Monte Sant’Angelo, in via d’estinzione, aveva portato quasi alla cancellazione del sentiero. Dopo la ricostituzione del Ordine dei Pellegrini di San Michele Arcangelo, nel 1995, e grazie all’impegno della sezione WWF di Vieste, il sentiero dei Sammekalére, cioè dei devoti di san Michele Arcangelo, fu risistemato e oggi viene definito dagli appassionati di trekking "tra i piú suggestivi del Promontorio".

Chi è interessato a partecipare al trekking di fede del 28 e 29 settembre può prenotarsi presso l'ASD Nordic Walking Gargano di Vieste (tel. 3451450552).

Pubblicato in Società
Mercoledì, 02 Agosto 2017 15:26

GARGANO FILM FEST, al via la decima edizione

Dal 4 al 6 Agosto cinema, musica e buon cibo sotto le stelle a San Giovanni Rotondo

Si svolgerà dal 4 al 6 agosto 2017, presso il cortile interno dell’ex Ospedale San Francesco, in Piazza De Mattias, a San Giovanni Rotondo, la decima edizione del Gargano FilmFest.

Il Festival, ideato e organizzato dalla associazione Provo.Cult, torna ad animare il centro storico con film e cortometraggi, musica e buon cibo in una location inedita e affascinante.

Un'edizione del festival, questa del decennale, squisitamente celebrativa nel corso della quale non mancheranno ospiti di prestigio. Presenzieranno le proiezioni della kermesse i registi cinematografici Davide Barletti e Luciano Toriello. Presenteranno la loro musica la new sensation HÅN e il violino sperimentale di H.E.R., passando per la formidabile Margherita Vicario, uno dei nomi più attesi di quest'anno, nella doppia veste di attrice e cantautrice.

Ad arricchire il programma, la nona edizione del contest di cortometraggi Provo.Corto e la seconda di Provo.Clip, il contest dedicato ai videoclip musicali.

Ingresso libero a tutti gli eventi.

Info su Gargano Film Fest

Pubblicato in Manifestazioni

“A 6 mesi dall’emergenza gelo e neve, il Governo fa sapere che il decreto per la Puglia sarà pronto a giorni. In tutto il territorio pugliese, gli agricoltori hanno dovuto sopportare danni per oltre 250 milioni di euro a colture, allevamenti e strutture. Ci batteremo affinché le risorse decise dal decreto siano sufficienti a rimettere in piedi le aziende agricole e zootecniche colpite così duramente dalle calamità”. E’ stato Dino Scanavino, presidente nazionale di CIA Agricoltori Italiani, a fare il punto della situazione rispetto alle sacrosante istanze dell’agricoltura pugliese a 6 mesi dall’ondata di gelo e neve che danneggiò il sistema agricolo della Puglia. Lo ha fatto da Bari, nella sede regionale di CIA Puglia, dove ha tenuto una conferenza stampa. “Occorre che il Governo preveda le risorse necessarie e che lo faccia nel minor tempo possibile”, ha aggiunto Scanavino, “perché nel frattempo gli agricoltori hanno cercato di andare avanti sobbarcandosi sacrifici e costi enormi, affrontando il rischio serissimo di dover chiudere i battenti”. E’ quanto messo in rilievo anche dal rapporto Svimez che ha evidenziato come, nelle crescita dell’economia del Mezzogiorno d’Italia, sia proprio l’agricoltura a essere motore trainante e come il comparto primario debba essere tutelato dalle continue calamità naturali capaci di compromettere interi raccolti.

Pubblicato in Ambiente

Caldo rovente su tutta la Puglia con picchi di 42,5 gradi a Cerignola (Foggia) ma nessuna criticità legata agli incendi nè al rischio idrogeologico: è questo il quadro fotografato al momento dalla Protezione civile regionale che è comunque pronta ad affrontare eventuali emergenze anche grazie alla campagna per gli incendi boschivi che parte da metà giugno fino al 15 settembre. Non esporsi al sole nelle ore più calde e bere molti liquidi sono alcune delle raccomandazioni per affrontare l'ondata di calore che si prevede da bollino rosso (condizioni ad elevato rischio che persistono per tre o più giorni consecutivi) su tutta la Puglia fino a sabato. (Ansa).

Pubblicato in Ambiente

Campionesse di ieri, campionesse di oggi. Sara Simeoni e Antonella Bevilacqua da una parte, Martina Criscito e Marianna Matassa dall'altra. Criscito la settimana scorsa ha vinto la medaglia d'oro ai mondiali di sciabola, Matassa metallo pregiato ai mondiali di tiro a volo. Saranno ancora le donne le protagoniste dell'undicesima edizione de "Il Galà dello Sport 2017" questa sera a San Menaio, frazione balneare di Vico del Gargano, che ospiterà la manifestazione che premia società ed atleti della Capitanata che si sono messi in evidenza durante l'ultima stagione sportiva. Negli ultimi due anni la presenza della Vezzali e della Trillini, ora le due campionesse foggiane.

A presentare la manifestazione Antonio Villani (alla sua undecisema presenza) e la campionessa Antonella Bevilacqua e la gironalista Veronica Buono. Premio speciale per il Foggia Calcio per la promozione in serie B con la presenza del diesse Giuseppe Di Bari, del diggì Giuseppe Colucci e del responsabile del settore giovanile Elio Di Toro. Ci sarà anche il tecnico del Milan Under 16 e campione d’Italia, Alessandro Lupi che ha conquistato il primo titolo assoluto del nuovo Milan cinese.

Sarà l’emittente televisiva TeleDauna a trasmettere in post-produzione, nei prossimi giorni, l’intera manifestazione de “Il Galà dello Sport”. L’emittente trasmetterà l’intera serata nei prossimi giorni con diverse repliche già messe in palinsesto. L’organizzazione ringrazia l’editore Curci ed il direttore De Matthaies Ma ci saranno i campioni (tra gli altri Maurizio Iorio, Max Tonetto, Maurizio Gaz, Gianni Pirazzini e tanti altri) e le istituzioni con i rappresentati politici delle cittadine interessate oltre al presidente del Coni regionale Angelo Gilberto, a quello provinciale Mimmo Di Molfetta, alla vicepresidente regionale Francesca Rainone, al presidente del Parco nazionale del Gargano, Claudio Costanzucci, al presidente regionale della Figc Vito Tisci, al presidente Onorario del Coni Michele Barbone, Matteo Starace della federscherma e all'assessore regionale allo sport, Raffaele Piemontese.

La manifestazione si svolgerà presso la struttura turistica “Orchidea Blu” a San Menaio sulla strada statale 89 per Peschici in un posto davvero incantevole per gli ospiti e per coloro che assisteranno alla premiazione (ingresso gratuito ed ampio parcheggio). La struttura è del foggiano Annino De Finis a cui è subito andato il ringraziamento per la disponibilità dell’organizzazione della Asd Foresta Umbra del Comandante Francesco De Marco con Nicolino Sciscio. E quest’anno dell’organizzazione entra a far parte anche la Pro Loco di San Menaio con il Presidente Bruno Granieri (Orchidea Blu Hotel), il vicepresidente Salvatore Apruzzese (Bar Point), il segretario Massimo Tavaglione (Hotel Marechiaro-Hotel Pineta) e con i consiglieri: Lorenzo Stelluto (Lido 2001), Leonardo Cilenti (La Lampara), Stefano Bezzi (Baia di Calenella), Luigi Castellucci (Lido San Menaio).

Tanti i premiati: da ricordare quella del giovanissimo di Ischitella, Umberto Laganella campione italiano di Go-Kart nel campionato Juniores. Lunghissimo l'elenco: tra i premiati per il calcio oltre al Foggia calcio, anche il Cerignola (promosso in serie D dopo 20 anni), l'Alto Tavoliere San Severo (piace l'idea di una squadra del territorio), lo Sporting Vico del presidente Nicola Dattoli (è ritornato il calcio in paese dopo un quinquennio), la Eagles San Severo (settore giovanile con successi importanti nei vari campionati e nelle coppe discipline), il Vieste Calcio, la Garganus Monte Sant'Angelo di calcio a 5 femminile che, quest’anno sotto la guida del tecnico Di Marzio, ha centrato il classico “Triplete ” vincendo il Campionato, Coppa Italia e la Supercoppa. La Gioventù calcio Cerignola (ha vinto il campionato di Terza categoria) e i tecnici Massimiliano vadacca (San Severo) e Francesco Farina (Cerignola). Per il sociale lo Juventus Club San Nicandro del presidente Carlo D'Addetta. E poi la Podistica Vico del Gargano, La società di Ciclismo di Cagnano varano, Antonio Dionisio campione di tennis, Luigi Battaglia e Diana Satskevich della squadra nazionale di Danza (ci sarà il tecnico Libero Prencipe), la squadra del Volley Manfredonia frasca di promozione in serie B, la società di tennis "Ivan Lendl" e tanti altri atleti e società che hanno raccolto successi nell'ultima stagione agonistica.

Premi per l’Asd Sport Village Accademy, affiliata alla Pro calcio società di scouting internazionale. Premi per la stampa: da Michele Princigallo (Stella D'Argento Coni) a Pina D’Errico (Il resto del Gargano) e Beniamino Pascale (l’Attacco). Per i Siti premi e riconoscimenti per CapitanatainSport.it (che si occupa a 360 gradi degli sport cosiddetti “minori” di Capitanata) e Iam Calcio Foggia (che segue da vicino i rossoneri e il calcio dilettantistico). Ancora tanti saranno i premiati che saliranno sul palco in rappresentanza della cittadine garganiche.

L'organizzazione è affidata alla Asd Foresta Umbra del comandante Francesco De Marco con Nicolino Sciscio che l'ha ideata undici anni fa.

Pubblicato in Sport

Intorno- alle 22:00 dell'11 marzo 1918 alle sentinelle della Torre di Porticello a Vieste non dovette sfuggire, in alto, un rom­bo sordo e lontanissimo. Cosa stava accadendo lassù a duemi­la, tremila metri di quota? Nes­sun idrovolante austriaco del­lo stesso tipo ad opera del quale Bari e altre località pugliesi ave­vano patito non poco danno po­teva volare a quella quota. Allora tuoni? Ma un temporale non pro­duce un suono costante ... L’allon­tanarsi poco a poco di quel suo­no misterioso in direzione ovest istillò il dubbio in quegli uomini stanchi e infreddoliti. Una staf­fetta raggiunse la postazione te­legrafica e allertò la stazione di Termoli: Li, da un treno arma­to della Regia Marina venne di­ramato il 'sospetto' di un dirigi­bile nemico in rotta verso Napoli. Lo stesso sospetto venne con­diviso da altri posti di guardia (due stazioni ferroviarie e un reparto). Ugualmente, le difese antiaeree di Foggia e Termoli rima­sero inattive. Così quell' L59, il dirigibile tedesco decollato dal­la lontanissima base di Jambol in Bulgaria al comando del Ca­pitano Ludwig Bockholt, volan­do a quasi cinquemila metri di quota e alla velocità massima di settanta chilometri orari, dopo poco più di tre ore di navigazio­ne potette arrivare indisturbato su Napoli e lì col favore delle te­nebre attaccare gli stabilimen­ti industriali di Bagnoli. Ma quei 6400 chili di bombe sfiorarono appena il grande polo industria­le arrecandogli danni modesti. A pagare fu invece la popolazio­ne civile: in tutto diciotto morti e un centinalo di feriti. I disastri maggiori tuttavia li causò il pani­co. Quelle esplosioni, inizialmen­te scambiate dall'Autorità Mili­tare per atti di sabotaggio, pro­curarono una tardiva attivazio­ne delle già scarse difese antia­eree. Venne costituita un'apposi­ta Commissione di inchiesta, di­retta dal generale Alibrandi, che chiese il rinvio a giudizio presso il Tribunale Militare del comandante della difesa antiaerea di Napoli, maggiore Mazzucca, del tenente che doveva essere in Ser­vizio la notte del bombardamen­to e del radiotelegrafista di turno. Successivamente il Commissario Generale dell'Aeronautica onorevole Eugenio Chiesa, esonerò i comandanti della dife­sa antiaerea di Napoli, Foggia e Termoli: il bombardamento ebbe molta enfasi sulla stampa tede­sca: il giornale Tagliesche Run­dschau del 13 marzo 1918 dedicò un articolo all'azione bellica, de­scrivendo con enfasi la punizione toccata agli antichi e fidati alleati. La carriera dell'LZ 59 si concluse in modo tragico il 7 aprile 1918. Nel corso di una incursio­ne sull'isola dì Malta, che ave­va per obiettivo il Grati Harbour, alle ore 20:34 l'aeronave esplose in volo sul Mar Adriatico per ragioni sconosciute.

Italo Interesse

quotidianofoggia

 

------------------------------------------------------------------------------------------

Info pubblicitaria/ LA GARGANICA rende i vostri eventi indimenticabili!

Fidati dello specialista delle decorazioni da festa per bambini ed adulti. Che si tratti di festeggiare un compleanno, una ricorrenza, un giorno speciale in famiglia o un'occasione tra amici, LA GARGANOPARTY ti propone tutto il necessario per una decorazione festiva eccezionale.

Organizzi una festa e hai voglia di creare un decoro originale? Creative sculture in palloncini? Lasciati sorprendere dalla Garganica Party. Se non sai da dove iniziare LA GARGANICAPARTY ha in serbo per te tante idee perfette per organizzare feste a tema di ogni sorta! Opta per una festa hawaiana, una festa di nascita, un compleanno sul tema dei pirati per i bambini, un matrimonio vintage, un compleanno a tema Disney... tutto ti è concesso!
Goditi l'organizzazione della festa perfetta!

Da LA GARGANICA trovi inoltre i fiori più belli e di ogni tipo, proposte uniche create per soddisfare tutte le esigenze...addobbi floreali , splendide composizioni e accurati per sale da ricevimento , camere d’albergo, matrimoni tutto con consegna a domicilio gratuita !
La Garganica un mondo di servizi in più...

La Garganica in via Verdi a Vieste, telefono: O884/701740 – 340/6232075

-----------------------------------------------------------------------------------------------------------------------

Pubblicato in Cultura

Carpenter wine-bar, bistrot, paposceria e panineria con veranda panoramica al largo Seggio, nel Centro storico di Vieste. I nostri vini preparano i cuori e li rendono più pronti alla passione.
TI ASPETTIAMO!

Non perderti l’esclusivo mercoledì SWING

Questa settimana: MICHELA DANESE – FRANCESCO PALMITESSA – VANESSA CALDERISI

Info: 320/6989512

Pubblicato in Avvisi

La kermesse è giunta alla 7^edizione. Serata magica, quella che si annungia, all'Anfiteatro di Marina Piccola mercoledi prossimo, 2 Agosto.
Di seguito i gruppi partecipanti:

Mulieres Garganiche di San Giovanni Rotondo

I Gargarensi di San Giovanni Rotondo

I Tarantati da Monte Sant'Angelo

Pizzeche & Muzzeche Vieste

Il gruppo folkloristico di Vieste Pizzeche & Muzzeche è pronto ad offrirvi un'altra serata magica in una notte estiva da non dimenticare.
Siamo ormai giunti alla settima edizione della " notte della tarantella", un festival di musica popolare interamente ideato e organizzato dalla nostra associazione che ha sempre lo stesso obbiettivo, valorizzare la musica popolare tradizionale garganica e pugliese.
Lo spettacolo si svolgerà nello scenario dell' anfiteatro della marina piccola, con la partecipazione dell 'associazione di foggia "creare con stile", inizio spettacolo ore 21:00 presenteranno la serata Kecco Pennelli e Pietro Salcuni.
Ringraziamo in anticipo tutti gli sponsor, le attività commerciali e il Comune di Vieste per aver aderito alla manifestazione permettendoci ancora una volta di poter organizzare al meglio questo evento.

Vi aspettiamo numerosi.
Pizzeche & Muzzeche

Pubblicato in Spettacolo

Il Gargano è un territorio ricco di natura, di storia e leggende. Una di queste leggende narrà che i pescatori durante le battute di pesca sentano un suono cupo somigliante al muggito di un toro ferito che si eleva dal lago di Varano soprattutto durante le giornate ventose, un suono che la gente del posto chiama “vociantaurë”, la voce di Tauro, un Re avaro e assai malvagio, punito da Dio, assieme ai suoi sudditi, per la dissolutezza dei costumi.
Una notte, dopo una gran festa, Iddio fece innalzare le acque del lago fino a ricoprire l'intera città. Nessuno si salvò da tale catastrofe, solo una buona fanciulla che si chiamava Nunzietta. Presaga dell'avvenimento, quella notte restò all'erta e quando vide l'acqua avvicinarsi alla sua casetta, fuori le mura della città, lanciò nell'acqua il gomitolo della lana che teneva in mano dicendo: “Figlio mio, ora fermati”. L'acqua si fermò immantinente ai suoi piedi. Il mattino seguente, Uria era scomparsa, e al suo posto Nunzietta poté godere della vista delle placide acque del lago.
Anche se la storiografia più recente attesti che Uria sia identificabile con Vieste, lo inducono a credere le numerose rilevanze archeologiche, dalla struttura di città, con mura megalitiche, monete con su scritto Yria, ai vasi appuli, etc., alcuni scrittori del passato la identificano con alcuni paesi che circondano il lago di Varano, se non sepolta nel lago omonimo.
Vociantaurë diventa uno spettacolo ideato e diretto da Salvatore Villani che il prossimo 7 agosto verrà eseguito in prima assoluta al Carpino Folk Festival tra le mura calde del centro storico di Carpino, in Largo San Nicola dopo le ore 23.
VOCIANTAURË: La voce di TAURO / TRA RACCONTI, CANTI E LEGGENDE
Spettacolo ideato e diretto da Salvatore Villani
per voce narrante: Gino Annolfi – Nunzietta: Vittoria Di Stolfo - Cantatrici di Ischitella
Ensemble vocale e strumentale La Montagna del Sole
Salvatore Villani: voce e chitarra battente - Ciro Iannacone: voce e chitarre - Mauro Semeraro: mandolino, bouzuki - Salvatore De Iure: piano - Antonio Pizzarelli: fiati - Antonio Sciscioli: fisarmonica - Lorenzo Vaira: tamburelli
Nunzietta canta una ninna-nanna al suo bambino e gli racconta la storia di “Vociantaurë”, mentre Tauro si fa viva voce nella narrazione di memorie sepolte nei meandri più reconditi del sottosuolo. Ispirato da Damatira, il re Tauro si trasforma in aedo degli Illiri e dei Dauni, delle reminiscenze storiche della vetusta Uria e degli Urii o Urini, dei repertori e delle musiche della tradizione circumlacuale (Cagnano Varano – Carpino – Ischitella – Rodi Garganico– Vico del Gargano) che si sposano con i suoni contemporanei dell’Ensemble “La Montagna del Sole”.
#freentry #theMusicOpenSpace Tutti i concerti sono a titolo gratuito!

Associazione Culturale Carpino Folk Festival

Pubblicato in Manifestazioni
Pagina 1 di 3

Ondaradio consiglia...

Lucatelli arredamento

Reporter della tua città

29 Settembre 2017 - 08:50:45

Reporter della Tua Città/ Rimborsi Tarsu: “restituite immediatamente (con interessi e rivalutazione) quanto dovuto alle casse del Comune di Vieste”

"Avevano “convinto” i viestani che il previgente regolamento comunale delle tariffe Tarsu era illegittimo, che gli alberghi e i villaggi turistici dovevano pagare “la tassa dei…

Seguici su...

Emittente radiofonica OndaRadio - Editore: Associazione Amici della Radio - Lungomare Europa - Marina di Vieste - Lotto 24 - CF 93005440719 - Partita Iva 01689250718
Presidente: Mario Vieste - Direttore Responsabile: Ninì delli Santi - Telefono: 0884 705248 - Email: info@ondaradio.info
Registrazione al Tribunale di Lucera n. 64 del 24/02/1988 - Registro periodici del Tribunale di Foggia 02/09/2005